Antichi Organi di Parma, rassegna autunnale sugli organi storici

nessun commento

Da domenica prossima 9 ottobre inizia la stagione concertistica nel centro cittadino sugli organi storici. Quattro appuntamenti a ingresso libero

Lorenzo Bonoldi, Paolo Oreni, Roberto Maria Cucinotta. Saranno loro i protagonisti della rassegna “Antichi Organi di Parma”, organizzata dalla Provincia e dall’Associazione culturale Giuseppe Serassi con il contributo di alcuni sponsor privati e il patrocinio della diocesi di Parma. Sarà dato ampio spazio pertanto ad importanti musicisti italiani che stanno portando nel mondo la musica e la cultura italiana. Il patrimonio organario della città è molto rilevante e la rassegna ha una doppia valenza, da una parte la valorizzazione degli organi storici restaurati e dall’altra la sensibilizzazione al restauro di altri organi ormai muti da decenni.

Quattro concerti d’organo, che si terranno da domenica 9 ottobre con l’esibizione di Lorenzo Bonoldi, organista titolare del Teatro alla Scala di Milano che suonerà l’organo Vegezzi Bossi della Basilica Magistrale della Stecca.

Il soprano Antonella Antonioli, con il Coro “Pietro Pomponazzo” di Mantova e il flautista Roberto Fabiano (primo flauto dell’Orchestra da Camera di Mantova) saranno accompagnati all’organo da Donato Morselli presso la chiesa di Santa Croce nella serata di domenica 16 Ottobre. Paolo Oreni, uno dei maggiori improvvisatori all’organo in ambito europeo, suonerà il Serassi-Michelotto di San Vitale il 23 ottobre (ore 18).

La chiesa di San Sepolcro sarà sede dell’ultimo concerto domenica 30 ottobre. Alla tastiera dell’organo “Giani” contenente le “ canne più antiche di Parma” vi sarà Roberto Maria Cucinotta concertista di fama internazionale.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

9 Ottobre, 2011 at 9:10 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -