Associazioni aperte: il volontariato incontra la città di Parma

nessun commento

Domenica 26 settembre, dodici associazioni coinvolgono il territorio raccontando le loro attività

Associazioni aperte, una formula consolidata che permette al volontariato di incontrare il territorio, farsi conoscere e proporre a nuove persone l’esperienza coinvolgente del donarsi agli altri in modo gratuito.
Anche quest’anno, domenica 26 settembre, in otto diversi luoghi fra città e periferia, dodici associazioni si presentano alla città con momenti ludici e d’informazione, proposti nell’arco della giornata. Ecco il ricco programma.

L’ingresso di via Volturno dell’Ospedale Maggiore ospiterà dalle 9 alle 13 cinque associazioni che allestiranno stand per raccontare la loro attività: ADMO, AIDO, Adisco (Associazione Donatrici Italiane Sangue del Cordone Ombelicale) e Lilt aspettano chi vuol saperne di più. Nello stesso luogo l’Associazione Cilla (accoglienza dei malati e dei loro familiari) espone in una mostra fotografica la propria storia. Aperitivo a fine mattina e animazione a cura dei Vip.

Per tutto il giorno AVIS apre i bei locali di Via Mori 5 a San Pancrazio, dove sarà possibile visitare le sedi di Avis Provinciale, Avis Comunale, Avis S. Pancrazio e il moderno Centro Prelievi. Ci saranno inoltre giochi gonfiabili per i bambini (10-19) e, dalle 16.30, torta fritta.

Aperte dalle 9 alle 12 anche le sedi di AVIS di Base Montebello Cittadella (presso il Petitot) e AVIS di Base Pablo (Via Gramsci 31/a).

Nel pomeriggio alle 16, Compagnia in…stabile propone lo spettacolo di burattini “Tre storie in valigia: la rana stregata, il gatto ballerino e la torta della nonna” e, a seguire, la merenda insieme (ore 16 al Laboratorio Famiglia al Portico, in Strada Quarta).

Nella Bottega Equo solidale di via D’Azeglio 54, sarà possibile conoscere i progetti dell’Altramarea e assaggiare i prodotti del commercio equo, dalle 16 alle 19.30.

Sempre in Oltretorrente nella Barriera di Via Bixio, dalle 16 è aperta la sede di Qui puoi, un laboratorio di falegnameria per la solidarietà e la valorizzazione delle capacità manuali.

Dalle 18, a pochi passi da lì, in Viale Dei Mille 54, Muoversi non commuoversi offre “Move on up” time”, aperitivo solidale per conoscere le attività dell’associazione impegnata in progetti di cooperazione allo sviluppo.

Infine, un salto fuori città, nel pomeriggio per scoprire altre due associazioni.

A Corcagnano è possibile visitare Casa Azzurra, il centro dell’associazione Traumi che si occupa del problema del trauma cranico, parlare con i volontari, conoscere le attività dell’associazione attraverso i poster “autobiografici” e le produzioni degli ospiti. Ai visitatori sarà offerta la merenda. (dalle 16 alle 19, in P.le del Municipio 1)

Ultima tappa a San Polo di Torrile dove, alle 15, Non ti scordar di me, associazione nata per l’integrazione di persone diversamente abili nei comuni di Torrile, Colorno, Mezzani e Sorbolo, aspetta chi è interessato ad associarsi o a diventare volontario nella sede di Via Don Minzoni 5.
Alle 16 l’associazione propone una tombolata dell’amicizia nei locali della parrocchia.

Maggiori informazioni sul sito www.forumsolidarieta.it

   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

26 Settembre, 2010 at 1:00 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -