MODENA CITY RAMBLERS in concerto «Sul tetto del mondo», nuovo cd

nessun commento

Venerdì 29 aprile al circolo Arci Fuori Orario di Taneto, dalle ore 21

Venerdì 29 aprile il circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia) ospita il gruppo che forse meglio di tutti incarna gli ideali dell’appena trascorsa Festa della Liberazione: i Modena City Ramblers, forti del nuovissimo album «Sul tetto del mondo» e di vent’anni di carriera da festeggiare nell’occasione. Il loro concerto inizia alle ore 22.30, preceduto alle 21 dalla presentazione del libro «Il bracciale di sterline – Cento bastardi senza gloria. Una storia di guerra e di passioni», di Matteo Incerti e Valentina Ruozi (Aliberti editore, 2011), la vera vicenda di chi con coraggio attaccò il quartier generale della Linea Gotica. L’ingresso è riservato ai soci Arci, con biglietti a 15 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia degli artisti; info www.arcifuori.it.

I Modena City Ramblers salgono dunque «Sul tetto del mondo» al Fuori Orario. Con ben 13 pezzi inediti, questo loro 12º album trasuda il suono degli ambienti dello studio in cui è stato registrato (il mitico Esagono di Rubiera, che chiude i battenti), con incisioni mirate a catturare il respiro degli strumenti acustici di tradizione folk e il battito «combat folk» della sezione ritmica. Voce solista in tutti i brani, Davide «Dudu» Morandi è assecondato dagli storici componenti Franco D’Aniello ai flauti, Massimo «Ice» Ghiacci al basso, Francesco «Fry» Moneti al violino e ai plettri e Roberto Zeno alla batteria e alle percussioni. Con loro, anche dal vivo, Leo Sgavetti alle tastiere e alla fisarmonica, Luca Serio Bertolini alla chitarra acustica e il membro fondatore Luciano Gaetani (rientrato in pianta stabile) al banjo e al bouzouki.

Ogni canzone nuova vive di vita propria e coesiste in un cd dedicato a molti dei temi che, sia a livello di sonorità che di liriche, popolano dal 1991 l’«universo Ramblers» e si sposano quindi bene con quelli dei loro successi immancabili in concerto. Ci sono canzoni aggressive, nelle quali il violino, la fisarmonica e il flauto si rincorrono nel classico stile della band, e brani più lenti in cui la voce si stende melodicamente su paesaggi di chiara matrice ballad-folk. In generale si riconosce un largo spazio dei suoni di natura acustica rispetto a quelli elettrici. Il titolo del cd prende spunto da uno dei suoi pezzi, il sognante «Seduto sul tetto del mondo», piccolo affresco intimista intriso di spiritualità celtica. Nei testi, a fianco di liriche ispirate e influenzate dagli accadimenti del mondo attuale («AltrItalia», «I giorni della crisi»), si assiste al ritorno anche di tematiche più introspettive, fino a entrare nella canzone d’amore in «Tra nuvole e terra» e nella conclusiva «Specchio dei miei sogni».

Come in tutte le serate dei concerti, in questo venerdì i deejay animano le 3 aree del Fuori Orario dalle ore 24: Dj Pipitone rock nell’area spettacoli, Dj Tano e Vj Danci disco-house nell’area stazione e Dj Puccione e Bainait Sound System nei binari.

È disponibile il Discobus, la linea pubblica notturna di autobus creata dalle Province di Parma e Reggio Emilia (insieme a Tep e Act) per consentire ai giovani di divertirsi viaggiando in sicurezza ogni venerdì e sabato sera nella tratta da Salsomaggiore a Rubiera, con fermata naturalmente anche al Fuori Orario. Il biglietto, acquistabile a bordo del Discobus a 2,50 euro per sera, verrà interamente scontato dal prezzo dell’ingresso nel circolo di Taneto. Per ulteriori informazioni, www.arcifuori.it.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

aprile 29th, 2011 at 1:15 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -