DETENUTI: EVERYONE, SOSTEGNO INIZIATIVA RADICALI FIORENTINI CONTRO SOVRAFFOLLAMENTO CARCERI

nessun commento

COMUNICATO STAMPA Firenze, 22 luglio 2011

DETENUTI: EVERYONE, SOSTEGNO INIZIATIVA RADICALI FIORENTINI CONTRO SOVRAFFOLLAMENTO CARCERI

Il Gruppo EveryOne, organizzazione per i diritti umani, sostiene convintamente l’iniziativa che domani, sabato 23 luglio 2011, l’Associazione per l’iniziativa radicale fiorentina “Andrea Tamburi” metterà in piedi a Firenze, in piazza Beccaria, a partire dalle 10,30,  per rivendicare i diritti dei detenuti nelle carceri italiane e chiedere un provvedimento di amnistia.

“Il nostro Gruppo” spiegano i co-presidenti di EveryOne Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Picciau, “è attivo da molti anni per la salvaguardia dei diritti di tutti, anche di coloro che – molti dei quali purtroppo anche ingiustamente – stanno scontando una pena in un istituto di reclusione. Dall’inizio del 2011 in Italia si sono verificati nelle carceri 68 decessi ufficiali, che in realtà sono molti di più, poiché l’Amministrazione Penitenziaria non considera come avvenute in carcere le morti verificatesi negli ospedali dove vengono trasferiti i detenuti in gravi condizioni. E’ palese” proseguono gli attivisti, “che nelle 208 strutture di detenzione italiane, dove sono attualmente accolti circa 67.600 prigionieri, contro una capienza massima di 45.543 posti, è in atto una violazione dei diritti fondamentali della persona: una simile condizione di sovraffollamento fa sì che si verifichino ogni giorno stupri ai danni spesso dei detenuti più giovani, aggressioni violente, prevaricazioni, intimidazioni e veri e propri episodi di persecuzione fisica e psicologica.

Per questo motivo sosteniamo con forza” concludono Malini, Pegoraro e Picciau, iniziative di rivendicazione pubblica come quella messa in piedi dai radicali fiorentini, che mirano a sensibilizzare l’opinione pubblica su una tematica fondamentale in un Paese che si definisce democratico e civile e a richiedere con urgenza al Governo e al Parlamento l’adozione di misure risolutive in linea con le Carte internazionali per i Diritti Umani”.
Secondo un recente studio condotto dal Gruppo EveryOne, negli ultimi vent’anni, più di mille detenuti si sono suicidati e almeno 20mila hanno tentato di togliersi la vita; vale a dire il 2% dei detenuti, una percentuale che non ha uguali non solo nel mondo democratico, ma anche nei regimi integralisti.

Per ulteriori informazioni: Gruppo EveryOne +39 393 4010237 :: +39 331 3585406 www.everyonegroup.com :: info@everyonegroup.com

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

luglio 22nd, 2011 at 10:01 pm

Pubblicato in Associazioni No Profit,Notizie,Politica

Tagged with

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -