Allo Yacht Club Parma si è parlato di “sicurezza in mare”

nessun commento

Martedì 15 marzo, alle ore 21, al Grand Hotel de la Ville (Barilla Center) verranno presentati i corsi per la patente nautica; ingresso aperto a tutti

Lo Yacht Club Parma presenterà ufficialmente i nuovi corsi per la patente nautica martedì 15 marzo 2011 alle ore 21 nella sala congressi del Grand Hotel de la Ville al Barilla Center di Parma, con ingresso libero e aperto a tutti. Nell’occasione saranno anche raccolte le prenotazioni per la visita di metà aprile alla Portaerei Cavour della Marina militare italiana e le iscrizioni ai corsi di vela per ragazzi da 8 a 14 anni nella seconda parte di giugno. Tra gli eventi sportivi, poi, il Trofeo Roberto Allodi e la Millésime Cup. Info www.yachtclubparma.it e numero verde 800-135630.

Dopo il successo delle due edizioni precedenti, il terzo corso per il conseguimento della patente nautica potrà ancora contare su istruttori professionisti abilitati dall’Accademia del Mare, nonché sul patrocinio dell’Assessorato alle attività motorie e sportive del Comune di Parma, e si rivolgerà a tutti coloro che desiderano intraprendere l’attività nautica, a partire dai 16 anni di età come previsto dalla normativa del Codice della Nautica. Le lezioni, mirate e incisive, avranno luogo nelle serate di martedì e giovedì in primavera.

Queste iniziative arrivano a ridosso di un importante incontro sulla sicurezza in mare organizzato dallo Yacht Club Parma giovedì scorso all’Antica Tenuta Santa Teresa. La prima associazione nautica cittadina è da sempre concentrata su questo tema, tanto da dedicargli grande attenzione nel suo programma e almeno un’intera serata ogni anno. Intitolato «L’elettronica in mare tra avanguardia e sicurezza», l’incontro ha visto l’intervento di esperti del settore come Enzo Menconi, comandante della Capitaneria di Porto di La Spezia, la Raymarine, azienda leader a livello mondiale nella produzione di strumenti elettronici nautici, la Intermatica, ai vertici delle comunicazioni marittime satellitari, e il contributo della ditta Fanfoni.

Davanti a un folto pubblico si è parlato di cartografia elettronica e comunicazioni satellitari, facendo il punto sulle più recenti opportunità al servizio della nautica da diporto. Ed è stato chiarito quali potenzialità si ottengano dagli apparati elettronici, che dovrebbero essere conosciuti non solo dall’armatore, ma da ciascun membro dell’equipaggio. Soprattutto in situazioni di emergenza e di necessità, è fondamentale l’utilizzo corretto delle apparecchiature elettroniche, anche perché queste si trovano ormai a bordo di tutte le imbarcazioni, sia di proprietà che a noleggio. La tecnologia è diventata insomma basilare nella navigazione per il diportista.

Addetto stampa Yacht Club Parma: Fabrizio Marcheselli, tel. 328-0006015, fabrizio.marcheselli@alice.it

 

   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

15 Marzo, 2011 at 1:45 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -