Antichi Organi di Parma, rassegna autunnale sugli organi storici

nessun commento

Da venerdi prossimo inizia la stagione concertistica nel centro cittadino sugli organi storici restaurati.
Tre appuntamenti a ingresso libero

Gianluca Libertucci, Riccardo Castagnetti, Luigi Fontana, Loredana Bigi. Saranno loro i protagonisti della rassegna “Antichi Organi di Parma”, nuova rassegna organistica di Parma, organizzata dalla Provincia e dall’Associazione culturale Giuseppe Serassi con il contributo di alcuni sponsor privati e il patrocinio della diocesi di Parma. Il patrimonio organario della città è molto rilevante e la rassegna ha una doppia valenza, da una parte la valorizzazione degli organi storici restaurati e dall’altra la sensibilizzazione al restauro di altri organi ormai muti da decenni.

Tre concerti d’organo, che si terranno da venerdi 15 ottobre con l’esibizione di Gianluca Libertucci, organista titolare della Basilica di S. Pietro in Vaticano ,della Cappella Musicale Pontificia “Sistina” e delle Udienze generali del Santo Padre per la prima volta a Parma suonerà l’organo Vegezzi Bossi della Basilica Magistrale della Stecca.

Il soprano Loredana Bigi e l’organista fidentino Luigi Fontana si esibiranno nella chiesa di S. Cristina in strada della Repubblica nella serata di domenica 24 Ottobre. Il prezioso organo di Giuseppe Antonio Negri Poncini  del 1764 risuonerà delle musiche di importanti autori del settecento.

La chiesa di San Sepolcro sarà sede dell’ultimo concerto domenica 31 ottobre. Alla tastiera dell’organo “Giani” contenente le “ canne più antiche di Parma” vi sarà Riccardo Castagnetti.

I concerti, a ingresso gratuito, si terranno tutti alle 21.


programma primo concerto:

Johann Sebastian Bach          Praeludium et Fuga Es dur BWV 552

(1685-1750)

Georg Böhm                                     Vater unser im Himmelreich

(1661-1733)

Wolfgang Amadeus Mozart       Andante F-Dur  KV 616

(1756-1791)

Niccolò Moretti                                               Rondò ad uso orchestra

(1763-1821)

Marco Enrico Bossi                Ave Maria Op. 104 n. 2

(1861-1925)

Franz Liszt                                          Präludium und Fugue über B-A-C-H

(1811 – 1886)

Théodore Dubois                            Bénédiction nuptiale

(1837 – 1924)                                    (da “Messe de Mariage”)

César Franck                          Choral n.3 en la mineur

(1822-1890)

Lefébure-Wély                                Sortie in E flat major

(1817-1869)

Gianluca Libertucci, organista.

Organista nella Basilica di San Pietro in Vaticano (Vicariato), della Cappella dei Santi Martino e Sebastiano della Guardia Svizzera Pontificia e della Cappella Musicale Pontificia “Sistina” nei concerti in Italia e all’estero.
Ha conseguito il diploma di “Organo e Composizione organistica” presso il Conservatorio statale di musica “Santa Cecilia” di Roma sotto la guida di Luigi Celeghin.
Ha seguito i corsi di perfezionamento tenuti da Michael Radulescu, Christopher Stembridge (presso l’Accademia musicale chigiana di Siena) e Ludger Lohmann.
Dal 2001 è titolare della cattedra di “Organo e composizione organistica” e degli insegnamenti  “Forme musicali polifoniche” e “Contrappunto storico” presso il Conservatorio statale di Musica “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto (Treviso).
Svolge un’intensa attività concertistica solistica nell’ambito dei maggiori festivals organistici nazionali ed internazionali (Albania, Belgio, Bulgaria, Danimarca, Estonia, Federazione Russa, Finlandia, Francia, Islanda, Germania, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria, Vaticano, Stati Uniti d’America). Nel eseguito con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino il “Concerto en sol mineur” per organo e orchestra di Francis Poulenc.
Ha progettato il nuovo grande organo per l’auditorium dell’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania, presso il quale è stato titolare della cattedra di “Organo e Composizione organistica” dal 1994 al 2001.
E’ stato componente e coordinatore della commissione tecnico-artistica  (Luigi Ferdinando Tagliavini, presidente) per il restauro del prestigioso organo a cinque tastiere e tre consolles costruito nel XVIII secolo da Donato Del Piano per l’Abbazia Benedettina di San Nicolò l’Arena in Catania.
Ha diretto i lavori di restauro di tutti gli organi della Basilica di San Pietro. Nel dicembre partecipato al concerto inaugurale del nuovo organo della Cappella Sistina e nel maggio tenuto il concerto inaugurale del nuovo organo della Cappella del Governatorato della Città del Vaticano alla presenza di S.S. Benedetto XVI.

Ha registrato i CD “Coronas annum benignitate” (Edizioni Libreria Vaticana) e “Deus caritas est” (Multimedia San Paolo) contenenti tutte le composizioni per organo di Giuseppe Liberto.

Ha collaborato come organista con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e con il Teatro dell’Opera di Roma.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -