FABIO CANINO ADERISCE A ‘GIU LE MANI DAI BAMBINI’

nessun commento

Giu_le_mani_dai_bambini_logo_pressNel giorno del suo compleanno, a ferragosto, l’artista e show-man è diventato testimonial della campagna per l’infanzia “Giù le Mani dai Bambini”. Canino: “Picasso, Oscar Wilde, James Dean, Clark Gable, Lord Byron e molti altri erano iperattivi o perennemente distratti: la normalizzazione forzata uccide il genio creativo”
Fabio Canino, noto showman televisivo, artista e attore teatrale, in occasione del suo compleanno, a ferragosto, ha deciso di appoggiare convintamente “Giù le Mani dai Bambini Onlus” (www.giulemanidaibambini.org), la più rappresentativa campagna di farmacovigilanza pediatrica in Italia, che si batte contro l’uso indiscriminato di psicofarmaci a bambini e adolescenti. “Ho aderito volentieri a ‘Giù le Mani dai Bambini ‘ perché comprendo molto bene – per la mia storia personale e professionale – l’importanza del rispetto per la ‘diversità’: molti grandi uomini di cultura  e di spettacolo da piccoli erano ‘particolari’, agitati, molto distratti, o così ‘diversi’ da risultare incomprensibili agli adulti che li circondavano. Pablo Picasso, Oscar Wilde, James Dean, Clark Gable, Lord Byron, Jules Verne e Mark Twain, ma anche scienziati come Thomas Edison, e molti altri: tutti grandi del passato che la scienza ci conferma avevano tratti iperattivi accompagnati da apparente ‘deficit di attenzione’, perché si iperfocalizzavano solo sulle cose che interessavano loro. Cosa sarebbe stato di questi personaggi  se qualcuno ‘turbato’ dalla loro irrequietezza li avesse sottoposti a violente terapie a base di psicofarmaci, come va tanto di moda oggi, per normalizzare il loro comportamento…? Avremmo perso alcuni dei più grandi geni della storia. La normalizzazione – conclude Canino  – uccide la creatività: la diversità invece va compresa, gestita, valorizzata grazie a un approccio pedagogico intelligente.
Non ‘sedate’ Vostro figlio: ascoltatelo”.
“Un gesto veramente straordinario quello di Fabio Canino – ha dichiarato Luca Poma, giornalista e portavoce nazionale della Campagna, sostenuta da duecentotrenta enti pubblici e privati, Università, Ordini dei Medici e degli Psicologi, ASL e associazioni sociosanitarie e di promozione sociale –  che conferma la speciale sensibilità di personaggi noti del mondo dello spettacolo, i quali diventano ‘Ambasciatori’ di un messaggio di speranza per le nuove generazioni: la lotta appassionata contro la normalizzazione forzata della differenza. Non è con una pastiglia di psicofarmaco, dagli effetti collaterali potenzialmente distruttivi, che si risolvono eventuali problemi di comportamento dei minori. Milioni di bambini e adolescenti nel mondo vengono drogati nell’errata convinzione di sedare i loro disagi, ma pagano un prezzo alto sul medio-lungo periodo: nessuno più di un artista così affermato come Fabio Canino – ha concluso Poma – comprende l’importanza di impegnarsi in questa battaglia sociale per la difesa del diritto alla salute dei più piccoli”

A questo link, la foto di Fabio Canino all’atto della sottoscrizione dell’ “Albo d’Onore”, in qualità di testimonial di “Giù le Mani dai Bambini”
PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

agosto 17th, 2014 at 1:58 pm