Cena-incontro «RICOMINCIO DA COOP» con Rada Zarkovic (Insieme di Bratunac), Stefania Ghidoni (Art Lining), Simona Caselli (Legacoop), Paolo Cattabiani (Coop) e concerto del RE GIPSY JAZZ ENSEMBLE

nessun commento

Simona CaselliMercoledì 5 marzo al circolo Arci Fuori Orario di Taneto, ore 20.30

Nella settimana della Festa della Donna, il circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia) torna a ospitare una cena-incontro, con l’obiettivo di valorizzare tutte le donne che hanno saputo trovare la forza per rinascere facendo impresa e unendosi nella fattispecie in cooperative. La cena «Ricomincio da Coop», che gode anche del concerto del RE Gipsy Jazz Ensemble, va in scena mercoledì 5 marzo 2014 con la partecipazione di Rada Zarkovic, presidente della cooperativa Insieme di Bratunac, Stefania Ghidoni, vicepresidente della cooperativa Art Lining di Calerno (Sant’Ilario d’Enza), Simona Caselli, presidente di Legacoop Reggio Emilia, e Paolo Cattabiani, presidente di Coop Consumatori Nordest.

Organizzata in collaborazione con Coop Consumatori Nordest, la cena comincia alle ore 20.30 ed è seguita alle 21.15 dall’incontro e dalla musica live: menù a base di tortino agli spinaci e culaccia, gramigna con salsiccia e funghi, crostata di marmellate Frutti di Pace della cooperativa Insieme e… piatti appositi per i vegetariani prenotati. Apertura delle porte del Fuori Orario alle ore 20 e ingresso con tessera Arci, a 12 euro per chi partecipa alla cena; info e prenotazioni su www.arcifuori.it o allo 0522-671970 del Fuori Orario in orari di ufficio o allo 0522-519111 della Coop.
Il RE Gipsy Jazz Ensemble, che è già stato protagonista di un memorabile concerto nella XX Giornata Mondiale Alzheimer il 21 settembre 2013 a Reggio Emilia, annovera Erio Reverberi al violino, Fabio Caggiula alla tromba, Matteo Pacifico al clarinetto, Andrea Gualtieri al pianoforte e William Monti alla chitarra monouche.
La figura centrale della cena-incontro è sicuramente Rada Zarkovic, bosniaca, che così viene descritta da Giuliana Sgrena in uno struggente articolo su Vanity Fair del 7 luglio 2010: «Sono passati quindici anni dalla strage di Srebrenica, il più grande massacro di civili dopo la seconda guerra mondiale. A pochi chilometri, a Bratunac, un grande capannone verde spicca tra le molte case ricostruite dopo la guerra. Ospita la cooperativa “Insieme”, per la conservazione dei lamponi. Siamo nel cuore di una delle zone più martoriate della Bosnia Herzegovina e “Insieme” è il simbolo della possibilità di convivenza tra serbi e musulmani».
Rada Zarkovic ha voluto questa cooperativa per dare a donne sole, a volte con figli da mantenere, la possibilità di lavorare e di avere un futuro. La cooperativa fornisce le piantine di lamponi e poi trattiene il costo dal ricavo della raccolta. Nel tempo si sono aggiunte le more, le fragole e i mirtilli.
Una storia emblematica di coraggio femminile è anche quella di Stefania Ghidoni, altra ospite della serata al Fuori Orario, finita addirittura sulla copertina di Panorama il 17 gennaio scorso: il reportage racconta come i lavoratori, unendosi in cooperativa, abbiano salvato dal fallimento l’azienda Art Lining (che produce cravatte di qualità) e l’abbiano rilanciata dal 2008 a oggi.
Nell’imminente weekend il Fuori Orario propone due grandi serate musicali: venerdì 7 marzo I Cani in concerto col nuovo album «Glamour» per la rassegna «Musica di Origine Controllata» (biglietti a 10 euro, scontati a 8 per chi stampa il logo «M.O.C.» sul profilo Facebook del Fuori Orario), e sabato 8 il grande dj Gigi D’Agostino per la Festa della Donna (biglietti a 15 euro per gli uomini, scontati a 13 per le donne).

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

marzo 5th, 2014 at 10:56 am

Pubblicato in Notizie

Tagged with

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -