presentato il calendario degli eventi in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”

nessun commento

  giornata contro violenza donne 2016Lunedì 14 novembre si è tenuta a Traversetolo la conferenza stampa per presentare il calendario congiunto di eventi che si terranno dal 18 novembre al 6 dicembre nei vari comuni in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

Ecco il calendario completo degli eventi:

Collecchio – Cinema Teatro Crystal, via Galaverna 36 venerdì 18 novembre 2016 ore 21 Tutta colpa di Eva

————

Quando l’amore diventa ossessione

Spettacolo teatrale sul tema dello stalking e dello stolker a cura di Ippogrifo Produzioni Felino – Sala Civica Amoretti, via Corridoni 2 sabato 26 novembre 2016 ore 17:30

Il corpo delle altre

Conversazione con Annamaria Rivera

Incontro pubblico a cura di Associazione Vivere il Cambiamento e Centro Antiviolenza Parma

sabato 26 novembre 2016 ore 21:00

Cinema teatro comunale, via Verdi 2

Stringimi Piano. La loro voce in un abbraccio senza tempo: Rosa, Giovanna, Lucrezia

Spettacolo a cura di Associazione FareLegna interpretato dai giovani felinesi

Montechiarugolo – Circolo Arci. Coop La Ricreativa, Tortiana

Sabato 26 novembre 2016

ore 19:30

Cena storica a base di prodotti tipici del primo ‘900

ore 21:00

Storia di Mirka

proiezione del film di Primo Giroldini (’35) 2012

Le donne della Resistenza

proiezione del film di Liliana Cavani (’45) 1965

Traversetolo – Teatro Cinema Aurora, piazza Vittorio Veneto 14

Venerdì 2 dicembre 2016 ore 21:00

La violenza sulle donne: cosa da uomini?

proiezione di un docu film seguito da dibattito

Sala Baganza – Sala Convegni Rocca Sanvitale, piazza Gramsci 1

Martedì 6 dicembre 2016 ore 21:00

Incontro pubblico con Avv. Samuela Friggeri e Fabrizia Dalcò

in collaborazione con il Centro Antiviolenza di Parma

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.

 

Erano presenti Miriam Amatore, assessore alla Sanità, Servizi Sociali e Volontariato del Comune di Traversetolo; Michela Zanetti, Giuliana Saccani, Francesca Mantelli e Claudio Valla, assessori alle pari opportunità rispettivamente dei comuni di Collecchio, Sala Baganza, Montechiarugolo e Felino; Marina Pizzarotti dell’associazione “FareLegna” ed Adriano Temporini, Direttore Generale dell’Azienda Pedemontana Sociale.

L’assessore Zanetti ha sottolineato l’importanza di lavorare in sinergia creando un calendario condiviso tra più Comuni: <<Lavorare in rete è senz’altro il modo più efficace di agire, soprattutto per quanto riguarda una tematica così delicata e che rappresenta una reale emergenza come quello della violenza sulle donne. Tale problema, per altro, viene messo in risalto ora, in occasione della Giornata internazionale istituita dall’ONU, ma vogliamo sottolineare che le Amministrazioni, la polizia Municipale, l’Azienda Pedemontana Sociale proseguono tutto l’anno con le loro azioni di aiuto, prevenzione e supporto alle vittime anche se in modo più silenzioso e nascosto>>.

L’assessore Valla ha evidenziato come non si può assolutamente abbassare la guardia:<<Dobbiamo parlare di questi argomenti difficili in famiglia, nelle nostre comunità, tutti i giorni. Perché più li rendiamo visibili e più abbiamo l’opportunità di affrontarli ed ottenere dei risultati>>.

Durante la conferenza stampa gli assessori hanno anche parlato di un’altra importante iniziativa: nei vari Comuni, oltre ai sacchetti del pane che recano il numero del Centro Antiviolenza di Parma, verranno distribuiti migliaia di segnalibri con tutti i contatti utili.

<<Il segnalibro – ha spiegato Giuliana Saccaniè un oggetto carino, un piccolo dono, che entra in tutte le case in modo discreto. In questo modo però, qualche persona in difficoltà può trovare dei recapiti che possono esserle utili e che forse non conosceva o non sapeva come cercare. Si tratta di un piccolo strumento, ma che va a sommarsi a tutte le altre azioni che vengono ogni giorno messe in atto dagli operatori preposti>>.

A Traversetolo si affronterà il tema della violenza contro donne mettendo in luce gli atteggiamenti e la psicologia degli uomini:<<Occorre calibrare le azioni di aiuto e supporto alle vittime includendo programmi rivolti al sesso maschile e ai giovani in particolar modo. Altrimenti non risolveremo il problema>> Ha commentato Miriam Amatore assessore di Traversetolo.

Dello stesso avviso anche Adriano Temporini che ha riportato dati più che allarmanti: <<Dati Istat alla mano (2015) ci dicono che 1 donna su 3 subisce un qualche genere di violenza, molto spesso per mano di una persona che vive nel suo nucleo famigliare (mariti, compagni delle madri, padri). In Pedemontana, mensilmente, almeno una donna si rivolge agli operatori chiedendo aiuto. Dobbiamo cercare di affrontare il problema allargando lo spettro delle nostre azioni: innanzitutto dobbiamo farei conti con una cultura in cui la violenza (anche verbale, non solo fisica) è imperante. Dobbiamo inoltre uscire da un’idea di assistenza attendista per andare maggiormente tra la gente, intervenendo. Questo è il nostro obiettivo>>.

Il massaggio lanciato alla popolazione vuole però essere anche positivo: <<A Montechiarugolo proietteremo, tra le altre cose, due film/documentari che parlano di donne forti – ha commentato Francesca MantelliDi donne che hanno combattuto per ottenere pari diritti e dignità. Vogliamo dire alle donne che si può lottare. Si può reagire di fronte ai pericoli e ai problemi>>.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

novembre 18th, 2016 at 7:54 am

Pubblicato in Notizie Parmensi

Tagged with