Archive for the ‘Castello di Torrechiara’ tag

Notte rosa a Torrechiara 19 settembre 2015

without comments

 

notterosa3

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

settembre 19th, 2015 at 1:20 am

Castello di Torrechiara visite guidate

without comments

Torrechiara

In occasione del prossimo ponte di Pasqua l’associazione culturale “Melusine” e l’associazione guide “Torrechiara”

effettueranno visite guidate “navetta” al Castello di Torrechiara nei seguenti giorni e orari:

Domenica 4 aprile 2010 (solo pomeriggio)

con inizio alle ore: 15.30 / 16.00 / 16.30 / 17.00 / 17.30 / 18.00

Lunedì 5 aprile 2010

mattina con inizio alle ore: 10.45 e 12.00;

pomeriggio con inizio alle ore: 15.30 / 16.00 / 16.30 / 17.00 / 17.30 / 18.00

Partenza: dal Cortile d’Onore
Costo: euro 2,50 a persona – Bambini fino a 11 anni gratuito

IAT Torrechiara Strada Castello, 10 43010 Torrechiara- Parma Tel. 0521.355009 Fax 0521.355821 iat@comune.langhirano.pr.it

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

aprile 4th, 2010 at 1:20 am

Ritorno a Torrechiara, 10 agosto 2009

without comments

Castello di TorrechiaraRitorno a Torrechiara

La parziale riapertura del maniero parmense, dopo il terremoto, si celebrerà il 10 agosto 2009 con una serata gratuita all’insegna di aperitivo e tanta musica

Il Castello di Torrechiara, raffinato e imponente gioiello dell’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, che sorge sulla collina dell’omonimo borgo medievale in provincia di Parma, l’11 agosto riapre al pubblico le sue antiche sale, dopo i danni subiti dal terremoto dello scorso 23 dicembre. Eretto da Pier Maria Rossi, conte di San Secondo, tra il 1448 e il 1460, il castello non fu per il nobile soltanto dimora difensiva (tre cerchia di mura e quattro grandi torri lo circondano), ma si trasformò in un rifugio d’amore per lui e l’amata Bianca Pellegrini. Le sue mura divennero complici di una storia tanto illegittima quanto grande, suggellata nei secoli dalle testimonianze che ancor oggi si possono trovare tra quelle stanze, in particolare nella sontuosa “Camera d’oro”, decorata da Benedetto Bembo e voluta dal conte per la donna che tanto amava. L’interno del castello è ricchissimo di sale affrescate, molte delle quali sono attribuibili a Cesare Baglione e alla sua scuola.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

agosto 10th, 2009 at 2:28 am