ABBA SHOW in «Tributo agli Abba» + la band W.A.V.E. per «OutOctoni»

nessun commento

Venerdì 14 gennaio al circolo Arci Fuori Orario di Taneto, ore 21.30

Un doppio concerto fa vibrare venerdì 14 gennaio il circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia): alle ore 21.30, per la rassegna di artisti emergenti del territorio «OutOctoni», la rockband reggiana W.a.v.e. (al posto dei Mojito Bistrot, bloccati da impegni lavorativi), e alle 22.30 il «Tributo agli Abba» degli Abba Show, riproposizione filologica di evergreen, coreografie, abiti e luci del leggendario quartetto svedese. L’ingresso è riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 12 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia degli artisti; info www.arcifuori.it.

Il «Tributo agli Abba» degli Abba Show è ormai noto a tutti e altrettanto apprezzato. Lo spettacolo, oltre a essere basato sui brani più famosi della band culto, eseguiti tutti dal vivo, è anche un evento studiato per ricreare l’atmosfera tipica degli anni ’70-’80: due ore senza interruzione, dal folk di «Fernando» alla dance di «Gimme gimme», dal rock di «Waterloo» alla disco di «Dancing queen», dal pop di «Mamma mia» allo stile Broadway di «Thank you for the music». L’idea su cui poggia il progetto è che al pubblico d’oggi non basta più ascoltare un concerto, ma vuole vederlo, viverlo. Insomma, uno show vario che entusiasma e coinvolge giovani e meno giovani. Gli Abba Show sono in sei sul palco: le due cantanti Deborah Conforti e Laura Billiato, il chitarrista e leader Alberto Bertapelle, il tastierista Simone Gasparotto, il bassista Andrea Ghion e il batterista Cristian Colusso.

La band W.a.v.e., proveniente da Reggio Emilia per «OutOctoni», è invece un progetto musicale pop-rock che si compie nel «post modern pastiche». I cinque membri sono Giovanni Di Raimo alla voce, Salvatore Caporale e Valerio Benassi alle chitarre, Luca Speroni al basso e Luca Bedeschi alla batteria. Nati come gruppo unplugged nel 2006, fin dal loro primo concerto si sono cimentati in ricercate riproposizioni di brani storici del pop e del rock, amalgamandoli e impastandoli in una maniera che è stata definita «raffinata e ironica». A 360 gradi le influenze: dal pop all’heavy metal, dal rock’n’roll alla new wave, passando pure dal blues e dal jazz. Senza dimenticare Aleister Crowley, Orson Welles, Nikola Tesla, Reginald Scot, Francis Tumblety, Pierre Bouillon, Charlier e Arno Penzias.

Il seme è germogliato e gli W.a.v.e. dall’acustico sono approdati all’elettrico, andata e ritorno, cominciando a misurarsi con composizioni originali e inedite. Resta però da svelare l’enigma dell’acronimo W.a.v.e.: Word audio vision entertainment.

Come in tutte le serate dei concerti, anche in questo venerdì i deejay dettano il ritmo nelle 3 aree del Fuori Orario dalle 24: Dj Pipitone rock nell’area spettacoli, Dj Tano disco-house nell’area stazione e Dj Celu (Marasma 51) afro style nell’area binari.

È disponibile il Discobus, la linea pubblica notturna di autobus creata dalle Province di Parma e Reggio Emilia (insieme a Tep e Act) per consentire ai giovani di divertirsi viaggiando in sicurezza ogni venerdì e sabato sera nella tratta da Salsomaggiore a Rubiera, con fermata naturalmente anche al Fuori Orario. Il biglietto, acquistabile a bordo del Discobus a 2,50 euro per sera, verrà interamente scontato dal prezzo dell’ingresso nel circolo di Taneto. Per ulteriori informazioni, www.arcifuori.it.

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

gennaio 14th, 2011 at 1:30 am

Pubblicato in Notizie

Tagged with ,

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -