Cena-incontro con CRISTINA ZAGARÌA, giornalista di Repubblica, il suo nuovo libro «Veleno», WALTER GANAPINI e PIERLUIGI SENATORE

nessun commento

Cristina ZagariaMercoledì 15 maggio al circolo Arci Fuori Orario di Taneto, ore 20.15

 Ultima cena-incontro della stagione mercoledì 15 maggio 2013 al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia). Ne è protagonistaCristina Zagarìa, giornalista de «la Repubblica» e scrittrice, che in anteprima assoluta per il Nord Italia presenta il suo nuovo libro «Veleno – La battaglia di una giovane donna nella città ostaggio dell’Ilva», edito da Sperling & Kupfer. Il veleno è quello dell’Ilva, colosso della siderurgia che ha la sede principale a Taranto (città della famiglia dell’autrice) e che dal 2012 è nell’occhio del ciclone per l’alto tasso di inquinamento.

Nell’ambito di una rassegna di incontri contro le mafie, alla serata del Fuori Orario interviene come ospite speciale Walter Ganapini, noto ricercatore reggiano, membro onorario permanente del Comitato scientifico dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, nonché co-fondatore di Legambiente ed ex presidente di Greenpeace Italia. Conduce Pierluigi Senatore, caporedattore centrale di Radio Bruno.

La cena inizia alle ore 20.15, seguita alle 21.30 dall’incontro con gli ospiti: menù a base di tortino di verdure, roast beef e pinzimonio, gelato e… piatti appositi per i vegetariani prenotati. Ingresso con tessera Arci, a 12 euro per chi partecipa alla cena e gratuito per chi entra dopo le 21.30 per assistere al solo incontro; info e prenotazioni su www.arcifuori.it o allo 0522-671970 in orari di ufficio.

È stato scritto che il libro «Veleno» è la storia di una Erin Brockovich italiana contro la grande acciaieria che dà lavoro ma uccide. Cristina Zagarìa firma un reportage sotto forma di «romanzo civile»; una narrazione di attualità su Taranto vista attraverso gli occhi di Daniela Spera, giovane chimica che per anni ha raccolto le prove del disastro ambientale e ha collaborato con la magistratura. Nata a Carpi nel 1975, ma laureatasi in Lettere moderne all’Università di Bari e poi di stanza anche a Bergamo e nella sua Taranto, la Zagarìa dal 2007 vive a Napoli, dove lavora per il quotidiano «la Repubblica» occupandosi di cronaca nera e giudiziaria.

Il suo esordio letterario risale al 2006 col romanzo «Miserere: vita e morte di Armida Miserere», seguito dal saggio sugli scandali universitari «Processo all’Università. Cronache dagli atenei italiani» (2007) e dalla storia vera di ’ndrangheta «L’osso di Dio», miglior libro dell’anno per Umbrialibri 2009 e vincitore del premio Zocca Giovani 2008. Quindi la Zagarìa ha pubblicato il romanzo breve «Perché no» e il libro «Malanova», storia vera di Anna Maria Scarfò, prima donna in Italia sotto scorta perché è stata minacciata di morte, dopo aver denunciato i suoi stupratori.

Nell’imminente weekend il circolo di Taneto propone due serate di concerti: venerdì 17 maggio il «Tributo agli U2» degli Achtung Babies e sabato 18 la «Grande Festa del circolo» (che nelle settimane successive ospiterà eventi gestiti come cooperativa e quindi senza obbligo di tessera Arci) con i Mé, Pék e Barba & Associazione Bandistica Giuseppe Verdi di Busseto, preceduti dal gruppo di danza del ventre Hilal e da una grigliata gratuita per tutti.

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

maggio 15th, 2013 at 1:15 am

Pubblicato in Notizie

Tagged with

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -