SPORT E SOLIDARIETA’ AL MOTO GP SAN MARINO DI ‘SUPERBIKE’: ‘GIU’ LE MANI DAI BAMBINI’ NEL PADDOCK! MISANO – Sabato 20 e domenica 21/06

nessun commento

"Giù le Mani dai Bambini"SPORT E SOLIDARIETA’ AL MOTO GP SAN MARINO DI ‘SUPERBIKE’:
‘GIU’ LE MANI DAI BAMBINI’ NEL PADDOCK!

Ospiti dello stand Promotech e del pilota di Super Stock Niccolò Rossi, il Comitato Giù le Mani dai Bambini – la più visibile iniziativa di farmacovigilanza pediatrica in Italia – porterà ai piloti su due ruote ed al pubblico della corsa di SuperBike il proprio messaggio contro l’abuso di psicofarmaci tra i minori.  Il 10% degli adolescenti italiani assume psicofarmaci senza ricetta medica di nascosto a genitori ed insegnanti (fonte: CNR Pisa rapporto ESPAD 2009). Poma (Giù le Mani dai Bambini): “I campioni dello sport sono un vero e proprio faro per i più giovani. Con iniziative come questa, arriviamo dritti al cuore dei ragazzi esportando un modello positivo: non è con una pastiglia che si risolvono i disagi della vita

MISANO – Sabato 20 e domenica 21/06, i piloti ed il pubblico del GP Superbike di San Marino, a Misano Adriatico, troveranno nel paddock un desk informativo molto particolare: quello del Comitato “Giù le Mani dai Bambini®” (www.giulemanidaibambini.org), che conduce con successo da alcuni anni l’omonima campagna contro l’abuso di psicofarmaci tra i minori. Il Comitato, sarà infatti ospite dello stand Promotech, e con l’occasione divulgherà il proprio messaggio in favore della salute dei bambini a tutti i visitatori del paddock ed ai piloti delle due ruote. Durante la due giorni di gare, si registrerà anche l’adesione del pilota Niccolò Rosso (categoria Super Stock su moto Yamaha), che diventerà ufficialmente testimonial dell’iniziativa, coinvolgendo altri suoi colleghi piloti e portando Giù le Mani dai Bambini direttamente in pista: il logo della Campagna infatti farà bella mostra di se sulla carena del suo bolide, durante la gara di domenica. Niccolò Rosso con l’occasione ha dichiarato: “Noi piloti siamo in perfetta sintonia con i temi trattati dalla Campagna ‘Giù le Mani dai Bambini’. Per sfrecciare su due ruote a oltre 250 km orari sull’asfalto rovente di un autodromo, altro che iperattività, dobbiamo per forza avere qualche rotella fuori posto, ma se da bambini la nostra vivacità – anzichè essere felicemente instradata in un contesto agonistico – fosse stata sedata con degli psicofarmaci, semplicemente questo sport non esisterebbe. E con l’occasione voglio lanciare un appello ai miei coetanei ed ai loro fratelli e sorelle minori: qualunque problema di comportamento voi abbiate, non è con uno psicofarmaco che lo risolverete. Lo dicono molti medici, ben più competenti di me: sederete momentaneamente il disagio, ma pagherete poi un prezzo alto, con il tempo”. La recente ricerca ESPAD 2009 del CNR di Pisa ha lanciato l’allarme: gli under 16 italiani si collocano al quarto posto della poco invidiabile classifica dei centomila giovani europei che fanno uso autonomo di sedativi e tranquillanti. In Italia, li usano senza ricetta medica 1 adolescente su 10, e 1 su 100 ha dichiarato di averne assunti almeno 20 volte nell’ultimo mese, all’insaputa di medici e genitori. “Il mondo dello sport è sempre stato vicino alla nostra Campagna – ha dichiarato Luca Poma, giornalista e Portavoce Nazionale di Giù le Mani dai Bambini – e il motociclismo non fa eccezione: Niccolò diventa nostro testimonial unendosi a numerosi nomi di fama del mondo della scienza, dell’arte e dello spettacolo: persone ‘fuori dal comune’, che reclamano il diritto dei più giovani ad essere compresi nella loro ‘diversità’, ed a non veder stigmatizzato il proprio comportamento come un problema o peggio una malattia”. Simone Restelli, titolare della Promotech e sponsor di Niccolò Rosso, ha aggiunto “Per la nostra azienda è un grande piacere supportare Niccolò in questa sua collaborazione con il Comitato Giù le Mani dai Bambini: ognuno in Promotech, è padre, madre o fratello maggiore, e queste delicate tematiche ci sono vicine, familiari. E’ nobile prendersi cura dei bambini e ragazzi lontani e delle tante sofferenze dei più giovani su questo pianeta, ma non dobbiamo dimenticare che il disagio a volte si nasconde dietro la porta accanto”. Durante la due giorni a Misano, il pubblico del paddock potrà ritirare presso il desk ‘Giù le Mani dai Bambini’ allo stand Promotech gadget e copie gratuite di materiale divulgativo, contribuendo a questa Campagna d’informazione unica in Europa per la difesa del diritto alla salute dei più giovani, promossa da oltre duecento enti tra pubblici e privati, e che l’anno scorso è stata insignita dalla Targa d’Argento del Presidente della Repubblica On. Giorgio Napolitano.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

20 Giugno, 2009 at 1:22 am