IL CONCERTO DEL “CORO DEI NONNI” A VILLA PARMA

nessun commento

Sabato prossimo esibizione al Gulli e a gennaio un evento aperto a tutto il pubblico

Grandi applausi e soddisfazione per la prima esibizione del coro di Villa Parma. Una trentina di anziani che abitano nelle residenze di piazzale Fiume ha tenuto sabato scorso un concerto presso I Lecci, davanti a famigliari, amici e operatori. Con loro, anche il Coro delle voci bianche del Conservatorio Arrigo Boito.

Il “Coro dei nonni” diretto dal M° Ilaria Poldi e accompagnato alla tastiera dal M° Antonio Piccirilli si è esibito in un repertorio di classici della canzone italiana, felicemente organizzati all’interno della narrazione della vita di una delle coriste, immaginario ma realistico racconto di una nonna alla sua nipotina: da “Vecchio scarpone” a “o’ surdato ‘nnamorato” passando per “Vola colomba”, “Il tango delle capinere”, “Vecchio Frack” e altri pezzi noti, è stata ripercorsa la storia dell’Italia nell’ultimo secolo.

Il coro è nato alcuni mesi fa grazie alla collaborazione dell’associazione Cem Lira con l’Asp Ad Personam, che hanno dato vita a due gruppi di cantori, uno a Villa Parma e l’altro per le residenze degli anziani in Oltretorrente, composti da persone dai 60 ai 100 anni di età. Sabato prossimo, alle ore 15,30, presso Il Gulli, si esibirà questo secondo coro, sempre preceduto dai bambini del Conservatorio Arrigo Boito. Fra gennaio e febbraio – in data ancora da stabilire – i due cori canteranno insieme in un evento aperto a tutti.

Al termine dell’esibizione di sabato scorso, tutti i presenti si sono scambiati gli auguri per le imminenti feste. Era presente anche la direttrice di Ad Personam Stefania Miodini: “Vorrei vedere più spesso anziani e bambini festeggiare insieme – afferma –. L’Azienda alla persona del Comune di Parma non si occupa solo di assistere le persone anziane della città, ma sente come propria missione favorire l’incontro fra generazioni diverse. Siamo una comunità che a volte dimentica le proprie ricchezze: un proverbio cinese dice che avere vicino un anziano è il prezioso dei tesori”.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

dicembre 14th, 2015 at 8:07 pm

Pubblicato in Notizie Parmensi

Tagged with