Lo Yacht Club Parma presenta il programma 2009-2010

nessun commento

Gianfilippo Traversa presidente dello Yacht Club ParmaGiovedì 19 novembre, alle ore 20 al Fontanorio, assemblea annuale aperta anche ai non soci, con ingresso libero.
Tutte le iniziative fino a giugno 2010

Lo Yacht Club Parma, fondato nel novembre 2007 e prima istituzione nautica della città, compie due anni presentando un ricco programma di iniziative per la stagione 2009-2010, grazie a un crescente sèguito di iscritti e interesse, che vede riuniti non solo gli armatori, ma anche tanti amanti del mare e delle diverse discipline collegate.

Il calendario degli eventi, che verrà illustrato dal presidente Gianfilippo Traversa giovedì 19 novembre alle ore 20 al Fontanorio di Parma in occasione dell’assemblea annuale aperta anche ai non soci, parte già venerdì 20 con una visita gratuita al Cantiere Azimut – Atlantis a Piacenza, dove si potrà toccare con mano la nascita di una barca, dalla progettazione allo stampo. Sabato 28 novembre, poi, al Fontanorio un corso full immersion di meteorologia, fondamentale per la sicurezza in mare, con relatore il noto meteorologo Gianfranco Meggiorin. Stessa sede per i corsi per le patenti nautiche, che inizieranno a breve e nella scorsa edizione hanno visto tutti gli allievi dello Yacht Club Parma promossi a pieni voti.

Il primo incontro del 2010, il 21 gennaio, sarà dedicato agli appassionati di vela, con alcuni campioni che spiegheranno la regolazione dell’albero e delle vele. Ma il fiore all’occhiello sarà costituito dall’iniziativa culturale del 28 gennaio, in collaborazione con la Biblioteca Palatina di Parma nell’interesse di tutta la città: una serata in cui verrà presentato il progetto di restauro di una carta nautica custodita nella preziosa collezione di portolani antichi. Quindi, tra febbraio e marzo, lo Yacht Club Parma tratterà il tema del charter nautico, cioè il noleggio delle barche, ospitando i migliori operatori internazionali del settore. Sempre in febbraio si parlerà della normativa del leasing, vero motore della nautica da diporto, e marzo sarà il mese della sicurezza più estrema e delle comunicazioni in mare.

In aprile, poi, un’inedita serata sulla pesca d’altura, con fuoriclasse della disciplina in arrivo dai vertici dell’Efsa (Federazione europea dei pescatori sportivi in mare), e in maggio il “III Trofeo velico Roberto Allodi”, inserito nel calendario delle regate del golfo di La Spezia, città in cui lo Yacht Club Parma prenderà possesso della propria base a mare nel nuovissimo Porto Mirabello. Infine, in giugno si svolgeranno i corsi di vela d’altura, i corsi di vela per i ragazzi da 10 a 16 anni e anche la gita in Capraia con barche a vela e a motore.

Altre iniziative sono allo studio e terranno conto delle indicazioni del pubblico nella serata del 19 novembre. Info e contatti su www.yachtclubparma.it.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

novembre 19th, 2009 at 1:21 am

Pubblicato in Notizie Parmensi

Tagged with