Una figura a tutela delle persone fragili

nessun commento

Perché e come diventare amministratori di sostegno, ne parlano le associazioni della rete “Fragilità e autonomie” con un libro e un corso di formazione

Garantire la migliore qualità di vita possibile a quelle persone fragili che hanno bisogno di essere affiancate nella gestione del quotidiano, è la motivazione principale che spinge le associazioni del progetto “Fragilità e autonomie” a promuovere la figura dell’amministratore di sostegno.
Per questo la rete del volontariato lancia un corso di formazione e un libro, fatto di storie e strumenti operativi, e lo fa attraverso una conferenza stampa

giovedì 12 maggio, ore 11.15 al Consorzio Solidarietà Sociale in Via Cavagnari 3/a

Sarà anche l’occasione per fare il punto su un anno di lavoro del volontariato dalla parte delle persone fragili, confrontando la propria visione con quella delle istituzioni.

Interverranno:

  • Gabriella Nisardi, progetto Fragilità e autonomie
  • Patrizia Ferrarini, curatrice del libro “Amministratori di sostegno si raccontano per costruire una società solidale”
  • Augusto Malerba, Fondazione Trustee
  • Benedetta Squarcia, Comune di Parma, responsabile del Servizio Politiche per i disabili
  • Marcella Saccani, Provincia di Parma
   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

Maggio 12th, 2011 at 7:25 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -