Una comunità che educa

nessun commento

Venerdì 10 dicembre, nuova edizione della scuola di comunità, importante occasione di confronto fra volontariato, istituzioni e terzo settore

Venerdì 10 dicembre ritorna la terza edizione della Scuola di comunità per parlare di comunità educante, all’auditorium della Comunità Betania di Marore, dalle 18.00 alle 22.30.

Lo dice la nostra costituzione che è dovere di ogni cittadino “svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società” e che “la solidarietà politica, economica e sociale è un dovere inderogabile di ognuno”; è anche su questa spinta che nasce la proposta della scuola.

Si tratta di un’esperienza formativa che vede coinvolti attivamente, oltre a Forum Solidarietà, la Provincia di Parma, il Consorzio di solidarietà sociale, la Caritas Diocesana di Parma e l’associazione culturale Il Borgo.
Soggetti diversi, in un’ottica di intervento per un cambiamento possibile, uniti intorno alle stesse domande: Quali sono i presupposti perché una comunità possa definirsi educante? Quali sono i livelli di responsabilità che devono sentirsi coinvolti? Quello politico, l’istituzionale, quello comunitario della società civile organizzata e non, quello individuale?

Protagonista di questa edizione il progetto SMS, Sono Mentre Sogno grazie al quale, negli ultimi quattro anni, associazioni, cooperative sociali e parrocchie dei nostri territori, hanno affrontato insieme la sfida di costruire una “comunità che vuole educare” e che ha permesso, attraverso il lavoro educativo di decine di operatori, di incontrare ragazzi, ragazze e famiglie e di raccogliere le analisi e le riflessioni che sostanzieranno i lavori della serata.

Ecco il programma: dopo i saluti di Danilo Amadei, lo psicosociologo Gino Mazzoli intervisterà Ivo Lizzola, preside della facoltà di Scienze della formazione dell’Università di Bergamo. Il contributo di Giorgio Delsante della fondazione CariParma, concluderà la prima parte dei lavori prima della cena a buffet.

Nel corso della serata verranno presentati anche video, testi, spunti, per approfondire il tema ed animare la discussione, a partire dall’esperienza del progetto SMS.

Il Progetto SonoMentreSogno lavora nei distretti di Parma e Fidenza con adolescenti di 11-18 anni sui temi della partecipazione giovanile e dello sviluppo di comunità. È promosso da Fondazione Cariparma in collaborazione con Consorzio Solidarietà Sociale, Forum Solidarietà, Caritas diocesana di Parma, Diocesi di Fidenza e coinvolge parrocchie, cooperative sociali, associazioni, famiglie, scuole. Inoltre, nei due distretti coinvolti, SMS ha generato solide partnership con le amministrazioni locali, che si stanno consolidando anche attraverso convenzioni e protocolli d’intesa.

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -