18 Ottobre 2018 <<<>> [Reteivanillich] Zanardi: pane, alfabeto e socialismo (Bologna), Fuori dal Coro (Bologna)

nessun commento

Il culmine della commemorazione a Francesco Zanardi si terrà alla Certosa di Bologna la sera del 18 ottobre alle 21:00 con una replica straordinaria dello spettacolo itinerante “Zanardi: pane, alfabeto e socialismo” di Associazione Youkali con la consulenza scientifica del Museo Civico del Risorgimento, scritto e interpretato dall’attrice Simona Sagone con l’accompagnamento di Salvatore Panu alla fisarmonica, spettacolo già ospite della stagione estiva 2017 della Certosa di Bologna, applaudito anche dai pronipoti di Zanardi, Stefano e Guido Zanardi. Lo spettacolo verrà introdotto tematicamente da Serafino D’Onofrio presidente di AICS Bologna.

La drammaturgia prevede 5 stazioni durante le quali sono personaggi femminili a raccontare l’ex sindaco bolognese. La narrazione del coinvolgimento del giovane Zanardi nelle lotte contadine del mantovano, terre dalle quali proveniva, è affidato ad una contadina di Poggio Rusco. La personificazione di Bologna, indicata dalle cronache di primo novecento come “bella addormentata sopra un cumulo di letame” è la protagonista della seconda scena, rappresentata mentre viene svegliata dalla squilla socialista il giorno delle elezioni comunali del 28 giugno 1914 che porteranno Zanardi a Palazzo D’Accursio. La moglie di Zanardi, Angiolina, porta nella terza scena il pubblico nel clima che regnava a Bologna nel 1920, nei giorni terribili della Strage di Palazzo d’ Accursio, durante la quale i fascisti spararono tra la folla e nella sala del Consiglio all’ insediamento della giunta di Ennio Gnudi, successore di Zanardi. E’ una bidella della prima scuola all’aperto del Regno, le Ferdinando Fortuzzi, a ricordare la visita di Vittorio Emanuele III ai tre padiglioni scolastici dei Giardini Margherita a cui seguì la passeggiata al Forno del Pane che valse alla giunta socialista i complimenti del sovrano. La narrazione della bidella rievocherà poi il passaggio dalla monarchia alla Repubblica ricordando anche l’elezione del Sindaco Dozza che volle accanto Zanardi sul balcone di Palazzo D’Accursio il 24 marzo del ’46, mentre il popolo nella piazza inneggiava ad una fusione delle forze di sinistra. Tocca infine ad una cantante lirica rievocare l’entusiasmante discorso di Zanardi al Teatro Comunale di Bologna il 14 aprile 1919, in occasione della prima delle 4 rappresentazioni gratuite di teatro popolare da lui volute, a sottolineare l’impegno di questo straordinario uomo politico a favore dell’elevazione spirituale del popolo attraverso l’arte.

Lo spettacolo, in data unica, a prenotazione obbligatoria al 333477419 o utilizzando la mail info@youkali.it, inizierà alle ore 21:00 con ritrovo alle ore 20.30 presso l’ingresso principale in via della Certosa 18 (cortile chiesa) e avrà luogo anche in caso di maltempo.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

ottobre 16th, 2018 at 5:09 pm

Pubblicato in Notizie,Politica

Tagged with