“Povero Silvio, direbbe il comico Antonio Cornacchione, lo.hanno lasciato andare in Cina quasi senza copertura giornalistica”. È  solo una battuta ma coglie in effetti nel segno: durante il vertice Asem a Pechino il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si è trovato praticamente solo. Lo rivela Il Giornale nella sua edizione di oggi. A memoria di inviato, non era mai successo. Ma la crisi si fa sentire anche in Viale Mazzini: da luglio a settembre di quest’anno la Rai ha visto crollare gli introiti pubblicitari: 40 milioni di euro in meno rispetto allo stesso periodo dello stesso anno. Morale: bisogna tirare la cinghia e il premier, anche se a malincuore, si è dovuto arrendere all’evidenza.

La notizia assume altra valenza quando si scopre che per le elezioni americane la Rai ha schierato un esercito di 40 inviati. Costo dell’operazione: 100mila euro per gli aerei più almeno,  70mila euro per gli alberghi, più vitto e trasferte. È pur vero che la successione a George W. Bush è un evento da non mancare, soprattutto se alla scrivania della Stanza Ovale potrebbe sedersi per la prima volta un afroamericano. Che la Rai fosse un enorme carrozzone lottizzato dalla politica era cosa nota a tutti. Lo dovrebbe sapere benissimo Berlusconi riconosciuto come un grande comunicatore, nonché alla testa di un impero mediatico fatto di tre televisioni e varie testate, tra cui Il Giornale. Ma poi, ci si chiede: non poteva farsi accompagnare da qualche suo giornalista-dipendente, magari da Emilio Fede?

Libero News

   Invia l'articolo in formato PDF   

Comments

One Response to “Quanti sprechi in Rai”

  1. MIMMO DORAZIO on 1 Novembre, 2008 20:15

    VISTO CHE LA RIFORMA BRUNETTA PREVEDE IN MATERIA DI ASSENTEISMO LA VISITA FISCALE A DOMICILIO IN TUTTE LE ORE DEL GIORNO CON CONSEGUENTE DECURTAZIONE DELLO STIPENDIO IN CASO DI MANCATO ACCERTAMENTO FISCALE DA PARTE DEL MEDICO SI CHIEDE PER I SIG ASSENTEISTI PARLAMENTARI: (FONTE IL SOLE 24ORE)
    1° berlusconi silvio assenze 4623pari al 98,5
    2° verdini denis assenze 4402 pari al 93,8
    3° pezzella antonio assenze 4339 pari al 92,5
    4° giordano francesco prc assenze 4232 pari al 90,2
    5° cicchitto fabrizio FI assenze 4218 pari al 89,9
    6 ° fassino piero ulivo assenze 4178 pari al 89,0
    7 ° bondi sandro FI assenze 4106 pari al 87,5
    L’ESTENSIONE AI DEPUTATI E SENATORI DELLA SUDETTA RIFORMA BRUNETTA LEGGE 133 IN QUANTO PER I SUDETTI SI CONFIGURA LO STATUS DI DIPENDENTI PUBBLICI.
    AIUTIAMO BRUNETTA NELLA SUA RIFORMA MA PER TUTTI I DIPENDENTI PUBBLICI COMPRESI DEPUTATI E SENATORI SOPRATUTTO PERCHE LA LEGGE E’ E DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI
    FIRMATE E DIFFONDETE IL BANNER DELLA PETIZIONE PER ESTENDERE LA RIFORMA BRUNETTA A TUTTI I DEPUTATI
    E SENATORI SU:
    http://firmiamo.it/applicazioneriformabrunettaaideputatiesenatori