Silvio, ci prendi per il culo?

Filed Under Politica | Commenti disabilitati su Silvio, ci prendi per il culo?

Il Parlamento deve scegliere un giudice della Corte Costituzionale. Chi propone il Pdl? Gaetano Pecorella. Come Pecorella? Si, Pecorella, proprio lui. Proprio l’avvocato di Berlusconi. Proprio quell’avvocato indagato per favoreggiamento di Delfo Zorzi, accusato di aver venduto il materiale esplosivo usato nella strage di piazza della Loggia a Brescia nel 1974. Ormai Berlusconi fa tutto in casa. Vedere già dei suoi avvocati in Parlamento è un evento anti-democratico. Ora invece posiziona un suo avvocato in un’assemblea che si deve pronunciare sulla validità del Lodo Alfano. Ma diavolo, in un Paese normale il Premier non avrebbe osato provare una furbata del genere. In un Paese normale i cittadini sarebbero disgustati. Ma non lo sono, intanto perché l’informazione non svolge il suo ruolo. Non ho visto un tg che abbia fatto notare che Pecorella è un avvocato di Berlusconi (qualche accenno qua e là, con disinvoltura), né che abbiano informato sul processo a cui è sottoposto.
Due giorni fa lessi addirittura che il Pd avrebbe votato il candidato proposto dal Pdl, in cambio della nomina di Orlando alla Vigilanza Rai. Un po’ come i bambini delle elementari: “Se tu mi dai la biglia rossa, io ti do la penna blu”. Ma per fortuna il Pd ha ancora un briciolo di dignità e si è rifiutato di votare l’avvocato di Berlusconi.
La cosa che mi sorprende è che Silvio ci prova sempre. Parola d’ordine: tentare. Questa volta è deciso a nominare il suo amico Gaetano alla Consulta e gli pare tutto normale.
Ma scusa Silvio, ci prendi per il culo?

   Invia l'articolo in formato PDF   

Comments

Comments are closed.