Cena-incontro con MADDALENA ROSTAGNO e il libro su suo padre

nessun commento

Mercoledì 15 febbraio al circolo Arci Fuori Orario di Taneto, ore 20.30

 La morte di Mauro Rostagno, avvenuta il 26 settembre 1988 a Lenzi di Valderice in Sicilia, è uno dei tanti casi italiani irrisolti, coperti da omertà e inquinamenti di prove, in una parola «mafia». Ne parla sua figlia Maddalena Rostagno nella cena-incontro di mercoledì 15 febbraio al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia), dove presenta il suo nuovo libro «Il suono di una sola mano». Sociologo e giornalista di origini piemontesi, il padre Mauro è stato uno dei fondatori di Lotta Continua e a soli 46 anni è stato ucciso in un agguato mafioso.

In collaborazione con Epoché ArtEventi, la cena comincia alle ore 20.30, seguita alle 21.30 dall’incontro: menù con risotto agli asparagi, salsiccia alla griglia con patate arrosto, torte della casa e… piatti appositi per i vegetariani prenotati. Ingresso con tessera Arci, a 12 euro per chi partecipa alla cena e gratuito per chi entra dopo le 21.30 per assistere al solo incontro; info e prenotazioni su www.arcifuori.it o allo 0522-671970 in orari di ufficio.

Immaginate di essere Mauro Rostagno – leader del Sessantotto, amante della vita e della libertà – e di lavorare in una piccola televisione locale, Rtc. Immaginate di sfidare ogni giorno, dagli schermi di Rtc, la più grande organizzazione criminale d’Italia: Cosa Nostra. Ora immaginate di essere Maddalena Rostagno, figlia di Mauro. Maddalena e Milano e l’India e Trapani, Maddalena che guarda in tv suo padre, Maddalena che la sera del 26 settembre 1988 sente dei colpi di pistola, a pochi passi da casa. Maddalena, che otto anni dopo vede sua madre in carcere, arrestata con l’accusa di favoreggiamento per l’omicidio di Mauro, colpita dalla macchina del fango. Maddalena che cresce, che riapre i cassetti, che legge le carte giudiziarie, che scongela il dolore. Maddalena che aspetta per anni che vengano trovati i veri assassini di suo padre. Fino all’apertura del processo, nel 2011.

Il libro «Il suono di una sola mano», edito da Il Saggiatore e scritto da Maddalena Rostagno con Andrea Gentile, viene pubblicato proprio mentre il processo cerca di punire quei colpevoli che mancano da più di 23 anni.

Prossime cene-incontri al Fuori Orario: mercoledì 22 febbraio Paolo Nori col suo libro «Si chiama Francesca, questo romanzo» in un reading insieme al pianista Carlo Boccadoro, giovedì 23 febbraio i candidati RSU della «Scuola Università e Ricerca» della Flc Cgil presentati dall’insegnante e attrice Lorenza Franzoni (oltre a un concerto di pizzica e taranta della Francesco Sossio Band), mercoledì 29 febbraio Ilaria Cucchi (sorella di Stefano) con il regista Maurizio Cartolano e tanti altri ospiti, mercoledì 7 marzo Nino Di Matteo, Loris Mazzetti e il loro libro «Assedio alla Toga. Un magistrato tra mafia, politica e Stato», mercoledì 14 marzo Niccolò Ammaniti col suo libro «Io e te», mercoledì 28 marzo il magistrato Piercamillo Davigo con il libro «La corruzione in Italia. Percezione sociale e controllo penale», mercoledì 4 aprile l’associazione Abare con lo spettacolo teatrale di Antonietta Centoducati.

Nell’imminente weekend il circolo di Taneto propone due serate di concerti: venerdì 17 febbraio il noto cantautore Daniele Silvestri (biglietti a 20 euro) e sabato 18 la Festa di Carnevale col doppio show di tarante e pizziche di Zimbaria e Nidi d’Arac

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 15th, 2012 at 1:30 am

Pubblicato in Notizie

Tagged with

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -