Quattro cabarettisti di “Zelig” live all’Euro Torri di Parma

nessun commento

Giovedì 14 luglio alle 21, Rocco il Gigolò, il Duo Idea, Kalabrugovic e Vasumi animano i “GiovedidEstate”; ingresso gratuito e negozi aperti fino alle 24

Donne, vostro marito a letto è irritante come una medusa? Io sono come un tonno. Insuperabile!”: è l’accorato appello di Rocco il Gigolò a tutte le donne in vista della “serata Zelig” di giovedì 14 luglio alle ore 21 al centro commerciale Euro Torri di Parma per i “GiovedidEstate”, la rassegna di spettacoli organizzata nei giovedì sera fino al 28 luglio in collaborazione e con il patrocinio del Comune.

Ma il comico Rocco Ciarmoli, in arte il Gigolò, non sarà solo. Sul palco, al suo fianco, altri tre cabarettisti delle ultime edizioni di “Zelig”: il Duo Idea, Kalabrugovic e, nei panni del Bisio della situazione, Andrea Vasumi, con la presentatrice Manuela Boselli nel ruolo della Cortellesi o Incontrada. Ingresso libero e gratuito per questo divertente show nel piazzale a sud (piazza Balestrieri) dell’Euro Torri, che terrà aperti fino a mezzanotte tutti i negozi, bar e ristoranti; info www.eurotorri.it, tel. 0521-701290/272148 (per chi arriva da lontano ricordiamo che l’Euro Torri si trova a 1 km dall’uscita “Parma Centro” dell’autostrada A1).

Rocco Ciarmoli, campano di nascita ma romagnolo di accento, è la rivelazione dell’edizione 2011 di “Zelig” su Canale 5. Muove i primi passi artistici da animatore nei villaggi e si specializza in commedia dell’arte, lavorando a teatro. Nel 2000 è tra i fondatori del trio comico le Tutine, con cui dal 2002 al 2007 fa parte del cast fisso del programma “Zelig Circus”. Nel 2010 diventa monologhista e approda a “Zelig Off” con il personaggio del gigolò, piccolo, pelato, attillato e armato di megafono.

Il Duo Idea ha origine da un’idea di Daniele Mignatti e Adriano Battistoni, che si incontrano nel 1994 tra le file del Plantations Sound Chorus, coro gospel bolognese di notevoli tradizioni. Nel 1997 formano un duo vocale per proporre al pubblico versioni ironiche di brani pescati nel pop italiano e nel 2011 sfondano a “Zelig”.

Giancarlo Calabretta, in arte Kalabrugovic, è l’inimitabile filosofo metropolitano di “Zelig”, ormai dal 2007. Il suo personaggio più amato è Pino dei Palazzi con il tormentone “Mimmo c’hai n’a siga?”, uno zarro di periferia esilarante nel suo essere ignorante. Tante esperienze si concentrano nel suo spettacolo “Un’infanzia difficile”.

Andrea Vasumi, 40 anni, di Forlì, si impone all’attenzione del grosso pubblico a “Zelig Off” nel 2009 e 2010. “Artista precocissimo – scrive di se stesso – il primo vero successo lo ottiene al gioco della bottiglia tra compagni di classe, quando al settimo giro finalmente non esce la cicciona. A 15 anni accende la televisione e si sintonizza sul primo cartone animato che trova: la spegnerà a 23 anni, per un appuntamento dal barbiere… Raggiunta la fama, la supera senza mettere la freccia”.

La rassegna “GiovedidEstate” continuerà, sempre nella piazza sud dell’Euro Torri a ingresso gratuito, giovedì 21 luglio con la finale del talent show parmense “Polvere di Stelle”, presentata dal cabarettista Beppe Braida (da “Saturday Night Live”, nonché già da “Zelig” e “Colorado Cafè”), e giovedì 28 luglio con un tris di artisti ancora da “Zelig 2011” , ovvero i Senso D’oppio, Maurizio Lastrico e gli Emo (I Mancio e Stigma).

Addetto stampa Euro Torri: Fabrizio Marcheselli, tel. 328-0006015, fabrizio.marcheselli@alice.it

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

luglio 14th, 2011 at 1:15 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -