Archive for febbraio, 2010

Teatro del Cerchio, “Icaro e la falena”, Domenica 28 febbraio 2010 ore 11.00 e ore 17.00

without comments

“Icaro e la falena” di e con Mario Mascitelli e Loredana Scianna

Si può parlare, in maniera semplice e poetica, di nascita, trasformazione, morte e rinascita ai bambini piccoli? Quante volte, nella condizione di adulti, ci si trova a dover, con parole comprensibili, spiegare ai nostri bambini che quella persona non c’è più o che c’è un bambino piccolo nella pancia che presto nascerà. Ci si accorge, in quel momento, che le parole da trovare non sono semplici come vorremmo e che il ciclo della vita, in tutta la sua meraviglia, è sempre un argomento delicato da trattare pur se, lo stesso, rappresenta quasi sempre un passaggio fondamentale nella crescita di apprendimento di un bambino e, per questo, merita una attenzione particolare soprattutto in presenza di una perdita affettiva improvvisa.

L’idea dello spettacolo nasce dall’unione di due storie conosciute. Quella del volo di Icaro per scappare dalla sua prigionia, dopo aver costruito il labirinto del Minotauro insieme al padre, e quella della falena che nel suo unico giorno vitale insegue la fiamma di una candela e viene consumata da quello splendido bagliore. Ne è nata così una storia di curiosità ed amicizia tra un inventore desideroso di “scappar via” dai suoi continui ragionamenti ed un bruco che presto diventerà falena e vorrà insegnargli a volare per poter raggiungere quella meravigliosa palla infuocata chiamato sole. Sarà dunque un finale triste? Assolutamente no, la storia continuerà nella stessa maniera in cui, la natura, ci permette quotidianamente di assistere al miracolo della vita.

Biglietti: eur 8,00 adulti, eur 5,00 over 65, eur 2,00 bambini.  Teatro del Cerchio via Pini, 16/a 43100 Parma

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 28th, 2010 at 1:36 am

Inviato in Notizie Parmensi

Tagged with

SABATO 27 FEBBRAIO ORE 17,30 DEBUTTA A COLORNO “PIK BADALUK”

without comments

PIK BADALUK
una favola in musica

testo di Marina Allegri
regia di Maurizio Bercini
con Ilaria Commisso, Francesca Grisenti, Paolo Codognola

scene e pupazzi di Maurizio Bercini, Donatello Galloni, Ilaria Commisso
costumi di Giuseppina Fabbi
musiche originali suonate dal vivo di Paolo Codognola
video di Giacomo Agnetti e Ilaria Commisso
voce fuori campo di Alberto Branca
Marina Allegri per Cà Luogo d’Arte

Nel libro “La storia di Pik Badaluk” (Grete Meuche – Lipsia – 1922) si racconta una storia molto semplice, la storia del bambino Pik che apre il cancello del recinto, scappa dall’orto di casa e si trova in mezzo ai pericoli della foresta.
Viene inseguito dal leone e si rifugia…sopra un albero di mele!

Si tratta quindi di un’Africa di fantasia, molto ingenua, più immaginata che conosciuta.Il racconto ha il fascino delle piccole storie che aprono grandi orizzonti: sembra tutto giocato tra l’orto e la casa, ma ecco che improvvisamente dalla finestra della cucina lo sguardo si allarga verso i profumi ed i misteri delle foreste africane.

Ci è piaciuta l’idea di proporre ai bambini delle scuole materne ed ai loro educatori questo sguardo ingenuo sull’Africa per riscoprire lo stupore verso un popolo ed un paese lontano ed assai differente, ma in realtà pronto ad essere esplorato e conosciuto dietro le finestre delle nostre cucine.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 27th, 2010 at 3:10 am

Il Popolo Viola di Parma sta organizzando alcuni pulman per Roma in occasione di questo evento. Manifestazione Nazionale sabato 27 febbraio 2010 dalle ore 14.30

without comments

Mentre il Governo stravolge la Giustizia e la Costituzione per salvare il Presidente del Consiglio Berlusconi dai suoi processi, la crisi imperversa in Italia ed in Europa e sempre più lavoratori perdono o rischiano di perdere il lavoro.

Il popolo viola dice basta a tutto questo! Dal 4 febbraio il Popolo Viola di Roma, sta presidiando piazza Montecitorio per difendere il lavoro, la giustizia, l’uguaglianza: capisaldi della nostra Repubblica, il presidio verrà mantenuto fino al 27 Febbraio, quando il popolo viola tornerà in piazza per ricordare a Berlusconi che LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI!

Il Popolo Viola è inoltre convinto che l’approvazione della norma sul legittimo impedimento eleverebbe di fatto un cittadino italiano al di sopra degli altri e dei principi di legalità: violazione palese della nostra Carta Costituzionale.

Non è più tempo di indugiare: è ora che tutti ci mettano la faccia.
Per questo invitiamo tutti gli esponenti della cultura e dell’informazione, della scienza e dello spettacolo, delle forze democratiche e del lavoro, ad aderire e partecipare a questa nostra nuova iniziativa.
Per questo invitiamo tutti i cittadini alla grande manifestazione nazionale di Roma, in Piazza del Popolo, contro il legittimo impedimento ed a sostegno degli organi di garanzia costituzionale sabato 27 febbraio 2010 dalle ore 14.30.

Il Popolo Viola di Parma sta organizzando alcuni pulman per Roma in occasione di questo evento.

Per informazioni e prenotazioni: 349/6750451 – nbd.parma@gmail.comhttp://www.facebook.com/event.php?eid=330260073973&index=1

A due mesi dal No B Day il rischio per la democrazia è ancora più grande.
Perciò torniamo nella piazza, affianco alla Costituzione e a sostegno degli organi di garanzia che essa prevede: Nessuna legittimazione per chi attacca i principi della civile convivenza! LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI!

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 27th, 2010 at 2:55 am

Mu Parma, dj Metske

without comments

Sabato 27 febbraio al Mu in strada del Taglio 2, a Parma- serata dedicata agli amanti della musica elettronica e della drum’n’bass.

Ospite della serata, direttamente da Bristol (UK), dj Metske, specializzato nella breakbeat  che è una branca della musica elettronica.

Al suo fianco si esibiranno i maestri della drum’n’bass a Parma, la Sky Clad, composta da dj Mez, Filthek e Tike.

Inizio serata ore 23.00. Ingresso riservato ai soci.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 27th, 2010 at 2:10 am

Teatro del Cerchio, PAOLO FRESU, RALPH TOWNER

without comments

ARENA DEL SOLE  ROCCABIANCA

Noto per le sue numerose ed imprevedibili collaborazioni, Paolo Fresu presenta il nuovo progetto discografico Chiaroscuro, scritto e suonato a quattro mani con il chitarrista statunitense Ralph Towner.

Protagonisti assoluti del panorama musicale contemporaneo, il loro incontro artistico è innanzitutto quello fra due mondi sonori. Partendo da una intesa fatta di jazz, etnica, melodia e improvvisazione, hanno saputo dare vita ad un linguaggio originale e moderno fatto di poesia, silenzio e pathos. Chiaroscuro è un progetto fondamentalmente acustico che dal vivo usa minimalisticamente e sapientemente anche l’elettronica e l’effettistica. Musica rarefatta e molto interattiva con brani originali, omaggi alla storia del jazz e momenti di pura improvvisazione.

sabato 27 FEBBRAIO ore 21.15 ingresso 12,00 euro   prevendita biglietti presso:

Parma Point via Garibaldi,18 Parma – Ortofrutta Roccabianca – Edicola Ragazzola


ARENA DEL SOLE ROCCABIANCA   piazza G.Garibaldi,24 Roccabianca (PR)  informazioni 339.5612798

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 27th, 2010 at 1:40 am

Sabato 27 febbraio concerto del soprano Halla Margret e del tenore Kim Bosco al Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto (Parma)

without comments

FURORE, FATO, FOLLIA

Un eccitante viaggio in musica attraverso l’opera verdiana Concerto del soprano Halla Margret e del tenore Kim Bosco al Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto (PR)

Sabato 27 febbraio 2010 alle ore 20.30

“Furore, fato, follia”. Un titolo eccitante, ossia un tuffo nella tempesta di dramma, destino e passione dell’opera verdiana, per il concerto di Halla Margret e Kim Bosco in programma sabato 27 febbraio 2010, alle ore 20.30, nella Sala della Musica del Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Villa Pallavicino a Busseto (Parma).

C’è tutto nell’opera di Verdi: l’uomo e le sue passioni, la fede e il dubbio, la guerra e la pace, ma soprattutto l’amore. Alle 27 opere di Giuseppe Verdi è dedicato l’avvincente percorso museale di Villa Pallavicino, un viaggio nel mondo del melodramma verdiano sull’onda delle suggestioni. Ogni sala è dedicata a un titolo della grande produzione verdiana e il regista Pier Luigi Pizzi, artista di enorme prestigio internazionale, ha ideato per ciascun ambiente un allestimento di straordinario effetto riproducendo, su concessione di Casa Ricordi, le scenografie originali delle prime rappresentazioni assolute delle opere di Verdi.

Ecco allora che sotto il titolo di “Furore, fato, follia” si cela l’occasione di un altro viaggio, questa volta accompagnato dalla musica dal vivo, alla scoperta di arie e duetti travolgenti, intensissimi, tratti da capolavori quali Nabucco, Macbeth, Un ballo in maschera, Aida, Trovatore, Don Carlo.

Gli interpreti sono due artisti stranieri che hanno fatto del belcanto la loro ragione di vita, scegliendo l’Italia come luogo d’elezione ed esibendosi regolarmente in importanti teatri del nostro Paese.

Halla Margret, soprano drammatico di origine islandese, ha cantato al cospetto di Luciano Pavarotti in occasione di un’indimenticabile edizione del “Concertone di Sassuolo” e ha intrapreso la carriera artistica nel 1996 come protagonista di opere sia in Italia che nel resto d’Europa. Halla Margret ha all’attivo una nutrita discografia e per l’incisione di “Kvold vid laekinn” (una raccolta di Lieder islandesi) ha vinto il disco di platino nel suo Paese. Ha registrato inoltre due DVD pucciniani (Le Villi ed Edgar) in qualità di protagonista ed è stata ricevuta da Papa Benedetto XVI come solista della Schola Cantorum dell’Episcopato d’Islanda. Fra gli impegni più recenti di Halla Margret in Italia figurano il ruolo di Scossa nell’opera contemporanea Blackout di Roberto Scarcella al Teatro Regio di Torino e Turandot al Teatro Marrucino di Chieti in co-produzione con l’Opera di Roma.

Read the rest of this entry »

Mu Parma, si terrà la festa “Soul of Sardinia: mirto and jazz”

without comments

Venerdì 26 febbraio al circolo Arci Mu -in via del Taglio 2 a Parma- si terrà la festa “Soul of Sardinia: mirto and jazz”, organizzata in collaborazione con il circolo culturale Grazia Deledda di Parma. La serata sarà un momento di festa per tutte le persone che amano la cultura, la musica, l’artigianato e i prodotti dell’isola. Suoneranno dal vivo i Free Fall Group, band parmigiana che propone musica jazz e fusion, con richiami alla musica popolare sarda. La band è composta da Simone Bertacca (chitarra), Fausto Fiorini (batteria), Gabriele Merli (sax), Francesco Palmas (tastiere) ed Ettore Serricchio (basso). A seguire, si ballerà con la musica proposta dalle “Lez Peppetz”, dj sarde. Durante la serata sarà possibile acquistare prodotti tipici sardi e le bevande saranno profumate dalle bacche del mirto, pianta tipica della macchia mediterranea.

Il circolo Grazia Deledda, fondato a Parma nel 1991, è una presenza costante nell’ambito degli eventi culturali del parmense. Riunisce sardi e amici della Sardegna della provincia di Parma, ed ha come suo principio fondante l’obiettivo di promuovere la solidarietà sociale, l’integrazione ed il confronto fra culture diverse, etnie, regioni e popoli. In particolare vuole salvaguardare e valorizzare l’identità culturale dei Sardi, promuovere la conoscenza e la valorizzazione della lingua sarda, i valori culturali, storici, artistici, ambientali e folcloristici della Sardegna.

Inizio serata ore 22.00, ingresso riservato ai tesserati Arci.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Di tumore si può parlare, con il sorriso 26, 28 febbraio e 5 marzo

without comments

Fra musica teatro e poesia, tre iniziative dalla rete delle associazioni di area oncologica

Parlare di tumore fa ancora paura, nonostante le molte campagne di sensibilizzazione. Dall’esigenza di intaccare paure e tabù che ancora circondano questa malattia, le 8 associazioni di area oncologica del progetto Il corso della vita, in collaborazione con Forum Solidarietà, propongono tre iniziative nell’arco di una settimana. Teatro, canto e poesia: linguaggi inusuali per affrontare queste tematiche e parlarne a tutti, in modo semplice, coinvolgente e piacevole.

La malattia, vogliono dirci le associazioni, non è solo sinonimo di dolore, sofferenza e mancanza ma può essere vista e vissuta come opportunità di cambiamento e rinnovamento.
Spettacoli e informazione, quindi, secondo il seguente calendario:

Venerdì 26 febbraio alle 16.00, il circolo “Il Tulipano” di via Bonomi 42, ospiterà il coro dialettale “Il cuator stagion” che sarà inframmezzato da letture di poesie e dagli attori della Famija Pramzana con “Gli ipocondriaci”. Tutto ciò farà da cornice all’intervento Anna Maria Dall’Argine. Il trasporto è organizzato e offerto dal circolo Cral TEP.

Domenica 28 febbraio alle 17.00, all’Auditorium Toscanini di via Cuneo, condotti da Rose Ricaldi si parlerà di tumore con la rappresentazione teatrale “Ma con un po’ di zucchero la pillola va giu?”. Lo spettacolo è nato da un laboratorio di Franca Tragni con 15 ragazzi, provenienti da scuole diverse, che hanno colto la sfida interrogandosi sulla parola tumore e hanno prodotto un’iniziativa per coinvolgere i loro coetanei.

Venerdì 5 marzo, alle 21.00 sempre all’auditorium Toscanini, il gruppo di teatro dell’associazione “Verso il sereno”, metterà in scena “Malati immaginari”. Uno spettacolo dove malati, medici ed ex pazienti vestono i panni di attori e fanno ridere, piangere ragionando della malattia.

La serata sarà condotta da Gabriele BalestrazziTutte le iniziative sono aperte alla cittadinanza e gratuite

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 26th, 2010 at 2:57 am

2010 – MERCATI E BUONA CUCINA SUL “PONTE DEI SAPORI” LUNGO IL FIUME TARO, ALLA RISCOPERTA DEI PRODOTTI DI CASA NOSTRA

without comments

Festival gastronomico-culturale della Bassa Parmense, la Provincia a Tavola 26/ 27/28 febbraio; 27/28 marzo; 17/18 aprile – tre straordinari weekend di gusto

Eccellenze cucinate e servite a CO2 zero: bue tra bolliti e ripieni di carne, carne di maiale, cotechino, salumi come culatello, fiocchetto, violino, spalla cotta, oca e ocotto, pane lievitato e cotto in piazza, Parmigiano Reggiano, pasta fatta in casa, zucchero in torte e biscotti di alta pasticceria

Innaffiati da Barbera, Malvasia, Lambrusco, Moscato, Fortanina e Dolcetto e Vino Ponte dei Sapori

Gran finale speziato con liquore Bargnolino e Tabacco con le Sigaraie Toscane

Terre Verdiane, Parma – La provincia ospitale a tavola. Tre paesi ricchi di storia, castelli, fontanili, barchesse e tradizioni gastronomiche – legate ai prodotti tipici della terra e del lavoro agricolo – diventano grandi cucine per mettere a tavola tutta l’Italia: turisti italiani, stranieri e gente dell’Emilia si ritroveranno così seduti a mangiare piatti unici e originali del parmense, tirati fuori dai migliori ricettari antichi della Bassa, che cotti e serviti così si trovano soltanto al Festival “Il Ponte dei Sapori”, giunto alla quinta edizione.

Un weekend al mese da febbraio ad aprile (venerdì 26, sabato 27 febbraio e domenica 28 febbraio 2010 a Trecasali per un fine settimana di gusto tra oca, bue, maiale e zucchero; sabato 27 e domenica 29 marzo a San Secondo tra Spalla Cotta, maiale e Fortanina; e sabato 17 e domenica 18 aprile a Fontevivo con il Parmigiano Reggiano dei Monaci Cistercensi) in cui Il Ponte dei Sapori – un lungo festival culturale-enogastronomico che unisce i Comuni di Fontevivo, San Secondo e Trecasali nel parmense, accomunati dal fiume Taro (raggio di 10 km di distanza l’uno dall’altro, possibilità di ampi parcheggi e aree camper, servizio di noleggio biciclette Nolobike Parma per vivere la manifestazione da cicloturisti) – promuove, valorizza, presenta e cucina i prodotti tipici del territorio, abbinando l’identità della Bassa all’enogastronomia di qualità, la riscoperta della cultura locale e le produzioni in loco, i mercati contadini, l’acquisto e il consumo a Co2 zero.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 26th, 2010 at 1:28 am

Venti anni fa moriva Sandro Pertini, il partigiano al di sopra delle parti

without comments

di Cosimo Pierre

Fu un uomo di azione ma anche di profonde convinzioni. Avvicinò il Quirinale ai cittadini, rappresentando il lato buono e onesto del ceto politico. Fu lui a nominare per la prima volta un Presidente del Consiglio non democristiano

ROMA –  Venti anni fa moriva Sandro Pertini, settimo Presidente della Repubblica, partigiano socialista, forse il Capo dello Stato più popolare. Oggi Giorgio Napolitano lo ha ricordato deponendo una corona di fiori a Piazza di Trevi, nell’antico stabile dove aveva vissuto,anche durante il settenato quirinalizio, insieme alla moglie Carla Voltolina, scomparsa nel 2005. Napolitano ha ricordato l’integrità morale di Pertini e, soprattutto, ciò che lo caratterizzò maggiormente e cioè il fatto che «portò con la sua stessa personalità e iniziativa lo Stato più vicino ai cittadini».

Pertini partecipò attivamente alla guerra di liberazione, come esponente autorevole dei socialisti, accanto a Pietro Nenni. Fu uno dei comandanti militari del Comitato di Liberazione Nazionale e combatté a Porta San Paolo contro i nazisti per difendere Roma subito dopo l’annuncio dell’armistizio. Fu catturato e rinchiuso a Via Tasso, dal quale fuggì grazie ad una temeraria azione dei partigiani. Si trasferì quindi oltre la linea Gotica per combattere il nazi-fascismo e votando il decreto che ordinava la fucilazione di Mussolini. Il 25 aprile era a Milano per la dichiarazione della insurrezione generale, anche se deprecò i fatti di piazzale Loreto, quando il duce, con Claretta Petacci ed altri gerarchi furono appesi a testa in giù sulla pubblica via.

Dopo aver partecipato ai lavori dell’Assemblea costituente ed essere eletto al Senato nel 1948, dal 1953 al 1976 fu sempre confermato alla Camera, di cui divenne Presidente fino all’8 luglio 1978, giorno in cui fu eletto Presidente della Repubblica. Nel suo discorso di insediamento, dopo il giuramento di fronte alle Camere riunite, Pertini ricordò che assumeva l’incarico subito dopo la morte di Aldo Moro, ucciso dalle Brigate rosse il 9 maggio, al quale quell’incarico sarebbe spettato per il prestigio della figura e l’autorevolezza politica che l’esponente democristiano incarnava.

Il settenato di Pertini si distinse per i tratti cordiali dell’uomo, per l’apertura del Quirinale ai cittadini la domenica e per uno stile da “simpatico nonno” che lo caratterizzò, soprattutto nei numerosi incontri con i giovani studenti delle scuole italiane, che egli amava convocare al Quirinale proprio per rendere il Colle più vicino alle persone. Ma la sua Presidenza, però, coincise anche con uno dei periodi più difficili della storia italiana, in un Paese che sembrava stritolato dal terrorismo e da un impossibile ricambio dei partiti politici al Governo. Nel 1979, provò a dare, per la prima volta nella storia repubblicana dopo la Resistenza, l’incarico di formare l’Esecutivo a Bettino Craxi, che però non andò in porto per la forte reazione democristiana (fino a quel momento unico partito ad esprimere il Presidente del Consiglio). Il tentativo ebbe successo nel 1981, con il I Governo Spadolini e poi nel 1983 con il I Governo Craxi.

Pertini fu anche uomo spigoloso. Il 26 novembre del 1980, dopo una sua visita alle zone terremotate dell’Irpinia, pronunciò il celebre discorso televisivo in cui denunciava le inefficienze dello Stato nei soccorsi e nella ricostruzione. Fu anche uomo al di sopra delle parti, per il quale il senso di umanità doveva sempre prevalere. E così, destando un qualche scalpore, si recò in ospedale per visitare Paolo Di Nella, un giovane neo-fascista, colpito violentemente alla testa e che per questo perse la vita pochi giorni dopo, così come si recò a rendere omaggio, nel 1988, terminato il suo incarico presidenziale, alla salma di Giorgio Almirante. Due anni dopo, il 24 febbraio 1990, moriva nell’amato attico di Fontana di Trevi, per le conseguenze di una caduta accidentale.

Sandro Pertini fu un uomo di azione, certo, ma anche di forti idee e convinzioni e cercò per tutta la vita di presentare un’immagine pulita e convincente del ceto politico. Un elemento davvero inusitato al giorno d’oggi.

Fonte: dazebao.org

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 25th, 2010 at 6:05 pm

Storia e Memoria, ANNIVERSARI DEL 25 FEBBRAIO

without comments

Enrico Caruso

Selezione di anniversari, ricorrenze, eventi e personaggi legati alla giornata Foglio periodico di TWIMC Parma – Anno VI – N. 521 – Edizione del 25.02.2010

Santi del giorno:

Sant’Adelelmo di Engelberg abate, Sant’ Aldetrude Badessa, San Callisto Caravario Sacerdote, San Cesario di Nazianzo confessore, Santo Eustasio di Aosta Vescovo, San Gerlando vescovo, San Lorenzo Bai Xiaoman Martire, San Luigi Versiglia vescovo, San Nestore Martire, San Tarasio patriarca, San Toribio Romo Gonzalez Martire, Santa Valburga badessa di Heidenheim, Beato Avertano di Lucca, Beato Domenico Lentini, Beata Maria Adeodata Pisani, Beata Maria Ludovica (Antonina) De Angelis Missionaria, Beato Roberto d’Arbrissel Sacerdote, Beato Sebastiano dell’Apparizione Francescano.

Eventi:

138: L’Imperatore Romano Adriano adotta Antonino Pio, suo successore. 1836: Samuel Colt brevetta la pistola a tamburo rotante. 1922: Nella prigione di St. Pierre a Versailles viene ghigliottinato Henri Désiré Landru omicida di dieci donne, ingannate con la promessa di matrimonio. 1954: Gamal Abdel Nasser diventa primo ministro dell’Egitto. 1964: Cassius Clay diventa campione mondiale dei pesi massimi a soli 22 anni, sconfiggendo a Miami Sonny Liston. 1986: Il presidente filippino Ferdinand Marcos lascia dopo 20 anni di governo. Corazon Aquino diventa la prima presidente donna delle Filippine. 1995: Massimo Moratti acquista l’Inter (Football Club Internazionale Milano). 2008: A Gravina di Puglia vengono trovati in una cisterna di una casa abbandonata nel centro storico, i corpi mummificati di Francesco e Salvatore Pappalardi, scomparsi il 5 giugno 2006 e probabilmente morti di fame e di freddo.

Nati:

1707: Carlo Goldoni, scrittore italiano († 1793). 1841: Pierre-Auguste Renoir, pittore francese († 1919). 1866: Benedetto Croce, filosofo italiano. 1873: Enrico Caruso, cantante lirico italiano († 1921). 1902: Virginio Rosetta, calciatore (Pro Vercelli, Juventus e Nazionale). 1943: George Harrison, musicista (Beatles).

Morti:

1547: Vittoria Colonna. 1852: Thomas Moore, poeta (n. 1779). 1899: Paul J. Reuter, fondatore dell’agenzia Reuters (n. 1816). 1983: Tennessee Williams, drammaturgo statunitense (n. 1911). 1994: Jersey Joe Walcott, pugile (n. 1914). 2003: Alberto Sordi, attore cinematografico italiano.

Enrico Caruso

(Napoli, 25 febbraio 1873 – 2 agosto 1921)

Grandissimo cantante lirico italiano: è considerato il tenore per eccellenza.

Possedeva una voce di straordinaria potenza e bellezza e così limpida che era possibile, per chi lo ascoltava, comprendere e distinguere in maniera chiara ogni parola del brano che interpretava.

Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 25th, 2010 at 2:22 am

Inviato in Notizie

Tagged with , ,

A.R.I Fidenza, corso di preparazione all’Esame Ministeriale per ottenere la licenza di Stazione Radioamatoriale

without comments

Inizio degli incontri: Giovedì 11 Marzo 2010 – ore 21, presso la sede dell’Associazione (via La Bionda,4)

La trattazione degli argomenti (elettrotecnica ,radiotecnica , normative ecodici internazionali, codice Morse ) sarà semplice ed intuitiva, per dare la possibilità a chiunque, a prescindere dalla preparazione scolastica,diapprendere con relativa facilità i vari concetti illustrati.

Durata : 20 lezioni serali con frequenza bisettimanale.

Per informazioni ed iscrizioni:
Sito Internet : www.arifidenza.it
E-mail: arifidenza@arifidenza.it
Fax : 0524 680294
Per informazioni riguardo il corso: 340-5712115

La locandina del corso A.R.I di Fidenza

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 24th, 2010 at 3:53 am

Emergency, un acquisto solidale

without comments

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 24th, 2010 at 2:38 am

Inviato in Associazioni No Profit,Notizie

Tagged with

Di tumore si può parlare, con il sorriso, Parma 23 febbraio 2010

without comments

Fra musica teatro e poesia,  tre iniziative dalla rete delle associazioni di area oncologica

Dall’esigenza di intaccare paure e tabù che ancora circondano la parola tumore, le 8 associazioni di area oncologica del progetto Il corso della vita*, in collaborazione con Forum Solidarietà e con il Comune di Parma, propongono tre iniziative per parlare di tumore con un sorriso e le presentano in una conferenza stampa

martedì 23 febbraio, alle ore 10.30, presso la sala stampa del Municipio.

Interverranno:

  • Fabrizio Pallini, delegati del Sindaco alla Sanità
  • Franco Pizzarotti, presidente di Forum Solidarietà
  • Simona Tedeschi, coordinatrice per Forum Solidarietà del progetto “Il Corso della vita”

* Le Associazioni coinvolte nel progetto sono: Amici delle piccole figlie, ANDOS, AVOPRORIT, Chiara Tassoni, LILT; Noi per loro, ParmAIL, Verso il sereno.

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Incontro con i genitori che il Dott. OSVALDO POLI terrà sul tema“Come seguire i figli nell’esperienza scolastica” il 23 febbraio 2010 alle ore 20.45 in Via Brigate Julia 2/a – Parma,

without comments

OSVALDO POLI

incontra i genitori di Parma

Come seguire i figli nell’esperienza scolastica”

23 febbraio 2010  ore 20.45  Via Brigate Julia 2/a – Parma

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 23rd, 2010 at 2:02 am

Inviato in Notizie Parmensi

Tagged with ,

Parma, CENA Italo -Cubana di SOLIDARIETA’

without comments

SABATO 27 FEBBRAIO ore 20,30 presso il Circolo ARCI MINERVA
Via Carmignani, n°1 (quartiere Montanara) PARMA
,si terrà una
CENA Italo -Cubana di SOLIDARIETA’.
MENU’
ARROZ(RISO) BLANCO
BISTEC de CERDO(maiale)
CHICHARRITAS(banane fritte)
CROQUETTES(crocchette)
DOLCE e SPUMANTE
RHUM —ACQUA e VINO X 3
PREZZO Euro 18,00
per PRENOTAZIONI, Michele 3348991462—ARCI MINERVA 0521 963773 angelo 0524 99352 —-cell .3492401864

PRENOTAZIONE ENTRO E NON OLTRE GIOVEDI’ 25 febbraio ore 12,00 PARTECIPATE

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 22nd, 2010 at 9:50 pm

Giu’ le mani dai Bambini

without comments

NOTO PEDIATRA USA DICHIARA: ‘CREDEVO ALL’ADHD, ORA MI SONO PENTITO. E’ UNO SCANDALO CHE ASPETTA DI ESPLODERE’!
Io ero lì con loro – afferma il dott. Ravenel – a sostenere l’esistenza dell’ADHD: non sapevo ci potesse essere un’altra via. Noi medici ci facciamo condizionare da articoli e saggi pubblicati da autori con forti legami con le case farmaceutiche, senza essere consapevoli dell’esistenza di prospettive di analisi alternative’ Ora il dott. Ravenel usa per descrivere l’ADHD parole come “presa in giro della scienza”, “basata su prove inconsistenti”,”scandalo che aspetta di esplodere” e “risultato di tentativi di produrre dal nulla patologie che non esistono”. Leggi sul nostro portale il breve articolo tradotto in italiano, e diventa Tu stesso protagonista di un’informazione coraggiosa ed indipendente: segnalalo via email ad un amico o collega!
ECCEZIONALE VEICOLO DI PROMOZIONE DEL NOSTRO MESSAGGIO: LA GUIDA ‘ASSONIDI’ CON GIU’ LE MANI DAI BAMBINI!
Asili nido privati… di qualità! Come riconoscerli, come trovarli, quali servizi offrono…tutto contenuto nella guida tascabile ‘Il mio nido non è un parcheggio’, edita e distribuita da Assonidi, l’Associazione nazionale di categoria che riunisce gli asili nido privati attivi in tutta la penisola. Tra le numerose utili informazioni per selezionare al meglio la struttura alla quale affidare il vostro bimbo negli orari di ufficio, anche una dettagliata scheda con informazioni approfondite sulla nostra Campagna di sensibilizzazione: una garanzia in più a difesa della salute dei più piccoli! Per saperne di più, o chiedere una copia in omaggio, contattate Assonidi su www.assonidi.it o chiamare la sede nazionale al 02/5511642 chiedendo l’indirizzo della più vicina delegazione regionale!
PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 22nd, 2010 at 3:47 am

Ripudio la guerra e sostengo EMERGENCY, la MIA idea di PACE

without comments

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 21st, 2010 at 6:00 pm

Inviato in Associazioni No Profit,Notizie

Tagged with

I Burattini dei Ferrari di Parma

without comments

La Compagnia I Burattini dei Ferrari
è lieta di invitarVi
al Teatro Museo Giordano Ferrari – il castello dei burattini via Melloni, 3
– Parma
Domenica 21 febbraio 2010 ore 15.30

” LA FAVOLA DELLE TESTE DI LEGNO”
Storia dell’animazione dalle origini ad oggi in forma teatrale

Vi attendiamo – Daniela & Giordano FerrariPer informazioni “Castello dei Burattini” via Melloni 3: tel. 0521.218889

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 21st, 2010 at 12:21 pm

Teatro del Cerchio, “Il ragazzo col violino”, DOMENICA 21 febbraio 2010 ore 17,00

without comments

“Il ragazzo col violino” di Roberto Piumini. Regia Paola Bassani. Con Paola Bassani, Eleonora Parrello e Massimo Vitali. Spettacolo di Burattini!

C’era una volta Patrizio Sincero che non aveva ne’ casa ne’ letto e abitava nel vento leggero libero e allegro come un capretto….

Il ragazzo col violino, tratto da “Il ragazzo col violino” di R. Piumini (Ed. Nuove Edizioni Romane), e’ una fiaba tradizionale nella sua struttura narrativa, scritta in un linguaggio vivace, a meta’ tra prosa e poesia, che gioca con la rima e con i suoni.

La storia racconta di Patrizio, un personaggio spensierato, che nel suo vagabondare un giorno ha il desiderio di avere un violino. La musica portera’ Patrizio ad incontrare, nel suo cammino, un pappagallo dai poteri magici, una brigantessa dalla puzza di cipolla lessa pronta a rubargli lo strumento, e musicisti da ogni dove diretti al palazzo del re per sciogliere, con le loro note, l’incantesimo che impedisce alla principessa Misterina di ballare. La parola musicale di Roberto Piumini e la musica di un violino in scena scandiscono il ritmo della storia, una fiaba semplice che affronta la crescita dei due protagonisti attraverso la musica e la danza. Anche in questo spettacolo differenti linguaggi si intrecciano e si mescolano: i burattini a guanto raccontano la storia, animati all’interno di un mondo-scenografia in cui le immagini in ombra e luce creano suggestioni inquietanti, leggere e colorate, sospese tra la terra e il cielo. In questo mondo, attori e burattini insieme interpretano e danzano le vicende della fiaba, in un continuo gioco tra grande e piccolo, figure animate e corpi in azione. Teatro del Cerchio  via Pini, 16/a 43100 Parma

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 21st, 2010 at 10:30 am

Inviato in Notizie Parmensi

Tagged with

FIDENZA: alla Scuola Media “Pietro Zani” sabato 20 febbraio, ore 10, si celebrerà la Giornata del Ricordo

without comments

Interverranno
Roberta Negriolli e Maria Luisa Budicin esuli dell’Ass. Nazionale Venezia Giulia e Dalmata

Sabato 20 febbraio prossimo alle ore 10,  presso la biblioteca della Scuola Media “Pietro Zani” di Fidenza, sarà celebrato “il Giorno del Ricordo” dedicato agli italiani vittime delle Foibe e dell’Esodo dall’Istria, Fiume e Dalmazia. Durante il convegno, cui parteciperanno la dott. ssa Roberta Negriolli, delegata provinciale dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e Maria Luisa Budicin esule e vice Presidente dell’ANVGD di Verona, sarà proiettato un  interessante documentario sull’esodo degli italiani dall’Istria e dalla Dalmazia. Il documentario, realizzato da Toni Capuozzo, sarà introdotto dalla signora Budicin con la sua personale testimonianza. Saranno presenti all’incontro anche l’assessore comunale prof.ssa Lina Callegari, il Preside prof. Paolo Mesolella e la prof.ssa Claudia Bertuzzi, tutor del laboratorio di storia della scuola. “Una buona occasione – ha spiegato il preside Mesolella – per far conoscere ai nostri alunni questa triste pagina della storia italiana. Alla fine della Seconda guerra mondiale, infatti, mentre tutta l’Italia, grazie all’esercito anglo-americano, veniva liberata dall’occupazione nazista, a Trieste e nell’Istria si è vissuta una tragedia: 350.000 italiani abitanti dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia dovettero scappare ed abbandonare la loro terra, le case, il lavoro e gli affetti incalzati dalle bande armate del maresciallo Tito. Decine di migliaia di italiani furono uccisi nelle Foibe o nei campi di concentramento titini. La loro colpa era di essere italiani e di non voler cadere sotto un regime comunista. Solo nell’ottobre del 1954 l’Italia prese il pieno controllo di Trieste, lasciando l’Istria all’amministrazione jugoslava. E solo nel 1975, con il Trattato di Osimo, l’Italia rinunciò ad ogni pretesa su parte dell’Istria, terra italiana sin da quando era provincia dell’Impero romano.  http://www.scuolamediazani.it

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 20th, 2010 at 4:20 am

Realtà e orizzonti del dono in Europa

without comments

A Bologna la rete delle associazioni del dono presenta in un convegno un’importante ricerca sulle buone pratiche europee

Sabato 20 febbraio a Bologna, dalle 9.00 alle 16.00, presso la sede dell’AVIS in via dell’Ospedale 20, le Associazioni del dono della regione Emilia Romagna si riuniscono in convegno per confrontarsi con esperienze europee di eccellenza in materia di donazione e presentare la ricerca “La donazione di sangue, di organi e di midollo osseo nell’Unione Europea”.

La ricerca, curata da Andrea Giacomoantonio dell’Università di Parma, ha permesso alle associazioni di aprire i propri orizzonti oltre i confini nazionali, per arricchire le proprie esperienze e migliorare il proprio operato.
Ricerca e convegno sono azioni del progetto “Radici e orizzonti” che mette in rete le strutture regionali di ADMO, AVIS, FIDAS e AIDO, con il supporto di Forum Solidarietà.

Le associazioni del dono sono una presenza fondamentale sul nostro territorio; contribuiscono concretamente a migliorare il livello di benessere sanitario della popolazione e costituiscono un presidio sociale irrinunciabile.
In Emilia Romagna i numeri delle persone coinvolte da queste associazioni sono importanti: ADMO (donatori di midollo osseo) conta 9 sezioni provinciali e circa 40.000 potenziali donatori; AIDO (donazione di organi, tessuti e cellule) ha 9 sezioni provinciali e circa 160.000 potenziali donatori; le sezioni provinciali di AVIS (donatori del sangue) sono 9 e circa 145.000 sono i donatori effettivi; infine FIDAS (federazione delle associazioni dei donatori del sangue) consta di 4 sezioni provinciali con oltre 15.000 donatori effettivi.

Creare una “rete del dono” non ha significato annullare le peculiarità delle singole associazioni ma ha permesso di generare una sinergia che ha rafforzato il messaggio comune di solidarietà e responsabilità tra la popolazione.

Per gli interessati, la ricerca è disponibile presso Forum SolidarietàTutte le informazioni dell’evento in formato .pdf

La stampa è invitata, Ufficio Stampa Forum Solidarietà

Centro Servizi per il volontariato in Parma  0521/228330 informa@forumsolidarieta.it

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 20th, 2010 at 3:32 am

La NUOVA DIALETTALE LUGAGNANESE e il Gruppo Volontari di EMERGENCY con la commedia a Piacenza

without comments

Il Gruppo Volontari EMERGENCY, sotto l’alto patrocinio del Comune di Piacenza, è lieto di invitare Tutti allo spettacolo della NUOVA DIALETTALE LUGAGNANESE che si terrà

SABATO 20 FEBBRAIO 2009 presso il Teatro dei Filodrammatici, in Via Santa Franca, 9 a Piacenza.

La Compagnia di teatro dialettale della Val d’Arda concluderà così la sua stagione teatrale festeggiando il suo sesto compleanno (nonché la sua 40a rappresentazione) con una serata in favore del Centro Pediatrico EMERGENCY di Mayo in Sudan.

la pagina del Centro Pediatrico di Mayo:

http://www.emergency.it/menu.php?A=002&SA=030&P=018&ln=It ;

– ll sito della Compagnia: http://www.ndl2004.it/;

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 20th, 2010 at 3:03 am

Il Naga, dopo i controlli, la festa sabato 20 febbraio in Centro Naga-Har

without comments

Milano, 18/02/2010

Il giorno dopo i controlli al Centro Naga-Har per richiedenti asilo, rifugiati e vittime della tortura il Naga desidera ringraziare tutte le realtà ed i singoli che ci hanno espresso solidarietà e vicinanza.

Comunichiamo, inoltre, con piacere che sabato 20 febbraio in Centro Naga-Har, ovvero i volontari e i cittadini stranieri che lo frequentano, parteciperanno alla sfilata di carnevale del quartiere.
Partecipare al carnevale, la festa popolare che da sempre irride i poteri, crediamo sia il modo migliore per reagire a quanto successo e per dire che andremo avanti nelle nostre attività con forza, convinzione e, soprattutto in questi tempi bui, con ironia.  La locandina dell’evento del Naga a Milano

Per maggiori informazioni  NAGA  02 58 10 25 99   – 349 16 033 05 – naga@naga.it


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 20th, 2010 at 2:02 am

MU PARMA ESTRAZIONI DEL LOTTO PARTY ELECTRONIC FESTIVAL

without comments

SABATO 20 FEBBRAIOLine UP Main Stage :

23:00 – 00:30 CIX (Lkm / Famiglia BooMBarolo)

00.30 – 1.30 COMADUST – Live- (Free Radical Rec. / Parvati Rec.)

01:30 – 03:00 SACHA (Free Radical Records) S.A
From South Africa, the “head” of Free Radical Record

03:00 – 04:00 BOMBAX – LIVE ACT – (Free Radical Records / Urban Antidote Records) Germany

04:00 – 05:30 PHOBOS (Looney Moon / Chaotic Waves)
presenting “Fantasy Drops” the new compilation of Looney Moon Records

05:30 – 07:00 GORAN (H.D.D)

Line UP Elettrobaretto :

00.30 – 02 ARKANOID (MUtribe-Lucaniattak)
02 – 03.30 WINNY (Monkey tribe)
03.30 – 05 CAT IN SPACE & BONES (Kebabtraume. – ElectroDisaster)
05 – 06.30 3MB (SoundAntiSystem)
06.30 -08 CIX (LKM – FamigliaBoomBarolo)
08 – 09 HYPOGEO (Zenon rec. – Interzone Inc.) live
09 – end NAMI (Dinamique)

Line Up Close!!!!!!!

INGRESSO RISERVATO AI SOCI – M  U  P  A  R  M  A -Via del Taglio, 2 – 43100 – Parma

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 20th, 2010 at 1:01 am