Due tributi: LAZY CHILD (Deep Purple) e MOTHERSHIP (Led Zeppelin) Venerdì 29 novembre al circolo Arci Fuori Orario di Taneto, ore 22.30

nessun commento

MothershipQuando il rock si fa duro, i duri cominciano a suonare. I duri in questione sono i Lazy Child, attivi dal 2007 con il loro «Tributo ai Deep Purple», e i Mothership, band esplosiva guidata da Simone Romanato e specializzata nel «Tributo ai Led Zeppelin»: venerdì 29 novembre 2013 si esibiscono in un doppio concerto-tributo al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia), rispettivamente alle ore 22.30 e 23.30.
Ingresso con consumazione inclusa a 12 euro, riservato ai soci Arci. Fino alla fine del 2013, il Fuori Orario offre una promozione che prevede che chi fa la tessera Arci del 2014 dopo le ore 24, abbia diritto all’ingresso gratuito nella stessa serata. Il circolo apre alle 20, con aperitivo-buffet fino alle 21.30, gratuito per tutti e accompagnato dal dj set di Dj Davidino e Dj Frank K Pini. Sempre alle 20, apertura del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342). Dopo il concerto, tre i dj set con 4 deejay: nell’area spettacoli, Dj Pipitone in «Dirty», rock’n’roll; nell’area binari, Dj Puccione in «Made in Salento»; nell’area stazione, Davidino & Frank K Pini in dance, house, R&B e pop. Info www.arcifuori.it.


I Lazy Child hanno avuto l’idea di dedicare un tributo hard rock ai Deep Purple nella primavera del 2007, quando si sono incontrati e conosciuti Ares Savioli (organo e tastiere), Aldo Casai (voce) e Emiliano Lupi (chitarra). I tre desideravano creare già da tempo una Deep Purple Tribute Band. Oggi sono in cinque e hanno avuto qualche avvicendamento all’interno, ma lo spirito è rimasto lo stesso, mentre l’impatto live è decisamente migliorato, sulla scorta dei tanti concerti tenuti nel Nord Italia, soprattutto a Rovigo, Ferrara, Bologna, Venezia, Modena, Padova e Verona.
I Mothership ripropongono, pure loro dal 2007 e nella zona Padova-Rovigo-Ferrara, i migliori pezzi dei mitici Led Zeppelin, con le stesse sonorità e la stessa grinta. Sono in quattro: Simone Romanato alla voce e armonica, Manuel Lando al basso e mandolino, Marco Felix alla chitarra e theremin e Alessandro Biavati alla batteria e percussioni. Garantiscono emozioni vere impegnando anima e corpo in un progetto ambizioso, in grado di offrire mistero, calore, potenza e sensualità per tutta la durata del concerto.
Come ogni venerdì sera e sabato sera, il Fuori Orario allestisce a proprie spese un servizio di bus gratuito da Parma, con ben 8 fermate, mentre da Reggio Emilia nelle stesse sere è attivo il Discobus grazie alla Provincia. Per tutti gli orari dei bus, le tratte di andata-ritorno, le fermate, i relativi aggiornamenti e ulteriori informazioni, visitare il sito www.arcifuori.it.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

novembre 29th, 2013 at 1:15 am

Pubblicato in Notizie

Tagged with

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -