Un’ordinaria domenica di ‘Saxofollia’

nessun commento

Il sestetto di saxofoni del Conservatorio Boito di Parma al concerto aperitivo di domenica 28 novembre

Quarto appuntamento con la rassegna Aperitivo alla Casa della Musica – I concerti della domenica mattina. Protagonista domenica 28 novembre sarà “Saxofollia”, un sestetto di saxofoni del Conservatorio Arrigo Boito di Parma, composto da Massimo Ferraguti (sax soprano, alto, clarinetto), Fabrizio Benevelli e Davide Cesarotti (sax alto), Marco Ferri (sax tenore), Giovanni Contri (sax alto, tenore) e Alessandro Creola (sax baritono).

Il gruppo di sax, tra gli ensemble cameristici, è sicuramente uno dei più versatili e camaleontici, può creare il velluto di un tappeto d’archi o la profondità di un organo e, in un attimo, trasformarsi in una sezione ritmica swingante e percussiva: Saxofollia accompagna il pubblico in un viaggio nelle diverse epoche della storia della musica e spaziando dalla musica classica al jazz, dalla contemporanea al folk.

È il quartetto la formazione che ha il compito di aprire il concerto: a Marco Ferri, vincitore del Premio Internazionale Massimo Urbani, vengono assegnate le improvvisazioni jazzistiche di conosciuti standard arrangiati per questa compagine. Lo spettacolo è reso ancor più frizzante da continui mutamenti di organico: nella seconda parte del concerto il repertorio affrontato dall’ensemble è composto da brani di diversa provenienza musicale, tutti appositamente arrangiati dal compositore parmense Roberto Sansuini. Al Saxofono soprano ed al clarinetto sostiene la parte solistica Massimo Ferraguti, ideatore del complesso,proponendo musi-ca dai generi più disparati, dalle colonne sonore dei film e dei musical più noti, al tango, a brani tipici brasiliani e sud-americani.

Il momento finale dell’esibizione in cui tutti i musicisti sono presenti sul palco è sicuramente il più emozionante. Il sestetto Saxofollia, dopo una sorta di viaggio a ritroso nella storia approda alla musica colta: alcune tra le più belle pagine di Mozart, Rossini, Brahms e brani originali dedicati alla formazione, arrangiati e composti dal maestro Emilio Ghezzi, docente di Composizione del Conservatorio A. Boito di Parma. Un crescendo, un viaggio attraverso alcune delle pagine più conosciute della storia della musica, riproposte con una veste ed una sonorità decisamente nuova.

Il concerto, inserito nella V edizione della rassegna organizzata da Fondazione Arturo Toscanini e Casa della Musica sarà eseguito, come di consueto, nella prestigiosa Sala dei Concerti, alle 11. Dopo ogni concerto sarà offerto al pubblico un aperitivo. I biglietti (ricordiamo che i posti sono numerati) sono già in vendita al prezzo di 10 euro ciascuno.

Info: biglietteria Fondazione Arturo Toscanini, vicolo San Moderanno, tel. 0521.391320, e-mail: biglietteria@fondazionetoscanini.it.

Reception della Casa della Musica – Palazzo Cusani, piazza San Francesco, tel. 0521-031170, e-mail: infopoint@lacasadellamusica.it.  La biglietteria presso la Reception della Casa della Musica apre, nelle domeniche di concerto, alle 10.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

28 Novembre, 2010 at 11:19 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -