Rassegna RITRATTI-Sympathy for…Rock and Roll

nessun commento

The WhoCOMUNE DI PARMA

Assessorato alla Cultura

in collaborazione con

Lune Nuove

e con

Enìa

presentano

PIAZZALE PICELLI

Dal 21 luglio al 18 agosto

RITRATTI


Sympathy for…Rock and Roll

Ore 21.30 – ingresso libero

Dopo il successo dell’edizione 2008 ritorna quest’estate la rassegna di Piazzale Picelli dedicata ai grandi del Rock and Roll organizzata dal Comune di Parma, Assessorato alla Cultura in collaborazione con Lune Nuove e con la sponsorizzazione tecnica di Enìa.

La formula resta la stessa, collaudata nella precedente edizione di RITRATTI e in otto anni di incontri all’interno della rassegna CONTROTEMPI – itinerari sonori dai ’70 a oggi: quattro miti, quest’anno quattro leggendarie Rock band, verranno raccontate in tutto il loro percorso musicale da Riccardo Venturella, conduttore e curatore del programma Videology su TVParma, insieme a diversi ospiti da RPR e K Rock, coadiuvati da filmati originali tratti da performance live e storiche esibizioni alle Tv dell’epoca.

Gli incontri si terranno il martedì sera in Piazzale Picelli, sul palco che sta ospitando la fortunata rassegna di musica dal vivo Oltretorrente Live, e saranno tutti ad ingresso libero.

Il primo incontro di RITRATTI – Sympathy for…Rock and Roll si terrà martedì 21 luglio e sarà dedicato ai grandissimi Pink Floyd, una delle più importanti realtà musicali di fine Novecento, capaci di creare un connubio unico tra musica e immagine, attraverso eccezionali composizioni. La band verrà raccontata da Venturella e Giorgio Martini partendo dagli esordi legati allo scenario underground londinese con il geniale Syd Barrett come principale autore dei brani e nel passaggio della leadership a Roger Waters, con la creazione del capolavoro sinfonico “Atom Heart Mother” e degli album concettuali “The Dark Side of the Moon” e “The Wall”.

La rassegna proseguirà il venerdì della stessa settimana (24 luglio), sempre alle ore 21.30 e con ingresso libero, con un incontro speciale: sul palco di Piazzale Picelli verrà infatti presentato il libro dal titolo Cinema e Rock, in compagnia dell’autore, il giornalista e critico cinematografico Umberto Mosca e dell’esperto Alberto Zanetti. Durante l’incontro verranno proiettati spezzoni di quei film (da Elvis Presley ai Beatles, da Tommy ai Blues Brothers, da Woodstock a Shine A Light) che nel corso dei decenni hanno maggiormente rappresentato il profondo legame che unisce il cinema alla musica (e alla cultura) pop rock.

Il martedì successivo (28 luglio) RITRATTI torna con un’altra incursione nell’Olimpo del Rock con i grandiosi Led Zeppelin raccontati da Venturella insieme a Bruno Bocedi, fondatore e titolare di K Rock. Incontro imperdibile con la proiezione di performance memorabili tratte dal vasto repertorio della band britannica: dalle sperimentali “Dazed and Confused” e “Whole Lotta Love” all’immensa e orientaleggiante “Kashmir” passando attraverso “Stairway to Heaven” e le allusioni occulte del quarto mitico album.

Martedì 4 agosto sarà invece la volta degli Who. La storia della Rock band formata dal geniale chitarrista Pete Townshend, insieme allo straordinario vocalist Roger Daltrey, al folle batterista Keith Moon e al più pacato John Entwistle verrà ripercorsa insieme a Marco Moser, conduttore, sempre su K Rock, del programma settimanale “Beat Club” interamente dedicato alla musica sixties.

Dopo aver esplorato gli anni Sessanta e Settanta, con il quarto grande gruppo protagonista di questa edizione di RITRATTI – Sympathy for…Rock and Roll ci si avvicina alla contemporaneità: martedì 11 agosto si parlerà degli U2 di Bono Vox e The Edge raccontati dall’ esordio nel 1980 con l’album “Boy” seguendo la loro ascesa mondiale fatta di milioni di dischi venduti e di maxiconcerti, veri e propri eventi mediatici, in grado di radunare migliaia di spettatori.

La rassegna si concluderà martedì 18 agosto con un altro incontro imperdibile che vedrà la presentazione del nuovo progetto di Massimo Zamboni dal titolo LIVE IN PUNKOW; dalla Berlino del Muro a CCCP-Fedeli alla Linea – Istruzioni per fare qualcosa: un racconto sulla Berlino dei primi anni ’80, svolto con le parole e i pensieri del romanzo “Il Mio Primo Dopoguerra” intersecate alle immagini video dei principali gruppi musicali dell’epoca (Einsturzende Neubauten, Ideal, Lou Reed, David Bowie, Kim Karnes). Tracciando l’affresco di un’ epoca Zamboni racconterà il mondo da cui sono usciti i suoi CCCP.

Info: Ufficio Spettacolo 0521 218937 – IAT 0521 218889 – www.parmacultura.it

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

luglio 21st, 2009 at 8:08 pm

Pubblicato in Notizie Parmensi

Tagged with