Il Verdi che non ti aspetti, 13 giugno 2010

nessun commento

L’insolito omaggio al maestro del pianista jazz ed eclettico artista Stefano Bollani, che domenica 13 giugno 2010 presenta al Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto (PR) le sue “contaminazioni contemporanee” del Cigno

Un concerto in giardino, un evento unico: è “Omaggio a Verdi” di Stefano Bollani, che si tiene domenica 13 giugno 2010 al Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto (PR), alle 20.30. Genio dell’improvvisazione, Bollani non rivela nel dettaglio le proprie performance prima del tempo, definisce ciò che aspetta gli spettatori solo “contaminazioni contemporanee”. E conoscendo l’artista si tratterà di virtuosismi tra musica e poesia davvero emozionanti. Perché Stefano Bollani, non si può più definirlo soltanto come pianista jazz. Invasioni continue nella classica, a settembre uscirà per la Decca il Concerto in fa di Gerswhin registrato con l’Orchestra di Lipsia sotto la direzione di Riccardo Chailly; nella canzone, fresco di stampa il nuovo lavoro di Tiziana Ghiglioni su Tenco che lo ha voluto espressamente per duettare; nei fumetti con la collaborazione con Topolino, settimanale per il quale ha scritto ed interpretato come papero una storia, e con Leo Ortolani il disegnatore di Rat-man con il quale è salito sul palco improvvisando un concerto-fumetto, e nella radio con il Dottor Djembè come conduttore insieme a David Riondino e Mirko Guerrini, non lo possono contenere nella sola definizione di jazz. Anche se proprio lui inaugura la nuova collana Carisch Jazz il volume di spartiti che gli è stato dedicato, con tutti i suoi pezzi più conosciuti e da lui amati. Pluripremiato artista a tutto tondo, classe 1972, Bollani è un puzzle di musica, di simpatia, di improvvisazione che si fondono in continuazione per poi cogliere e plasmare i suoni in un continuo dialogo fra improvvisazione e canzone, pubblico e pianista. La ricerca nelle opere di Giuseppe Verdi di un significato attuale porta alla presentazione durante lo spettacolo di arie di Verdi coniugate con variazioni moderne delle sue musiche. Una notte di mezza estate che vede rimandi continui tra passato e presente, musica e ricordi, in un luogo che il Maestro ha conosciuto e amato. Un evento da non perdere per gli appassionati di musica, ma anche per chi vuole avvicinarsi a Verdi in modo non convenzionale. Il prezzo del biglietto è di 30 euro a persona.

Info Museo Nazionale Giuseppe Verdi Villa Pallavicino Verdi Multimedia Srl

Viale Ziliani 1 – 43100 Busseto (Parma) T +39.0524.931002 F +39.0524.930556

E info@museogiuseppeverdi.it W www.museogiuseppeverdi.it

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

giugno 13th, 2010 at 8:00 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -