Il ginecologo? NON SCEGLIERLO CON TESTA O CROCE: SCEGLI CON LA TESTA ! – Comunicato stampa U.A.A.R. – Unione Atei ed Agnostici Razionalisti – Circolo di Parma

nessun commento

E’ iniziata il 22 ottobre la nuova campagna dell’U.A.A.R., realizzate tramite social (hashtag #Nonaffidartialcaso) e manifesti, mirante a sensibilizzare l’opinione pubblica circa la scelta dei propri medici.

Gli ospedali sono purtroppo pieni di ginecologi obiettori, spesso assunti e promossi proprio per la loro adesione alla dottrina cattolica, e non sono infrequenti i casi in cui ostacolano l’intenzione di interrompere una gravidanza, o decidono di non sottoporre la gestante a diagnosi che possano condurre alla decisione di non far nascere un bimbo già condannato per tutta la vita a una malattia invalidante.
In casi come questo avere un ginecologo di fiducia del quale sono note le opinioni su tali questioni è fondamentale.

Lo stesso dicasi per la scelta del medico di base. Un medico che considera la vita un bene indisponibile, che appartiene a Dio, potrebbe non tenere conto delle nostre volontà se non siamo in condizione di esprimerle. E anche se fossimo in condizione di esprimerle potrebbe curarci secondo le proprie convinzioni morali e lasciarci soffrire inutilmente.
Per questo invitiamo tutti e tutte a far luce su questi aspetti. Prima che sia troppo tardi.

Non si tratta in alcun modo di mettere in  discussione la competenza dei medici.

Ma mentre le credenze religiose dell’oculista ci lasciano del tutto indifferenti, queste diventano fondamentali nelle situazioni in cui è indispensabile prestare maggiore attenzione ai consigli che riceviamo (per esempio, in materia di contraccezione) e alle cure che ci propongono (che potrebbero rappresentare un accanimento terapeutico).
La nostra libertà è un bene prezioso. Esercitiamola sin dall’inizio e fino alla fine. Non affidiamoci al caso.

L’U.A.A.R. si rende ben conto di essere una goccia in mezzo al mare e di non avere davanti alla bocca megafoni paragonabili a quelli piazzati davanti al papa, anche quando attacca aborto e libertà di decidere come morire, come ha fatto in queste settimane. Ma proprio per questo pensiamo sia necessario moltiplicare gli sforzi in difesa della Laicità dello Stato e della Sanità di questo paese.

Leonardo Marchignoli
socio del Circolo di Parma dell’Unione Atei ed Agnostici Razionalisti

   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

26 Ottobre, 2018 at 6:42 am