‘L’Elmo di Scipio’ domenica 20 febbraio, alle 11 alla Casa della Musica

nessun commento

Il contributo della Fondazione Toscanini ai festeggiamenti per il 150° dell’Unità d’Italia

La rassegna Aperitivo alla Casa della Musica – I concerti della domenica mattina prosegue domenica 20 febbraio, sempre alle 11, con l’Ensemble dell’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna.

Dopo il successo ottenuto con gli alunni di scuole medie e superiori di città e provincia la fondazione Arturo Toscanini ha deciso di proporre il suo personalissimo contributo alle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia anche alle famiglie e a tutti quei ragazzi che non hanno avuto l’opportunità di fruirne attraverso la scuola.

Si tratta di “L’elmo di Scipio – Navigazione ilare e pericolosa tra le parole e la musica che hanno fatto, fanno e faranno l’Unità d’Italia”. Storie tragiche e divertenti uniranno Verdi a Jannacci, Mameli a De Gregori, la michetta alla pizza, l’Unità d’Italia al Giro d’Italia, Nievo a Bianciardi, Novaro a De Andrè. Un pastiche di musiche realizzato dall’Ensemble dell’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna con Roberto Recchia (testi e voce recitante) e Alessandro Nidi (arrangiamento e direzione musicale).

Il concerto, inserito nella V edizione della rassegna organizzata da Fondazione Arturo Toscanini e Casa della Musica sarà eseguito, come di consueto, nella prestigiosa Sala dei Concerti. Dopo ogni concerto sarà offerto al pubblico un aperitivo. I biglietti (ricordiamo che i posti sono numerati) sono già in vendita al prezzo di 10 euro ciascuno.

Info: biglietteria Fondazione Arturo Toscanini, vicolo San Moderanno, tel. 0521.391320, e-mail: biglietteria@fondazionetoscanini.it.

Reception della Casa della Musica – Palazzo Cusani, piazza San Francesco, tel. 0521-031170, e-mail: infopoint@lacasadellamusica.it.  La biglietteria presso la Reception della Casa della Musica apre, nelle domeniche di concerto, alle 10.

ROBERTO RECCHIA

Diplomato nel 1991 all’Accademia dei Filodrammatici di Milano, alterna il lavoro di regista e quello di attore e da alcuni anni ha instaurato un sodalizio artistico con il regista Vito Molinari con il quale ha messo in scena diversi spettacoli. Per il festival Notti Malatestiane di Rimini ha diretto Nina, ossia la pazza per amore di Dalayrac, La Pisanellae il melologo Andromeda di Zingarelli. Dal 2000 collabora con il Wexford Festival Opera per il quale ha curato la regia di Don Gregorio di Donizetti, I Capuleti e i Montecchi di Bellini, Lescontes d’Hoffmanndi Offenbach, Viaggio a Reims di Rossini, The Medium di Menotti, Rita di Donizetti. Nel 2005 ha diretto Opèra-Minutes di Milhaud, Le Balmasquèe Le Gendarme incompris di Poulenc al Teatro La Maestranza di Siviglia dove si è esibito anche come attore ne El Melologo surrealista. A Fano ha diretto Cavalleria rusticana, ripresa poi al Teatro Donizetti di Bergamo e Don Pasquale. Al Comunale di Bologna ha diretto Phaedra, Les Illuminations di Britten e Dido and Aeneasdi Purcell. Al Lugo Opera Festival ha lavorato in Le boeuf sur le toit di Milhaud e negli spettacoli Menù Rossiniani e Lugo Moving Picture Show. Per il Festival Pergolesi-Spontini di Jesi ha realizzato Musica per un treno a vapore e Le grazie di Isabella. Da alcuni anni collabora con la Fondazione Arturo Toscanini per Educational (Le meraviglie del paese di Alice, Fantasmi tra le note, A spasso nel tempo, Music Quiz, Menù Rossiniani).

ALESSANDRO NIDI

Nel 1985 è finalista al concorso internazionale di direzione d’orchestra Arturo Toscanini. Nel 1987 dirige in prima mondiale l’opera di Franco Battiato Genesi. Compone le musiche di scena per diversi teatri italiani, collaborando con Peter Stein, Gigi Dall’Aglio, Walter Le Moli, Letizia Quintavalla, Giorgio Barberio Corsetti, Elio De Capitani, Mario Martone, Moni Ovadia. Fonda nel 1996 il Trio Gardel e collabora con Maddalena Crippaper gli spettacoli: Canzonette vagabonde, Sboom, Schönberg Kabaret e Femmine Fatali; nel 2004 con lei e Letizia Quintavalla scrive A sud de l’alma. Dal 1984 crea le musiche del Teatro delle Briciole di Parma e dal 2000 entra a far parte della direzione artistica. Tra gli altri lavora con Franco Battiato, Alice e Giuni Russo, Adriana Asti, Cochi Ponzoni, Carlo Delle Piane. Nel 2005 una sua canzone vince la 47esima edizione dello “Zecchino d’oro”. Nel 2001 crea l’oratorio A piedi scalzi scritto; il Museo Cervi gli commissiona …Canta quel sangue… da Rafael Alberti; scrive per l’Orchestra della Fondazione Toscanini Si erano vestiti della festa da Attilio Bertolucci; compone La principessa della luna di Andreina Chiari Branchi, interpretata da Mirella Freni, Renato Bruson, Lucio Dalla ed Elio Pandolfi. Nel 2005 ha realizzato lo spettacolo Tenco a Tempo di Tango scritto da Carlo Lucarelli, con la regia di Gigi Dall’Aglio. Collabora con la Fondazione Toscanini per il Progetto Educational “Arturo Toscanini: comunicare con il suono”, progetto sulla direzione d’orchestra per alunni delle scuole elementari e medie.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

20 Febbraio, 2011 at 7:55 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -