Archive for the ‘Legambiente Parma’ tag

Un ettaro di cemento nella Parma, i fondi sottratti alla Cittadella

without comments

Per la pista nella Parma un ettaro di cemento.

I fondi (700.000 euro) sottratti alla Cittadella

In vista della commissione consiliare dedicata al progetto di pista ciclopedonale sulla sponda sinistra del torrente Parma, che si terrà giovedì 14 marzo, Legambiente vuole rimarcare tre cose: 1) sarà cementificato circa 1 ettaro (10.000 mq) di terreno naturale, tra pista ciclo-pedonale lunga 2 km e nuove rampe di accesso. 2) 700.000 euro sono un costo notevole per la nostra città: tanto è vero che per avere questi soldi si accenderà un mutuo, ossia nuovo indebitamento. E, nei fatti, si stornano dalla riqualificazione della Cittadella. 3) il rischio legato alla sicurezza idraulica comporta la chiusura sette mesi l’anno con un evidente paradosso: la presenza della pista sarà motivo di maggiore proibizione nell’utilizzo della Parma. Lo sottolineiamo per chi oggi, in queste giornate tiepide, scende a passeggiare nella Parma: se si farà la pista ciclopedonale, l’accesso in febbraio e marzo sarà vietato. Non si potrà andare.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Marzo 12th, 2019 at 3:19 pm

13 Febbraio 2019 <<<>> “No al km grigio Sì all’oasi protetta nella Parma”

without comments

No al km grigio, sì all’oasi protetta nella Parma

ADA (Donne Ambientaliste), ENPA, FIAB-PARMA (Amici della Bicicletta), Fruttorti, Italia Nostra,

Legambiente Parma, Manifattura Urbana, Parma Etica, Sodales, WWF, F. Mezzatesta

esprimono forti riserve sul Progetto del Comune di Parma “Parco fluviale del torrente Parma”

Innanzitutto va ristabilito il corretto significato delle parole: un Parco fluviale in quanto tale prevede la tutela dell’ambiente e non la posa di 2 km di soletta di cemento nell’alveo del torrente.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Febbraio 12th, 2019 at 7:00 am

Se il Comune dà ragione a Legambiente sull’aeroporto

without comments

Il Comune di Parma dà ragione a Legambiente nel merito tecnico sulle Osservazioni alla VIA dell’ampliamento dell’aeroporto

Il Comune di Parma dà ragione a Legambiente ed è già una notizia. Stiamo parlando delle Osservazioni alla VIA per l’ampliamento dell’aeroporto, da ieri liberamente consultabili sul sito del Ministero dell’Ambiente.

(http://www.va.minambiente.it/it-IT/Oggetti/Documentazione/6878/9619?RaggruppamentoID=9&pagina=1).

In molti punti i rilievi avanzati dai tecnici del Comune coincidono con quelli evidenziati da Legambiente. Questo significa preliminarmente due cose: la prima è che il lavoro svolto da Legambiente, WWF, ADA, cittadini di Baganzola ed esperti, è stato di alto livello. La seconda è che tale analisi e deduzioni sono oggettive, scientifiche e non pretestuose.

Sul piano tecnico riportiamo in fondo alla nota i punti di contatto tra Comune e Legambiente, ma sottolineiamo subito un aspetto importante che non era nelle nostre Osservazioni, ossia l’appunto della Protezione Civile che richiama la necessità di predisporre un piano di evacuazione per 12 mila abitanti. Già solo il dirlo fa venire i brividi. Ricordiamo, anche, che ci sono tre scuole, che ricadrebbero nella fascia B di tutela del rischio aeroportuale.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Febbraio 2nd, 2019 at 2:51 pm

Progetto “Volontari x Natura”

without comments

Legambiente lancia il progetto “Volontari x Natura”

Azione di citizen science per monitorare lo smog

Da domani fino a giovedì tornano le misure emergenziali anti smog. L’aria nella nostra città è sempre più irrespirabile. A darne una fotografia immediata e tragica è “Mal’Aria”, il rapporto annuale sull’inquinamento atmosferico nelle città italiane che ha certificato come Parma abbia superato i limiti combinati di polveri sottili e ozono per 112 giorni nel 2018. E in questo 2019 sono già 11 i giorni di sforamento.

In questo contesto parte il progetto “VOLONTARI X NATURA”, promosso da Legambiente Emilia-Romagna. Un’azione sperimentale di citizen science, in cui i cittadini vengono chiamati al monitoraggio dell’aria su tutta la Regione. Verranno tenuti d’occhio fonti e livelli di inquinamento ed i flussi di traffico automobilistico nelle città di Parma, Modena, Bologna e Ravenna.

A prendere il via è il primo dei cinque temi previsti dal progetto Volontari x Natura, quello appunto, relativo all’Aria. In un contesto di cittadinanza attiva, ogni cittadino può diventare volontario, svolgendo delle azioni concrete volte al controllo e al monitoraggio dello smog e delle polveri sottili nell’area urbana. Dall’auto-monitoraggio del traffico veicolare (consistente nell’annotazione giorno per giorno dell’utilizzo dell’auto, valutando quindi l’impatto a livello ambientale), all’indicare luogo e ora con la maggior concentrazione di polveri sottili, passando per le pezze bianche anti-smog sui balconi e il monitoraggio del rapporto auto/passeggeri.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Gennaio 28th, 2019 at 4:25 pm

Inviato in Notizie Parmensi

Tagged with

Comunicato: Legambiente conferma: Area di Riequilibrio Ecologico cancellata anche dalle carte

without comments

Legambiente ribadisce che l’Area di Riequilibrio Ecologico del torrente Parma è stata cancellata e chiede aiuto ai consiglieri comunali e regionali per appurare lo stato dei fatti

Legambiente ritiene utile tornare sulla questione della devastazione compiuta da Aipo sulla sponda destra del torrente Parma tra ponte Stendhal e ponte Dattaro, con la connivenza del Comune di Parma, per ribadire come tale zona non sia più classificata Area di Riequilibrio Ecologico (ARE).

Legambiente afferma questo dopo aver consultato documenti della Regione Emilia-Romagna. Poiché l’Amministrazione Comunale afferma il contrario, asserendo che l’ARE esista ancora in quanto inserita nel PSC, Legambiente invita i consiglieri comunali interessati alla vicenda, sia di maggioranza sia di minoranza, a presentare un’interrogazione a risposta scritta per appurare lo stato dei fatti.

Lo stesso invito è rivolto ai consiglieri regionali, affinché facciano chiarezza.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Gennaio 14th, 2019 at 7:10 pm

Comunicato Stampa – DEVASTATA LA EX AREA DI RIEQUILIBRIO ECOLOGICO NEL TORRENTE PARMA

without comments

Per ignoranza e ignavia un’altra devastazione ambientale è stata compiuta in città, nel torrente Parma, sulla sponda destra tra il ponte Stendhal e il ponte Dattaro. Quella che era l’Area di Riequilibrio Ecologico non esiste più, caduta sotto i colpi delle ruspe di Aipo con la connivenza del Comune di Parma. Sotto il profilo etico possiamo parlare di crimine ambientale. 

Quel tratto di sponda del torrente Parma non ha mai costituito alcun pericolo per la sicurezza idraulica, poiché è debitamente rialzato rispetto all’alveo e, inoltre, proprio il rinfoltimento della vegetazione era una garanzia per il trattenimento di rami e tronchi. 

A questo scopo l’ARE era stata voluta dall’allora sindaco Lavagetto, istituzionalizzata dal sindaco Ubaldi e confermata, pur senza risorse, dal sindaco Vignali. Ricordiamo in particolare l’allora assessore Lisi, che ne colse appieno l’importanza e si battè per realizzarla: un oasi ecologica di circa 7 ettari alle porte della città. Se oggi i parmigiani possono godere della vista dei caprioli in città è per quell’azione di rinaturalizzazione. Legambiente ebbe l’onore e l’onere di progettarla e gestire l’avvio, fino al raggiungimento dell’equilibrio ecologico voluto.

Purtroppo l’Amministrazione Pizzarotti se ne è disinteressata da subito e non l’ha confermata tra gli strumenti urbanistici e le aree naturali di valenza regionale. Caduta nel dimenticatoio, ora è caduta sotto le ruspe.

È facile riempirsi la bocca della parola sostenibilità, ma gli atti concreti vanno in direzione opposta. 

Infine, come Legambiente, non possiamo che rammaricarci dell’azione distruttiva di Aipo che purtroppo è un ente autoreferenziale e retrogrado, dove latitano le competenze necessarie ad affrontare la situazione sotto il cambiamento climatico; affronta ancora la sicurezza idraulica con un approccio da anni Cinquanta che per la naturalità del fiume prevede un solo concetto: tabula rasa. È un ente che va profondamente riformato.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

Dicembre 22nd, 2018 at 8:40 am

Comunicato su Osservazioni aeroporto e richiesta diniego VIA

without comments

Ampio sostegno popolare alle 12 Osservazioni all’ampliamento dell’aeroporto. Legambiente, WWF e ADA chiedono il diniego della VIA

Legambiente e WWF e ADA – Associazione Donne Ambientaliste hanno inviato 12 Osservazioni all’ampliamento della pista dell’aeroporto Verdi alla Commissione VIA (Valutazione Impatto Ambientale) del Ministero dell’Ambiente.

Le associazioni chiedono il diniego alla concessione della Valutazione d’Impatto ambientale per il pesante carico inquinante che si determinerebbe sul territorio, non suffragato a dovere da adeguate contromisure, in alcuni casi impossibili da attuare essendo l’abitato di Baganzola prossimo alla pista aeroportuale. Inoltre la documentazione è parsa carente e contraddittoria, non rispondendo alle aspettative di esaustività delle informazioni necessarie.

Le Osservazioni sono il frutto di un gruppo di lavoro composto da esponenti delle tre associazioni ambientaliste, da 15 cittadini di Baganzola e Parma che hanno messo a disposizione tempo e competenze professionali, dal Comitato No Cargo e dagli studenti del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità ambientale dell’Università di Parma, coordinati dal professore Antonio Bodini.

Le Osservazioni sono state sottoscritte da 86 co-firmatari tra i quali spiccano le firme di Daniele Petruzzi, coordinatore del CCV Golese, don Corrado Vitali, parroco di Baganzola, e le associazioni Fruttorti e Parma Sostenibile.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Dicembre 18th, 2018 at 8:36 pm

Comunicato – Invito a firmare Osservazioni sull’aeroporto

without comments

Invito ai cittadini a firmare le Osservazioni all’ampliamento dell’aeroporto

Legambiente invita tutti i cittadini interessati a sottoscrivere le Osservazioni all’ampliamento dell’aeroporto Verdi, giovedì 13 dicembre, dalle 16 alle 19 presso la sede di via Bizzozero 19, Parma.

Le Osservazioni sono il frutto di un gruppo di lavoro composto da esponenti delle associazioni Legambiente, WWF e ADA (Associazione Donne Ambientaliste), cittadini di Baganzola e Parma che hanno messo a disposizione tempo e competenze professionali, Comitato No Cargo e gli studenti del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità ambientale dell’Università di Parma.

Le Osservazioni sono in via di stesura definitiva, per apportare correzioni e suggerimenti emersi dall’assemblea a Baganzola lunedì sera, dove già sono state raccolte le prime sottoscrizioni.

Al di là degli aspetti tecnici, è importante che le Osservazioni siano accompagnate da un ampio sostegno popolare, per rendere marcata la preoccupazione per il futuro del nostro territorio, considerando il forte impatto ambientale che si prospetta con l’ampliamento dell’aeroporto.

Sulla base di questi elementi Legambiente presenterà le osservazioni chiedendo che la Valutazione di Impatto Ambientale non venga rilasciata.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

Dicembre 13th, 2018 at 6:12 am

Comunicato associazioni ambientaliste su conferma sequestro Mall dal Riesame

without comments

Il Riesame conferma una situazione vistosamente irregolare,

le associazioni ambientaliste hanno svolto un corretto ruolo di denuncia

La decisione del tribunale del riesame di mantenere il sequestro del cantiere del Mall di Baganzola, nonostante le richieste di riapertura da parte dei promotori immobiliari, conferma i dubbi che Legambiente, WWF e ADA hanno sollevato da tempo in merito alla legittimità del permesso di costruire rispetto alle norme di sicurezza dell’aeroporto. È l’ennesima tegola sulla città e non è dunque elemento per cui esultare. C’è comunque la consapevolezza da parte delle associazioni di avere svolto a pieno un corretto ruolo di denuncia di una situazione vistosamente irregolare.

Questo ci porta a dire che a maggiore ragione l’Amministrazione comunale di Parma avrebbe dovuto ascoltare il nostro appello di ritirare in autotutela i permessi di costruire del Mall come d’altronde suggerito anche dall’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) con una comunicazione ufficiale inviata al Comune il 23 aprile scorso. Questo avrebbe quantomeno consentito di fermare il cantiere allo stato iniziale riducendo l’ammontare delle opere e dei lavori per i quali il Comune rischia ora una colossale richiesta di risarcimento danni.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Novembre 22nd, 2018 at 8:06 pm

Comunicato su Integrazione esposto verso centro commerciale / aeroporto

without comments

Legambiente ha depositato un’integrazione all’esposto sull’incompatibilità del centro commerciale nei pressi dell’aeroporto

Legambiente, assieme a WWF e ADA Associazione Donne Ambientaliste, ha depositato un’integrazione all’esposto sull’incompatibilità del mega centro commerciale di Baganzola rispetto alle zone di tutela del rischio previste per gli aeroporti. Incompatibilità che ha già portato al sequestro del cantiere, da parte della Guardia di Finanza su ordine della Procura della Repubblica.

L’integrazione si basa su documentazione relativa a carteggi tra Comune di Parma ed Enac (Ente Nazionale Aviazione Civile) che solo recentemente le associazioni ambientaliste hanno avuto modo di visionare. Una interlocuzione tra i due enti pubblici che evidenzia le forti difformità di vedute sull’applicazione della normativa, con il Comune sostanzialmente sordo ai richiami di Enac sul rischio aeroportuale.

Legambiente, WWF e ADA dunque ripercorrono la vicenda dall’inizio evidenziando la volontà dell’Amministrazione Comunale di procedere senza indugi al rilascio dei permessi a costruire il mega centro commerciale, nonostante il mancato adeguamento del piano di rischi aeroportuale.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Novembre 6th, 2018 at 4:06 pm

8 Novembre 2018 <<<>> Assemblea a Baganzola, giovedì 8 novembre ore 21, su ampliamento aeroporto

without comments

Legambiente, WWF e ADA organizzano a Baganzola un incontro sulla Valutazione di Impatto Ambientale dell’ampliamento dell’aeroporto

Giovedì 8 novembre, ore 21 al teatro parrocchiale di Baganzola

Legambiente, assieme a WWF e ADA Associazione Donne Ambientaliste, organizzano giovedì 8 novembre alle ore 21 al teatro parrocchiale di Baganzola un incontro per discutere dell’ampliamento dell’aeroporto Verdi ora sottoposto alla procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA).

Le associazione ambientaliste – che, come loro abitudine, anche questa volta lasciano ad altri gli agi del salotto, per agire concretamente sul territorio a difesa dell’ambiente, della popolazione e della legalità – hanno formato un gruppo di lavoro per redigere le Osservazioni alla VIA per l’allungamento della pista aeroportuale.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Novembre 6th, 2018 at 4:04 pm

20 Ottobre 2018 <<<>> Sequestro del mall: le “relazioni pericolose” sono venute a galla

without comments

Le ragioni di Legambiente a porre dubbi. Ora la città si interroghi

Siamo onorati che la Procura della Repubblica abbia dato ascolto al nostro esposto del giugno scorso. L’inchiesta della magistratura accoglie in pieno tutti i dubbi che Legambiente aveva avanzato sulla legittimità del mall – mega centro commerciale di Baganzola, rispetto all’assente piano di rischio aeroportuale del “Verdi”. Non a caso le chiamavamo “relazioni pericolose” .

Il sequestro del Mall disposto dalla Procura fa cadere il velo di ipocrisia di cui si ammanta l’azione dell’Amministrazione Comunale in ambito ambientale.

Legambiente ricorda che non saremmo giunti a questo punto se il Comune avesse agito in trasparenza e sospeso in autotutela il cantiere del mall, come chiedemmo dall’inizio della vicenda e come consigliato anche da Enac.

Siamo garantisti, non è nostro costume chiedere dimissioni ma la mancanza di trasparenza e umiltà di questa Amministrazione comunale impone una seria riflessione alla città intera. Sull’aeroporto e il mall si era creata una cappa che ora si è incrinata. Serve un cambio di rotta. Il Comune di Parma si sta esponendo a rischi concreti di richiesta risarcimento danni che graveranno sulla collettività.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Ottobre 19th, 2018 at 9:36 pm

Comunicato stampa: Inceneritore: come Legambiente prevedeva il limite è già saltato

without comments

Inceneritore: come Legambiente prevedeva il limite è già saltato

Occorre fare chiarezza sui rifiuti speciali prodotti nel parmense

Cinque giorni sono bastati per dimostrare il “teorema” dell’avvocato Don Circostanza di Fontamara a cui Legambiente si era ispirata per commentare il nuovo accordo stipulato tra Regione, Comune e Iren per “contenere” il termovalorizzatore di Ugozzolo.

Legambiente aveva definito “insoddisfacente” l’accordo poiché non mutava nulla, ritenendolo solo un diversivo comunicativo del tipo “scrivete 10 lustri anziché 50 anni”. E, con una rapidità inattesa, l’arrivo di 5.000 tonnellate di rifiuti dalla Liguria, dimostra che il limite a 130.000 tonnellate annue fissato dall’accordo per i rifiuti solidi urbani è già saltato.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Agosto 10th, 2018 at 6:36 pm

Cs – Aeroporto, il Comune ascolti Enac e sospenda il cantiere del mega centro commerciale

without comments

Aeroporto, la richiesta di Legambiente, WWF, ADA e Manifattura Urbana:

Il Comune ascolti Enac e sospenda il cantiere del Mega centro commerciale”

Non ci sono più scuse. Anche Enac, l’Ente Nazionale Aviazione Civile, dice di sospendere il cantiere del mall Parma Urban District, il mega centro commerciale che sta sorgendo a ridosso dell’aeroporto.

Legambiente, WWF, ADA e Manifattura Urbana rinnovano pertanto l’invito al Comune di procedere in autotutela fermando i lavori a Baganzola.

Stando alle norme vigenti un centro commerciale dall’elevato carico antropico non può sussistere nella fascia di tutela per la navigazione aerea. Lo dicevamo da aprile ed ora ne troviamo conferma ufficialmente, nella comunicazione di Enac che i consiglieri di Parma Protagonista hanno letto in consiglio comunale.

La lettera, inviata da Enac in risposta ad una richiesta di chiarimento da parte del gruppo consiliare di minoranza, conferma i rilievi degli esposti che le associazioni ambientaliste, hanno presentato alla Procura della Repubblica e alla Procura della Corte dei Conti e all’Anac.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Luglio 4th, 2018 at 4:03 pm

Esposto a Procura, Corte dei Conti e Anac sul piano di rischio aeroportuale

without comments

Legambiente, WWF, ADA (Associazione Donne Ambientaliste) e Manifattura Urbana hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Parma e si apprestano a presentare esposti alla Procura della Corte dei Conti regionale e all’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) per fare chiarezza sulla vicenda del mancato aggiornamento del piano di rischio aeroportuale, connesso con il permesso a costruire del mall, mega centro commerciale nell’area ex Salvarani.

Non è un passo compiuto a cuor leggero. E si è stati costretti a farlo, a causa dei silenzi ostili delle Istituzioni e dei soggetti coinvolti nella vicenda. L’iniziativa è stata presentata questa mattina in conferenza stampa (al tavolo: Raffaella Scaccaglia (Ada), Bruno Marchio (Legambiente), Rolando Cervi (WWF), Giuseppe Massari (Legambiente)).

L’Amministrazione Comunale di Parma, nel rispondere alle interrogazioni dei consiglieri di opposizione, si dice sicura di essere in regola e addossa a Enac le eventuali responsabilità. Però, poi, ha affidato un incarico proprio per redigere il piano rischi aeroportuale.

Qualcosa dunque non torna.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Giugno 28th, 2018 at 6:58 pm

Lettera aperta agli industriali di Parma

without comments

Lettera aperta agli industriali di Parma

Parma 21 giugno 2018

Gentili Signori,

come certamente saprete (purtroppo non dal quotidiano locale) Legambiente Parma, su sollecitazioni da tempo pervenute da soci e cittadini, si sta occupando del progetto di costruzione in atto del centro commerciale in zona Fiere a Baganzola, denominato Parma Urban District, e delle sue ricadute sul progetto di ampliamento dell’aeroporto Verdi.

Abbiamo raccolto e studiato molta documentazione, come siamo abituati a fare con il metodo dell’ambientalismo scientifico, e riteniamo che entrambi i progetti presentino delle criticità e, soprattutto, delle incompatibilità fra loro.

Vogliamo pertanto portare alla Vostra attenzione proprio la relazione che intercorre tra la costruzione del grande centro commerciale di Baganzola e il destino dell’aeroporto di Parma nonché delle sue possibilità di sviluppo e di piena operatività.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Giugno 25th, 2018 at 3:26 pm

Legambiente “Comunicato su Aeroporto e Mall”

without comments

Il Comune affida l’incarico per il piano rischi aeroportuale.

Confermate le relazioni pericolose tra aeroporto e mega centro commerciale

Legambiente chiede di sospendere il cantiere del mall

Legambiente esprime la propria soddisfazione nell’apprendere, dai meritori giornali online, che il Comune di Parma ha affidato l’incarico per la redazione del piano di rischio aeroportuale.

Che ci fosse un problema lo avevamo evidenziato due mesi fa (conferenza stampa del 17 aprile), ponendo delle precise domande a cui ora arrivano delle reazioni ufficiali, prima con la risposta alle interrogazioni dei consiglieri comunali di opposizione, adesso con l’affidamento di un incarico professionale.

Legambiente, dunque, aveva ragione. Spiace solo che dall’Amministrazione Comunale nessuno si sia fatto vivo in questi due mesi, per argomentare, spiegare o semplicemente interloquire. Ognuno giudichi da sé il comportamento dei politici che guidano il Comune, in merito a trasparenza, serietà e rispetto dei cittadini.

Questo affidamento tardivo, che avviene a più di 6 anni dalla delibera del commissario Ciclosi del 2012 che dava mandato di aggiornare “quanto prima” il piano di rischio, riteniamo che non possa però in alcun modo sanare a posteriori le inadempienze del Comune in particolare per quanto riguarda la concessione a costruire del mall denominato Parma Urban District.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Giugno 19th, 2018 at 5:19 pm

7 Maggio 2018 <<<>>> Assemblea pubblica di Legambiente su Aeroporto

without comments

Le relazioni pericolose tra aeroporto e mega centro commerciale

Assemblea di Legambiente a Baganzola , lunedì 7 maggio ore 21

Dal dubbio al sospetto che le opere in progetto a Baganzola non siano compatibili con le normative di sicurezza dell’Enac. Legambiente (e la città) non ha ricevuto risposte alle domande pubbliche poste sul mancato rispetto dei vincoli a tutela della sicurezza dell’aeroporto derivanti dal mall in costruzione nell’area Fiere. È seguito solo un silenzio assordante, confermato dalla lettura delle dichiarazioni odierne degli esponenti di Sogeap sulla ricapitalizzazione garantita dal socio di maggioranza Meinl Bank.

Per questo Legambiente torna a parlare e lo farà in un’assemblea pubblica, dal titolo “Le relazioni pericolose tra aeroporto e mega centro commerciale. Cosa vola sulle nostre teste?” lunedì 7 maggio alle ore 21, alla sala teatro parrocchiale di Baganzola, in strada Chiesa di Baganzola, 15.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Maggio 4th, 2018 at 9:26 pm

17 Aprile 2018 <<<>>> CS_Legambiente su aeroporto Parma

without comments

Quelle insostenibili incongruenze di Mall e Aeroporto

Legambiente pone due domande su compatibilità urbanistica e sicurezza

Legambiente ritiene che il Mall in costruzione in zona Fiere a Parma (presentato come uno dei più grandi d’Europa) e il potenziamento del vicino Aeroporto non siano opere sostenibili per la città ed il territorio circostante. Un mancanza di sostenibilità sotto i tre punti chiave dell’Agenda Onu 2030: ambientale, sociale ed economica.

Legambiente è sempre stata contraria al Mall, il centro commerciale dell’impresa Pizzarotti nell’area ex Salvarani in zona Fiere, per il suo devastante impatto ambientale (smog da volumi di traffico) e socio-economico (vedi posizioni di Ascom e Confesercenti locali, condivise appieno dall’associazione ambientalista). La posizione sull’aeroporto è più articolata: con le attuali dimensioni può essere di servizio funzionale per Parma, mentre un eventuale ampliamento e trasformazione in scalo cargo ha più aspetti negativi che positivi, a cominciare dalla cementificazione di 39 ettari prevista dal progetto e dai verosimili aumenti di emissioni e rumore forieri di disagi per la popolazione. Per non parlare delle incognite economiche testimoniate dalle difficoltà nella ricapitalizzazione della Società. Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Aprile 17th, 2018 at 6:22 pm

Inviato in Notizie Parmensi

Tagged with

19 Ottobre 2017 <<<>>> Legambiente: taglio alberi nel greto, presi in giro da Aipo e Comune

without comments

Legambiente: taglio alberi nel greto, presi in giro da Aipo e Comune

Dichiarazione di Bruno Marchio, presidente di Legambiente Parma:

“A proposito delle manutenzioni in corso nel tratto urbano del greto della Parma, si potrebbe essere d’accordo con quanto dichiarato dall’assessore Alinovi e dai tecnici AIPO che, anche in altre occasioni, hanno richiamato al rispetto di norme relative al verde in fascia fluviale ma purtroppo è ormai fin troppo chiaro che sono dichiarazioni di circostanza, la solita manfrina per dire qualcosa di apparentemente autorevole dopo che il danno è stato fatto.

La realtà che vediamo dinnanzi ai nostri occhi è diversa, la questione che si ripropone è la povertà culturale dell’amministrazione comunale nei confronti del verde. E mentre si continua ad abbattere alberi “malati” e a impermeabilizzare ampi spazi di prato (vedi l’ultimo caso: piazzale della Pace), si dichiara di non avere competenze sulla principale riserva di Natura della città: il tratto urbano della Parma.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Ottobre 19th, 2017 at 7:23 pm

Inviato in Notizie Parmensi

Tagged with

Legambiente: l’abbattimento di 42 pioppi al Cavagnari, per far posto a 109 automobili, figlio di una povertà culturale

without comments

Legambiente esprime la sua amarezza per l’abbattimento dei 42 pioppi in via Spezia, nell’area del Centro Cavagnari. Purtroppo le segnalazioni all’associazione sono arrivate troppo tardi e, a differenza di quanto avvenuto recentemente per i filari di cachi, e per altre situazioni puntuali in cortili e aree private, non vi è stato nulla da fare per salvarli.

A posteriori la segreteria di Legambiente ha potuto esaminare parte delle carte progettuali e farsi un’idea di quanto è in corso di realizzazione al Centro Cavagnari da parte di Cariparma Credit Agricole.

Il punto critico del progetto, secondo Legambiente, sta nella povertà culturale e di visione dei soggetti coinvolti: la banca proprietaria dell’area privata, i progettisti e l’istituzione Comune che deve controllare e indirizzare.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Marzo 30th, 2017 at 5:44 pm

Legambiente chiede moratoria su nuovo pozzo Norda

without comments

legambiente_parmaLegambiente chiede alla Regione una moratoria sul nuovo pozzo Norda:

prima ridefinire normative e gestione delle acque minerali

Legambiente esprime tutta la sua preoccupazione per la richiesta di Norda di aprire un nuovo pozzo per l’estrazione di acqua minerale sul monte Pelpi, nel Comune di Bedonia.

Ricordiamo che la ditta Norda, proprietaria di due stabilimenti per l’imbottigliamento delle minerali, ha avuto ed ha problemi con la popolazione sia a Tarsogno (Tornolo) che a Masanti (Bedonia). Nel primo caso i Cittadini han denunciato scarsità o peggio mancanze d’acqua al rubinetto tanto che alcuni si sono rivolti all’Autorità Giudiziaria, citando non l’azienda ma gli Organi Pubblici che hanno autorizzato a loro dire un prelievo esagerato. A Masanti, dove Norda ha già la concessione per ben 5 sorgenti e 2 pozzi, la ditta deve confrontarsi con l’opposizione dei cittadini di tre Comuni che temono per il destino di ruscelli tutelati dalla Provincia, frane ed incidenti per l’enorme traffico di Tir in strade anguste, l’abbassamento delle falde, il danno per la flora e fauna ittica protette dalle Leggi Europee e Regionali e soprattutto la mancanza d’acqua dai loro rubinetti nel futuro. Ed ora è pendente la nuova richiesta della ditta, di un ulteriore pozzo a quota 1.270 s.l.m. dove esiste un acquedotto ad uso civile a soli 280 metri di distanza e sottostrada rispetto all’ubicazione del pozzo ad uso industriale.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Dicembre 9th, 2016 at 8:15 pm

Inviato in Notizie Parmensi

Tagged with

Comunicato stampa: posizione Legambiente su aeroporto

without comments

legambiente_parmaLegambiente su aeroporto:

per ora certezza solo su disagi e impatto ambientale

Le uniche certezze riguardo al progetto del nuovo aeroporto sono l’impatto ambientale, per il consumo di suolo e l’aumento dell’inquinamento, e le conseguenze per la salute dei cittadini a causa del rumore notturno. Legambiente esprime tutta la sua diffidenza per il cambiamento della vocazione aeroportuale, da passeggeri a cargo, e per le modalità arroganti con cui lo si vorrebbe imporre alla cittadinanza, complice l’acquiescenza o il silenzio della politica, e annota i dubbi principali.

Il principale svantaggio è per la salute dei cittadini, residenti a Baganzola, Roncopascolo e Fognano che, specie nel periodo estivo quando si dorme con finestre aperte, subiranno il rumore dell’atterraggio e del decollo degli aerei cargo il cui traffico si concentra nelle ore notturne: tra le 21 e la mezzanotte e dalle 4 alle 6 della mattina. Insomma il rischio insonnia è reale.

Non è credibile che il numero dei voli sia limitato a 1.100 annuali, come si sente dire. Vorrebbe dire una media di 3,5 voli al giorno, un numero che in base alle evidenze attuali risulterebbe troppo basso per consentire un margine economico adeguato per la gestione dell’aeroporto.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Novembre 4th, 2016 at 1:49 pm

Puliamo il Mondo, alla confluenza di Parma e Baganza

without comments

 

Domenica 25 settembre, ritrovo ore 9.30

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con Puliamo il Mondo, la grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente, aperta a tutti i cittadini, di ogni età.

Il ritrovo, a Parma, è domenica 25 settembre alle ore 9.30 in via Ceno nei pressi della ex-pizzeria Fontana (accesso da via Po, altezza ponte dei Carrettieri).

Il circolo Legambiente Parma ha individuato le sponde ripariali dei torrenti Parma e Baganza, alla loro confluenza, come uno dei punti peggiori nella città quanto a degrado, abbandono di rifiuti, situazioni di abusivismo in un luogo dove la natura rimane ancora incontrastata dallo sviluppo urbano e che è, o meglio dovrebbe essere, tra i più belli di Parma, a pochi passi dal centro storico.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Settembre 25th, 2016 at 10:00 am

Inviato in Notizie Parmensi

Tagged with

Tibre, amarezza ma continua la lotta alla lobby del cemento

without comments

legambiente_parma

Tibre: amarezza ma non rinunciamo a constrastare la lobby del cemento

“Non nascondiamo la nostra amarezza per la decisione del governo di dare via libera alla Tibre. Sapevamo che era una battaglia difficilissima da vincere, ma non per questo ci siamo scoraggiati”. Inizia così la nota firmata dalla Segreteria del circolo Legambiente Parma e diffusa a soci e simpatizzanti.

“Noi di Legambiente – prosegue la nota – la nostra parte l’abbiamo fatta fino in fondo, negli anni scorsi, con ripetute iniziative e manifestazioni, riuscendo ad allargare il fronte dei contrari che ora, nella bassa parmense, è maggioritario. Un cambiamento non scontato ma significativo della presa di coscienza di tanti cittadini rispetto al valore dell’ambiente e del territorio e, in fondo, del nostro stesso futuro. Scriviamo queste righe l’8 agosto, che nel 2016 è l’Overshoot day, ossia il giorno dell’anno in cui l’uomo ha consumato tutte le risorse che il pianeta riesce a produrre in un anno: vale a dire che da oggi “andiamo a prestito” consumando risorse in più, per mantenere uno stile di vita dispendioso.

La costruzione della Tibre aggraverà questo bilancio: asfalto e cemento non producono ossigeno, anzi, esattamente il contrario.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

Agosto 9th, 2016 at 5:01 pm