«Notte Hard Rock» con Big Ones (Aerosmith) e Filetti di Angus (Ac/Dc)

nessun commento

Venerdì 18 marzo al circolo Arci Fuori Orario di Taneto, ore 22

È una «Notte Hard Rock» a doppia intensità quella di venerdì 18 marzo al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia). Due, infatti, i concerti di gruppi capaci di spingersi oltre l’etichetta di tribute band: alle ore 22 i romani Big Ones, che rifanno gli Aerosmith con il cantante Renzo D’Aprano «Tallarico» (stesso fascino timbrico, animalesco e sensuale di Steven Tyler) ed ex membri dei Dhamm, e a seguire i reggiani Filetti di Angus col loro potente «Tributo agli Ac/Dc» che vanta musicisti già al fianco di Mario Biondi, Ligabue e Paolo Belli. L’ingresso è riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 12 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia degli artisti; info www.arcifuori.it.

Il «Tributo agli Aerosmith» dei Big Ones ruota dunque attorno alla performance del leader, spettacolo nello spettacolo. Nata 13 anni fa, questa band ha suonato ovunque in Italia e anche in giro per l’Europa, ad esempio al Superally in Olanda di fronte a 40mila persone. Grazie a uno show curato nei minimi dettagli, dagli arrangiamenti alla tecnica strumentale, dai costumi alla presenza scenica, i Big Ones sono stati scelti come testimonial per il gioco «Guitar Hero Aerosmith» per Playstation, X_Box, ecc. Nel 2009 il gruppo ha inciso i primi brani originali in italiano, pubblicando il mini cd «Altro che eroi». Nel luglio 2010 la formazione è cambiata con l’arrivo di Mauro Munzi e Marko Pavic. Mauro, alla batteria, è andato a completare la sezione ritmica assieme a Massimo Conti, già suo compagno di avventure nei Dhamm.

Professionisti perlopiù reggiani, gravitanti intorno a Ligabue, Mario Biondi e Paolo Belli, i Filetti di Angus omaggiano invece gli Ac/Dc, il mitico gruppo hard rock & heavy metal costituitosi a Sydney nel 1973. Ottima la line up: Alberto «Beto» Carrà alla voce, bluesman definito «completamente pazzo» da Bergonzoni; Alessandro «Il Duka» Magnanini alla chitarra solista, noto come coautore dell’hit di Mario Biondi «This is what you are» e musicista di Cesare Cremonini e Jazz Art Orchestra; Fausto Comunale alla chitarra ritmica; Paolo Gialdi al basso, già con Paolo Belli, Spagna, Mietta, Arthur Miles; Alessandro Lugli alla batteria, pilastro di Funky Company e Jazz Art Orchestra, ex musicista di Finardi e Vecchioni e di album di Spagna e Ligabue. I Filetti di Angus hanno in repertorio tutti gli hit degli Ac/Dc («Back in black», «You shook me all night long», «Highway to hell», «Hells bells») e prendono il nome dal chitarrista degli Ac/Dc Angus Young, famoso, oltre che per i suoi assolo dominanti, per la stravaganza delle esibizioni con un’uniforme da scolaretto.

Come in tutte le serate dei concerti, anche in questo venerdì i deejay dettano il ritmo nelle 3 aree del Fuori Orario dalle 24: Dj Pipitone rock nell’area spettacoli, Dj Tano disco-house nell’area stazione e la novità assoluta di Pampanella «Sound Squad» vs. Puccione reggae, raggamuffin, ska, balkan e rocksteady nell’area binari.

È disponibile il Discobus, la linea pubblica notturna di autobus creata dalle Province di Parma e Reggio Emilia (insieme a Tep e Act) per consentire ai giovani di divertirsi viaggiando in sicurezza ogni venerdì e sabato sera nella tratta da Salsomaggiore a Rubiera, con fermata naturalmente anche al Fuori Orario. Il biglietto, acquistabile a bordo del Discobus a 2,50 euro per sera, verrà interamente scontato dal prezzo dell’ingresso nel circolo di Taneto. Per ulteriori informazioni, www.arcifuori.it.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

18 Marzo, 2011 at 1:15 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -