REDHOTRIBU in «Tributo ai Red Hot Chili Peppers», novità a Taneto

nessun commento

Venerdì 9 novembre al circolo Arci Fuori Orario di Taneto, ore 22.30

Venerdì 9 novembre 2012 il «Tributo ai Red Hot Chili Peppers» dei lombardi RedHotribu approda per la prima volta al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia), con il meglio della produzione della band californiana attiva dal 1983 a oggi. Il concerto inizia alle ore 22.30: ingresso con consumazione inclusa a 12 euro, riservato ai soci Arci; info www.arcifuori.it.

Il circolo apre alle ore 20, con aperitivo-buffet fino alle 21.30 gratuito per tutti e accompagnato dal dj set tech-house di Luca Coppola. Sempre alle 20, apertura del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342), che prevede anche un menù spagnolo. Dopo il concerto, 3 i dj set: nell’area spettacoli, Dj Robby & Pipitone in «Dirty», rock’n’roll; nell’area binari, Dj Puccione in «Fermentitaliani», italian style; nell’area stazione, Dj Davidino in R&B, house e dance.

Provenienti da Milano, Lodi e Crema e fautori di un funk-rock trascinante, i RedHotribu esistono dal 2007 con l’intento di riproporre senza compromessi i live dei Red Hot Chili Peppers, eseguendo fedelmente i loro brani di maggior successo. Le sonorità, il potente groove e la grande energia che si respirano assistendo a un concerto dei Red Hot Chili Peppers, vengono riprodotti anche nell’abbigliamento e nelle movenze dei singoli musicisti. Ciascuno dei quattro componenti dei RedHotribu ha infatti svolto un attento lavoro sullo stile, sulla tecnica musicale, sul sound e sulla strumentazione espressi dal corrispettivo musicista originale.

L’Anthony Kiedis della situazione è Emanuele Marson, artista poliedrico, cioè attore, ballerino e ovviamente cantante. Poi c’è Giuliano Verganti al basso, con una tecnica slap al vetriolo, cultore del funk e derivati, sulle orme di Flea, l’altro fondatore (con Kiedis) della band americana. Vincenzo Vicario, per gli amici «VinZ», vero appassionato di funk-rock, chitarrista essenziale e senza fronzoli, con una cura particolare dei suoni e dell’intensità ritmica, si rifà a John Frusciante e al suo «erede» Josh Klinghoffer. Dario Negri, «Super Dario Bros», è un’autentica macchina da groove, con un’impostazione tecnica e strumentale inevitabilmente simile a quella di Chad Smith.

In tutte le serate di venerdì e sabato, il Fuori Orario è collegato a Reggio Emilia e a Parma da specifici autobus notturni, per consentire ai giovani (ma anche ai meno giovani) di divertirsi viaggiando in sicurezza. Il collegamento con Reggio è garantito dalla Provincia attraverso il Discobus, con un biglietto acquistabile a bordo che viene interamente rimborsato dal Fuori Orario all’atto della prima consumazione, mentre per Parma provvede direttamente il Fuori Orario con un bus gratuito. Per i tragitti di andata-ritorno aggiornati e ulteriori informazioni, visitare www.arcifuori.it.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

novembre 9th, 2012 at 1:15 am

Pubblicato in Notizie

Tagged with

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -