Bardi: dal 3 al 5 aprile, visita in Castello ai camminamenti e alle stanze dei vecchi mestieri

nessun commento

Nel bookshop in vendita per la prima volta il volume “La Fortezza di Bardi” della storica Mordacci

Da sabato 3 a lunedì 5 aprile la Fortezza di Bardi, gemma medievale dell’Appennino oltre che formidabile baluardo costruito su uno spuntone di roccia da cui si può controllare ogni movimento nella vallata, è visitabile in un lungo percorso attraverso i camminamenti di ronda che circondano tutto il castello. Per i turisti ed i bardigiani c’è una novità in più: la possibilità di portare a casa un “pezzetto di fortezza”, ovvero acquistare nel bookshop del maniero – in corso di allestimento – il libro corredato da suggestive fotografie inedite dal titolo “La Fortezza di Bardi” a cura della storica Alessandra Mordacci. Si tratta dunque di un’occasione unica per poter prendere visione del volume, acquistarlo o prenotarlo. L’attuale percorso di visita, prima che il Castello entri in fase di restauro, comprende: il corpo di guardia, l’androne, la ghiacciaia, le stalle, le grotte, le sale, il Museo della Civiltà Valligiana, le stanze dei vecchi mestieri, i camminamenti di ronda, le sale delle torture, la cucina; e ancora la piazza d’armi; la scalinata e il cortile d’onore;  si può ammirare la parte residenziale; il cortile del pozzo e dall’esterno la torre del mastio. Una sala nella parte più antica del castello ospita attualmente una collezione di oggetti di tortura. Si tratta di materiale appartenente a diverse epoche, dal periodo dell’Inquisizione al XVIII secolo, quando certe pratiche nei sistemi carcerari e negli interrogatori, fortunatamente, cominciarono ad essere abbandonate. Per prenotazioni e info: Cooperativa Parmigianino, tel. 0521.821139.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

3 Aprile, 2010 at 2:00 am

Pubblicato in Notizie Parmensi

Tagged with