Porcolonga, un modo originale per visitare la “Bassa” parmense domenica 26 Aprile

nessun commento

La Porcolonga e' aperta a tutti

La Porcolonga e' aperta a tutti

Domenica 26 aprile una delle due tranche dell’iniziativa della Strada del Culatello di Zibello – In bicicletta e navigando sul Po, visita ai produttori e alle rocche
– Due soste golose in ogni percorso –
In preparazione la Porcolonga di CREMONA

Ritorna (anzi, inizia) la Porcolonga di Primavera. Domenica 26 aprile, a bordo di mezzi “lenti” come la bicicletta e la motonave si percorrerà la Bassa parmense, ovvero il territorio di Verdi e Guareschi, assaporando tipicità che hanno ancora il gusto della tradizione.
L’edizione 2009, per favorire gruppi e persone da fuori regione, è stata suddivisa in due spezzoni (o tranche). La prima che si doveva tenere domenica 5 aprile, a causa del maltempo è stata rinviata a venerdì 1 maggio, mentre la seconda si terrà regolarmente nella data indicata,  ovvero domenica prossima.
La Porcolonga è una originalissima proposta della Strada del Culatello di Zibello ed è giunta alla sua decima edizione, in quanto dopo i primi anni se ne fanno due: una di Primavera ed una di Autunno.
Porcolonga (e in misura maggiore November Porc) hanno fatto conoscere il territorio compreso fra Parma e il Po e portato nella Bassa tanti visitatori.
La Porcolonga va considerata a tutti gli effetti una proposta turistica in quanto il 40% dei partecipanti pernotta in strutture ricettive del territorio dimostrando di esser diventata molto di più di una scampagnata o una semplice gita domenicale.
Per domenica 26 aprile erano previsti cinque itinerari per gruppi di 25 persone, ognuno accompagnato da due guide, una ambientale (Gev) e l’altra tecnica, ma va detto che in quasi tutti i percorsi si è …”sforata” la quota, proprio per la consuetudine di gruppi di amici nell’iscriversi assieme (e gli organizzatori non se la sono sentita di … separare chi, ad esempio, viene da lontano).


I percorsi iniziano e finiscono in ognuno dei nove Comuni della Strada del Culatello con  itinerari fra 35 e 45 chilometri (anzi prendono la denominazione dai Comuni ed ognuno ha un colore differente) e nello specifico, domenica 26 aprile si parte (raduno entro le ore 9.00, inizio ore 9.15) da San Secondo, Zibello, Busseto, Soragna e Sissa (per quest’ultima località non è compresa la navigazione sul Po).
In ognuno dei tracciati si effettuerà una visita guidata a un luogo d’arte: dalla Reggia di Colorno alla Rocca di Fontanellato, dal Castello di Roccabianca al Teatro Verdi. Si visiteranno le “cantine” di stagionatura del Culatello Dop e i caseifici di produzione del Parmigiano Reggiano. I percorsi comprendono anche un tratto di navigazione sul Po, con la motonave della NavigarPo che porterà i partecipanti, con le bici, dal porto di Polesine Parmense a quello di Torricella di Sissa (o viceversa a seconda dell’itinerario). Vi saranno almeno due soste golose in Aziende o ristoranti che fanno parte della Strada del Culatello di Zibello, dove si degusteranno piatti tipici, salumi (Culatello, Strolghino, Spalla) Parmigiano Reggiano, dolci e vini (Fortana del Taro IGT). I partecipanti potranno acquistare prodotti e vini: l’organizzazione si incarica di consegnarli all’arrivo, per evitare pesi sulla bici durante il tour.
E’ obbligatorio iscriversi, scegliendo il percorso. Le iscrizioni (costo a persona 38,00 Euro – ragazzi dagli 8 ai 12 anni, 20,00 Euro) sono affidate alla UISP di Parma (tel. 0521-707411 – orario 8.30-13.30; 14.30-18.30)
Si ricorda che la Porcolonga del 5 aprile verrà ripetuta venerdì 1 maggio sui quattro percorsi di Fontanellato, Colorno, Roccabianca e Polesine Parmense.
Intanto si sta preparando una Porcolonga speciale riservata a 50 abitanti di Cremona. Domenica 24 maggio si partirà da Cremona per sbarcare a Polesine Parmense e di lì salire su bici messe a disposizione dall’organizzazione per visitare cantine, rocche e fare soste golose. Come al solito, sarà possibile acquistare i prodotti di eccellenza e non avere il … peso del trasporto.

La PORCOLONGA è organizzata dalla Strada del Culatello di Zibello, in collaborazione con Assessorato al Turismo e Commercio della Regione Emilia Romagna, UISP, Provincia di Parma, Camera di Commercio di Parma, Va Pensiero Viaggi e i nove Comuni interessati.

Per ogni informazione: Strada del Culatello di Zibello  tel. 0524 939081

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

Aprile 25th, 2009 at 10:01 pm