Presentazione opera I Serassi celeberrimi costruttori d’organo e concerto di Stefano Innocenti – 20 maggio Reggia di Colorno.

nessun commento

Il 20 maggio, domenica, ore 16.30 nella chiesa ducale di S. Liborio presso Reggia di Colorno (Parma) verrà presentata la monumentale opera del bergamasco Giosuè Berbenni I Serassi celeberrimi costruttori d’organo edita dall’Associazione culturale Giuseppe Serassi di Guastalla ed ha l’egida del CNR Progetto Finalizzato Beni Culturali.L’opera che non ha simili nella storiografia organaria, costata 18 anni di lavoro, si compone di 4 volumi per 2300 pp. corredata da disegni a mano libera sulle invenzioni e da tavole sulle caratteristiche costruttive. Tratta delle  vicende umane, patrimoniali e professionali della celebre dinastia di costruzione di organi, attiva tra il 1720 e il 1895 in Italia e all’estero con oltre 800 organi costruiti. La Serassi è la più celebre ditta italiana d’organi dell’Ottocento e tra le più importanti a livello mondiale. Parma, dagli stessi decantata come terra musicale e nobile, conserva alcuni dei suoi gioielli, unici in Italia, come l’organo costruito nel 1792-96 per il Duca Ferdinando di Borbone o quello del duomo di Guastalla (1794), tuttora ottimamente conservati. I Serassi – preservatori accaniti della tradizione italiana e nello stesso tempo innovatori formidabili – furono un punto di riferimento: per le scelte sonoro-estetiche di proporzione, di strumentazione e di sviluppo strutturale dell’organo. Essa diverrà esempio per l’organaria nazionale. Infatti, con la diffusione del loro modello – dal Trentino (nel 1827) alla Sicilia (nel 1847), contribuì alla unificazione nazionale. Dopo la presentazione sotto forma di conferenza (con esperti dall’Italia e dalla Svizzera) seguirà alle 18.00 il concerto del maestro Stefano Innocenti sul magnifico Serassi della chiesa ducale, quindi un aperitivo con l’autore. L’ingresso è libero.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

20 Maggio, 2012 at 9:30 am

Per inviare il tuo commento

Devi avere fatto il Login per postare il tuo commento. - Sul link Login click destro mouse e segliere nuova scheda o finestra e aggiornare la pagina -