Somara Unica

Filed Under Cultura | Commenti disabilitati su Somara Unica

Dopo il razzismo, l’omofobia, la xenofobia, il fanatismo, il clientelismo, il confessionalismo e il nepotismo, era proprio il momento di introdurre un bel classismo attraverso la scuola pubblica!
Gli insegnanti presentano il tasso più basso di assenteismo di tutto il pubblico impiego
Hanno stipendi da fame. Tempi per essere assunti eterni. Ci sono insegnanti precari da 30 anni
Ce ne sono precari fino alle soglie della pensione e ne ricavano poche centinaia di €, dopo una vita passata a trasmigrare da una scuola all’altra a zero garanzie
Nemmeno la sx ha saputo tutelarli e dare loro un contratto civile
La Moratti ha fatto riforme estremamente discutibili (vd i 2000 tipi di istituti superiori) e ha tentato di svalutare sia il loro status sociale che i livelli di preparazione degli allievi, snaturando ogni selezione e merito
Il Ministro Fioroni, nella sua inettitudine, non ha fatto di meglio, contrastando anche l’introduzione dell’inglese e dell’informatica che almeno a parole facevano parte del programma di B e allargando ancor più i regali alle scuole confessionali
Oggi la proposta di trasformare le scuole in fondazioni con meno risorse e più allievi fa rabbrividire. E ancor più di fronte a sprechi immani in altri settori (si vedano solo i 98 miliardi condonati ai gestori delle lotterie che hanno evaso il fisco, o i 5 miliardi regalati a Gheddafi che hanno sconcertato i media di tutta Europa o la promessa di un deciso impegno guerresco in Medio Oriente, o il recupero dell’uso abnorme di aerei di Stato da parte di Ministri e alti funzionari)
La nostra società rischia sempre più di diventare una clonazione teledipendente, dove il livello cultuale, sociale e morale è in caduta libera Il tentativo di B di creare una scuola classista è spregevole. Il paese tutto rischia una pesante regressione, dove si accamperanno integralismi, razzismi ed egoismi d’ogni genere
Se la società è ingiusta, reprimere la scuola la renderà ancora più ingiusta

   Invia l'articolo in formato PDF   

Comments

Comments are closed.