Invia articoli in formato PDF

Movimento 5 Stelle Parma: «10mila in piazzale della pace con Beppe Grillo»

Filed Under Comunicazioni, Politica | Commenti disabilitati su Movimento 5 Stelle Parma: «10mila in piazzale della pace con Beppe Grillo»

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

“Rai per una notte ” il 25 marzo ore 21 qui in straming

Filed Under Comunicazioni, Cultura, Politica, Società | Commenti disabilitati su “Rai per una notte ” il 25 marzo ore 21 qui in straming

http://live.raiperunanotte.it/

Con

Roberto Benigni, Antonio Cornacchione, Teresa De Sio, Gillo Dorfles, Elio e le Storie Tese, Emilio Fede, Giovanni Floris, Milena Gabanelli, Sabina Guzzanti, Riccardo Iacona, Giulia Innocenzi, Gad Lerner, Daniele Luttazzi, Trio Medusa, Mario Monicelli, Morgan, Nicola Piovani, Norma Rangeri, Filippo Rossi, Michele Santoro, Barbara Serra, Marco Travaglio, Vauro e Antonello Venditti.

L’informazione non si può interrompere, la stampa deve essere libera.
Per questo la Fnsi – Federazione Nazionale della Stampa Italiana – ha deciso di organizzare “Rai per una notte”, uno sciopero bianco per la difesa della libertà di stampa e dell’informazione che si terrà Giovedì 25 marzo, dalle ore 20 alle 24, al Paladozza di Bologna.

Rai per una notte sarà una manifestazione – trasmissione condotta da Michele Santoro con la partecipazione di Giovanni Floris, Daniele Luttazzi, Marco Travaglio, Vauro, la squadra di Annozero e molti altri ospiti del mondo del giornalismo e dello spettacolo.

La Fnsi e l’Usigrai – Organismo sindacale di base dei giornalisti Rai – metteranno a disposizione su Internet le riprese video e audio della manifestazione e consentiranno a tutti coloro che vorranno di riprendere e trasmettere in Tv o per radio l’intero evento.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Diretta web dalle 14°°

Filed Under Senza categoria | Commenti disabilitati su Diretta web dalle 14°°

diretta_nbd

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

NO B DAY – IL PERCORSO

Filed Under Senza categoria | Commenti disabilitati su NO B DAY – IL PERCORSO

Di seguito un pò di informazioni utili per vivere al meglio il 5 Dicembre:

A piazza della Repubblica l’appuntamento è per le 14. Il corteo sfilerà fino a piazza San Giovanni secondo il seguente percorso:

Piazza della Repubblica
Via delle terme di Diocleziano
Via Giovanni Amendola
Via Cavour
Piazza Esquilino
Via Liberiana
Via Merulana
Viale Manzoni
Via Carlo Emanuele I
Piazza San Giovanni

Piazza San Giovanni è stata scelta all’ultimo minuto: “Abbiamo optato per questo arrivo perché piazza del Popolo ci sembrava troppo piccola a fronte delle adesioni che abbiamo ricevuto” spiega Emanuele De Pascale del coordinamento.

Gli organizzatori non temono tensioni: “La nostra sarà una manifestazione pacifica. E’ nata dal basso e per il suo successo ognuno ha messo in gioco la propria professionalità. La piazza sarà delle famiglie, dei bambini e dei giovani che, da soli, sono già in grado di costruire un mondo migliore di questo”.

Alle 16.30, mentre il corteo raggiungerà piazza San Giovanni, su palco inizieranno ad alternarsi i relatori tra cui Dario Fo e Franca Rame, Ascanio Celestini, Moni Ovadia Domenico Gallo, Andrea Rivera, Salvatore Borsellino, i ragazzi di Corleone e quelli del “NoPonte”, studenti e dipendenti dell’Eutelia.

Alle 18.30 la discussione lascerà il posto alla musica. Sul palco si alterneranno vari musicisti e la giornata si concluderà con il concerto di Roberto Vecchioni e J-Ax.

IL TESTO DELL’APPELLO

A noi non interessa cosa accade se si dimette Berlusconi e riteniamo che il finto “Fair Play” di alcuni settori dell’opposizione, costituisca un atto di omissione di soccorso alla nostra democrazia del quale risponderanno, eventualmente, davanti agli elettori. Quello che sappiamo è che Berlusconi costituisce una gravissima anomalia nel quadro delle democrazie occidentali -come ribadito in questi giorni dalla stampa estera che definisce la nostra “una dittatura”- e che lì non dovrebbe starci, anzi lì non sarebbe nemmeno dovuto arrivarci: cosa che peraltro sa benissimo anche lui e infatti forza leggi e Costituzione come nel caso dell’ex Lodo Alfano e si appresta a compiere una ulteriore stretta autoritaria come dimostrano i suoi ultimi proclami di Benevento. Non possiamo più rimanere inerti di fronte alle iniziative di un uomo che tiene il Paese in ostaggio da oltre15 anni e la cui concezione proprietaria dello Stato lo rende ostile verso ogni forma di libera espressione come testimoniano gli attacchi selvaggi alla stampa libera, alla satira, alla Rete degli ultimi mesi. Non possiamo più rimanere inerti di fronte alla spregiudicatezza di un uomo su cui gravano le pesanti ombre di un recente passato legato alla ferocia mafiosa, dei suoi rapporti con mafiosi del calibro di Vittorio Mangano o di condannati per concorso esterno in associazione mafiosa come Marcello Dell’Utri.

Deve dimettersi e difendersi, come ogni cittadino, davanti ai Tribunali della Repubblica dalle accuse che gli vengono rivolte.

COMITATO ’NO BERLUSCONI DAY’

http://roma.repubblica.it/infografica/1795607

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

IO CI SARO’…

Filed Under Senza categoria | Commenti disabilitati su IO CI SARO’…

NON B DAY

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

“Mi sono rotto i coglioni di Berlusconi”.

Filed Under Senza categoria | Commenti disabilitati su “Mi sono rotto i coglioni di Berlusconi”.


Mi sono rotto i coglioni di Berlusconi“. Ditelo in pubblico, al bar, al ristorante. Gridatelo in radio, ai semafori, scrivetelo ai giornali, inviate mail ai siti italiani e internazionali, alle caselle di posta dei deputati, dei senatori. “Mi sono rotto i coglioni di Berlusconi“. Non voglio passare la mia vita a inseguire l’ultimo Lodo Alfano, l’ultima ghedinata, l’ultima assoluzione per legge di un corruttore. Non voglio mettermi a discutere sull’ennesima legge ad personam, sulla presa per il culo della democrazia a ripetizione. Non sopporto più i servi che blaterano di riforma della giustizia nei programmi televisivi. Che difendono l’indifendibile, pagati per mentire, coprire, ululare.
E’ mai possibile che gli italiani, anche quelli rincoglioniti dalle televisioni, non abbiano un moto di rigetto, un conato di vomito a vedere la Repubblica Italiana trattata come una zoccola? Il Grande Corruttore ha corrotto forse ogni coscienza? Tutto ciò che ha toccato nella sua vita si è corrotto, decomposto. E’ lui l’H1N1 della nostra democrazia. Un campione del falso perbenismo che ha trasformato ogni persona in un Capezzone: da Ratzinger a Bossi, da Fini a Bertone. Fa eccezione D’Alema che è un capezzone naturale.
Lo psiconano è un uomo in fuga, una vita in fuga dai processi, uno che ha sempre pronto un piano B per sfuggire alla Giustizia, e poi un altro piano B e un altro ancora. Milioni di piani B, fino alla consunzione del Paese. Un signore che ha permesso che Veronica Lario, madre di tre dei suoi figli, venisse messa con le tette al vento su Libero per averlo criticato. Che usa l’informazione come un ventilatore sparamerda su chiunque gli sia d’ostacolo. L’Italia merita di meglio, siamo diventati lo zimbello del mondo.
Questo vecchio di settantaquattro anni ha fatto il suo tempo come la compagnia di giro che ha messo insieme per proteggersi e che ammorba l’informazione e il Parlamento. Arroganti e ridicoli. Finito Berlusconi (perchè finirà), dovremo pulire dalla sua merda le stalle d’Italia. Ci vorranno anni.
Il 5 dicembre pomeriggio a Roma in piazza della Repubblica è stato organizzato dalla Rete un giorno di caloroso commiato allo psiconano: il “No B day“. Io ci sarò. 250.000 persone hanno già dato la loro adesione. Il PDmenoelle ha rifiutato, alla piazza preferisce l’inciucio. Invito i Meet up a partecipare e a diffondere l’iniziativa. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

“No B day”, già 250mila adesioni in piazza la protesta nata sul web

Filed Under Senza categoria | Commenti disabilitati su “No B day”, già 250mila adesioni in piazza la protesta nata sul web

"No B day", già 250mila adesioni in piazza la protesta nata sul web


Duecentocinquantamila adesioni raccolte su internet in un mese. Nasce così il “No B day”, la manifestazione nazionale “per chiedere le dimissioni di Berlusconi”. Ideata da un gruppo di blogger, incubata nella Rete, alimentata su Facebook, la protesta nasce come reazione agli attacchi del premier seguiti alla sentenza sul Lodo Alfano. Dal 9 ottobre 2009, Silvio Berlusconi critica il Quirinale, attacca i giudici della Corte Costituzionale, accusandoli di essere “comunisti”, si definisce “l’uomo più perseguitato della storia”, litiga in tv con Rosy Bindi dicendole che è “più bella che intelligente” provocando una rivolta delle donne. A un passo dallo scontro istituzionale, mentre fuori e dentro il Parlamento infuriano le polemiche, un gruppo di blogger decide di dar vita ai propri post.

Aprono un gruppo su Facebook e indicono una “manifestazione nazionale per chiedere le dimissioni di Berlusconi”. Ad oggi, dopo un mese, hanno raccolto più di 250mila adesioni. Una marea che si definisce “apartitica e pacifista” e che si è già data un appuntamento per scendere in piazza: il pomeriggio del 5 dicembre a Roma, in piazza della Repubblica. Si partirà con un corteo per arrivare fino a piazza del Popolo. Poi, in serata, un concerto in piazza San Giovanni, organizzato grazie all’aiuto dei 3mila artisti raccolti in un altro gruppo, “Artisti – No Berlusconi Day”.

Su Facebook, infatti, il gruppo principale dei promotori è solo il centro di un network composto da circa 100 pagine. Ognuna di queste rappresenta un comitato cittadino per il “No B Day”. Da Torino a Palermo, da Milano a Napoli. Con ramificazioni internazionali: Londra, Barcellona, Amsterdam, Dublino, Parigi, Vienna. E poi San Francisco, Montreal, Sacramento. Tutte città in cui saranno organizzate manifestazioni parallele. Una sorta di “Internazionale antiberlusconiana”, raccolta intorno a una considerazione e a un appello finale: “A noi non interessa cosa accade se si dimette Berlusconi” e riteniamo che il “fair play di alcuni settori dell’opposizione, costituisca un atto di omissione di soccorso alla nostra democrazia. Berlusconi deve dimettersi e difendersi davanti ai tribunali”.

In queste ore i “blogger democratici” sono alle prese con l’organizzazione dell’evento. Autobus da ogni parte d’Italia, striscioni e volantini, il corteo e il concerto. Con un occhio di riguardo per il luogo da cui tutto è partito, il web. Nel sito ufficiale del “No B Day” sono disponibili informazioni e materiali, oltre alla possibilità di contattare gli organizzatori per risolvere problemi logistici. C’è chi vuole i volantini, chi cerca un passaggio per Roma, chi si prenota per suonare in Piazza San Giovanni. Il colore viola farà da sfondo a tutte le iniziative. Perché “il viola non è solo il colore del lutto, ma anche quello dell’energia vitale, dell’autoaffermazione”.

Per testare la capacità della macchina organizzativa, sono in corso in questi giorni “anteprime del “No B Day”, in molte città italiane. E nelle ultime ore si sta mettendo a punto l’aspetto sicurezza, per “evitare infiltrazioni facinorose e violente”. Insomma, sin dalle origini e dai preparativi quella del 5 dicembre si annuncia come la più grande iniziativa politica di protesta nata dalla base degli utenti del web.

Alla manifestazione hanno già aderito alcune forze politiche. Il leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, ha confermato la sua presenza, così come il segretario di Rifondazione comunista, Paolo Ferrero. Il Pd ha invece declinato l’offerta a partecipare, per questo sul web molti iscritti al partito chiedono al neo segretario di cambiare idea: “Spero che Bersani accolga il nostro invito, saremo in tanti del Partito democratico a partecipare alla manifestazione”.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Per non dimenticare

Filed Under Comunicazioni, Cultura, Politica | Commenti disabilitati su Per non dimenticare

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Beppe Grillo, ecco liste regionali da cinque stelle: il Movimento di Liberazione Nazionale.

Filed Under Politica | Commenti disabilitati su Beppe Grillo, ecco liste regionali da cinque stelle: il Movimento di Liberazione Nazionale.

Beppe Grillo
ROMA / 29-10-2009

BEPPE GRILLO INTERVIENE NEL SUO BLOG
Beppe Grillo scende in campo: nelle pagine del  blog di Grillo l’annuncio della nascita di un nuovo partito di Liberazione nazionale. Ecco cosa riporta Beppe Grillo:
“Dopo l’estate lancerò le Liste regionali a Cinque Stelle per le elezioni del 2010. In autunno nascerà un nuovo Movimento di Liberazione Nazionale, un soggetto politico a Cinque Stelle – sottolinea Grillo – espressione dei cittadini. Un esempio di democrazia diretta”.

“L’assalto alla diligenza Italia è in corso. Tutti – dice Beppe Grillo – vogliono la loro parte di bottino. Partiti, lobby, criminalità organizzata, interessi locali, gruppi stranieri. Gli unici esclusi sono i cittadini, – sottolinea Beppe Grillo – coloro che si ostinano a chiamarsi italiani e a pagare le tasse”.

Uno Notizie Beppe Grillo Roma

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Piero Ricca

Filed Under Senza categoria | Commenti disabilitati su Piero Ricca

Sabato 5 settembre riprendono gli Agorà di Qui Milano Libera con un presidio (regolarmente preavvisato alla questura) davanti alla sede del Giornale diretto da Vittorio Feltri.

Contro il regime mediatico. Contro il giornalismo squadrista.

Dalle ore 18 alle ore 20,30. In via Negri, nei pressi di piazza Affari.

QUI il link all’evento su facebook. Fate girare!

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF