Archive for the ‘Sergej Krylov’ tag

Cala il sipario su Nuove Atmosfere. Ultimo appuntamento sabato 21 al Paganini. La Filarmonica sarà diretta da Asher Fisch, violino solista il grande Sergej Krylov

without comments

Cala il sipario sulla quinta edizione di Nuove Atmosfere, la Filarmonica Arturo Toscanini con il concerto di sabato prossimo, si congeda dal pubblico del Paganini.

Il concerto di sabato 21 maggio all’Auditorium (venerdì 20 al Teatro Municipale di Piacenza), sarà diretto da Asher Fisch, colui che, applauditissimo, inaugurò la stagione 2009-2010. Accanto alla Filarmonica, un altro gradito ritorno, quello di Sergej Krylov che, con il suo violino, incantò la platea del Paganini due anni fa.

Ad aprire la serata sarà il Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 77 di Johannes Brahms, un brano eseguito per la prima volta il Capodanno del 1879, diretto dallo stesso compositore tedesco e con il suo grande amico Joseph Joachim solista. È un lavoro della piena maturità artistica di Brahms, composto in un momento creativo particolarmente felice e di grande impegno tecnico per il solista.

Il concerto si chiude con due episodi dal Faust di Lenau e con il Secondo Mephisto-Walzer , opere che ricordano anche a Parma l’anniversario di Franz Liszt. Il compositore magiaro subì a lungo, negli ultimi anni, il fascino del diabolico, del mefistofelico. Oltre a Goethe, forse a suggestionare Liszt fu anche il Faust (incompiuto) del connazionale Nikolaus Lenau. Liszt ne musicò due episodi. Il primo, Corteo notturno e Danza all’osteria del villaggio, più noto come Primo Mephisto Walzer, fu eseguito per la prima volta a Weimar, nel 1861, con lo stesso Liszt sul podio. A queste atmosfere di inequivocabile sapore diabolico appartiene anche Il Secondo Mephisto-Walzer , opera del 1880, che fu dedicato dal compositore a Camille Saint-Saens.

Sergej Krylov

Nato a Mosca in una famiglia di musicisti, inizia lo studio del violino a cinque anni e all’età di dieci anni debutta con l’orchestra, affrontando i primi impegni concertistici in Russia, Cina, Finlandia e Germania. Giovanissimo, conquista il primo premio al Concorso internazionale “R. Lipizer” di Gorizia e, dopo un periodo di perfezionamento con Salvatore Accardo, vince il Concorso “A. Stradivari” di Cremona e il Concorso “F. Kreisler” di Vienna.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

21 Maggio, 2011 at 2:15 am