Il maltempo non ferma il successo dei Cibi di Strada

nessun commento

Si è conclusa domenica sera la prima edizione del Festival Cittaslow dei Cibi di Strada che si è svolto a Felina di Castelnovo ne’ Monti (Re) tra sabato 23 e domenica 24 luglio, riscuotendo grande interesse nel pubblico e grande soddisfazione da parte del sindaco Marconi di Castelnovo né Monti da poco rieletto, dai rappresentanti delle 147 Cittaslow, presidente di Cittaslow International per altri 3 anni.

Malgrado il maltempo che ha colpito l’evento sabato e le temperature serali quasi autunnali la nuova formula, ideata quest’anno e dedicata ai cibi di strada, ha ricevuto un favore molto più ampio delle aspettative.

Felina è stata invasa ininterrottamente da visitatori che hanno potuto degustare e acquistare i prodotti di eccellenza delle Cittaslow ospiti e dei produttori della rete locale di Terra Madre.

Grande successo anche per i giochi di strada proposti da Giochi Tradizionali UISP e Lega Sport che hanno animato la domenica facendo divertire insieme grandi e bambini impegnati in improbabili sfide a carrom, pista delle biglie, lancio del ferro di cavallo, barattoli, corde, paracadute, flipper, anelli, tiro alla fune e damigiana.
Le vere novità della manifestazione sono state le cucine di strada collegate tra loro attraverso la moneta della festa “il flino” con il quale si è potuto acquistare i piatti della tradizione dell’Appennino Reggiano e delle Cittaslow come il cacciucco e il baccalà alla livornese, gli arrosticini ed i salumi abruzzesi.

Regina indiscussa della festa la polenta stiada per la quale sono stati impiegati oltre 75 kg di farina di mais, così come il gnocco fritto con ben 300 kg di pasta e ancora il classico erbazzone di montagna.

La patatrota e il baccalà fritto proposti nello “scartoccio” sono stati tra le proposte gastronomiche più gradite.

Per non far mancare niente le strade del paese sono state apparecchiate anche con taglieri di salumi, il tipico piatto dell’estate prosciutto crudo e melone, cou cous e cesti di pani del mondo assortiti.

Un menù ricco che ha pensato alle esigenze di tutti, infatti con la collaborazione dell’Associazione Italiana Celiachia sono state realizzate tante proposte anche per chi è intollerante al glutine.

I piatti sono stati accompagnati da una selezione dei migliori vini dell’Emilia Romagna tra i quali hanno spiccato alcuni lambruschi eccellenti, il tutto contornato dall’esibizione degli artisti di strada.

La rassegna bandistica “la notte delle bande” in cui si sarebbero dovuti esibire la Filarmonica G. Verdi di Scortichino (Fe) e l’Associazione musicale Bnada di Gonzaga (Mn), prevista nel programma della manifestazione nella serata di sabato, a causa del maltempo, ha potuto proporre solo il concerto della domenica sera con la partecipazione della Banda Musicale di Felina e della della Società Filarmonica Diazzi di Concordia (Mo) che hanno sfilato per il paese e si sono poi esibite sul palco.

Di grande effetto e qualità artistica la lettura concerto di Paolo Nori e L’Usignolo che hanno incantato il pubblico presente con la rappresentazione “La meravigliosa utilità del filo a piombo”.

Un successo confermato – afferma il Sindaco Gian Luca Marconi – abbiamo scommesso su questa nuova proposta e abbiamo vinto la nostra scommessa.

L’evento si è realizzato anche quest’anno attraverso il lavoro di ben 150 volontari, e a loro, agli enti come la comunità Montana, provincia di Reggio Emilia, regione Emilia Romagna, parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano,e alle aziende che hanno sostenuto l’evento, va il ringraziamento del sindaco Marconi.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

luglio 27th, 2011 at 1:30 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -