Archive for the ‘Il Naga’ tag

“Un calcio al razzismo – In torneo per Italo”

without comments

"Un calcio al razzismo - In torneo per Italo"

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

ottobre 15th, 2016 at 8:10 am

Inviato in Notizie

Tagged with ,

NAGA, “Se dico rom…”

without comments

NAGA, "Se dico rom..."

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

maggio 7th, 2013 at 1:15 am

Inviato in Associazioni No Profit,Notizie

Tagged with

“Rom e Gagi: abitare insieme la città”

without comments

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

maggio 26th, 2012 at 1:15 am

“Comunitari Senza Copertura Sanitaria” prevista per martedì 6 marzo alle ore 10.30 presso l’associazione NAGA

without comments

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

marzo 6th, 2012 at 1:15 am

Inviato in Notizie,Politica

Tagged with

“Come vivono i rom a Milano” conferenza stampa per giovedì 19 gennaio alle ore 11 presso l’associazione NAGA

without comments

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

gennaio 19th, 2012 at 1:30 am

Inviato in Notizie

Tagged with

incontro “Accoglienza Profughi – Cronaca di un’emergenza cronica”

without comments

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

dicembre 19th, 2011 at 1:15 am

Naga, crisi Economica e Migrazioni – 8/11/2011

without comments

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

novembre 8th, 2011 at 1:15 am

Inviato in Notizie,Politica

Tagged with

Immigration Day al Milano Film Festival – Quarta edizione dedicata ai SOGNI!

without comments

Martedì 13 settembre –  Teatro Studio – Via Rivoli, 6 –  Milano – dalle 12 – Ingresso libero

Il Milano Film Festival e l’Associazione Naga di Milano, presentano la quarta edizione dell’Immigration day, quest’anno dedicata al tema dei “sogni”.

La giornata inizia alle 12.00 con “Kineserna Kommer” (“The Chinese are Coming to Town”) di Ronja Yu, per proseguire alle 15.00 con “abUSAdos: la Redada de Postville” di Luis Argueta e “Black Diamond” di Pascale Lamche e alle 18.00 con il concerto di Fatoumata Diawara sul sagrato. La giornata si chiude con la proiezione di “The Journals of Musan” di  Park Jung-bum.

Inoltre per dare allo sguardo migrante il ruolo di protagonista e non solo di oggetto di rappresentazione, le proiezioni saranno introdotte da un video intimo e sorprendente dedicato ai SOGNI dei cittadini stranieri girato a Milano e sulle montagne di Monte Campione dove sono stati “accolti” più di 100 profughi sbarcati a Lampedusa.

In coda alle programma pomeridiano sarà proiettata la video inchiesta “Vacanze Forzate” di Lorenzo Bagnoli e Marco Billeci. A cura di Terre di mezzo – street Magazine, con la partecipazione di Bros e Rockit.
Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

settembre 13th, 2011 at 1:15 am

Naga, quando la legge crea illegalità: osservatorio sulla “sanatoria colf e badanti” del 2009

without comments

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

giugno 30th, 2011 at 6:03 am

Zingaropoli Islamica.

without comments

Il Naga presenta un ricorso antidiscriminazione contro la Lega Nord e il PDL.

Milano 25/5/2011
I giudici sono stati i primi obiettivi della campagna elettorale delle destre a Milano, i cittadini stranieri, come prevedibile, sono invece l’obiettivo del secondo turno.

In particolare i cittadini Rom sembrano avere un posto d’onore nella campagna elettorale del Sindaco uscente: la città è stata tappezzata di manifesti dove si paventa il rischio che Milano diventi una “zingaropoli”.

Anche i cittadini italiani e stranieri di fede musulmana non sono comunque stati dimenticati e il Presidente del Consiglio ha dichiarato che Milano potrebbe diventare una “zingaropoli islamica” con la più grande moschea d’Europa.

Di fronte al contenuto altamente discriminatorio dei manifesti e delle dichiarazioni di questi giorni nei confronti dei Rom, una minoranza protetta ex lege e dei cittadini italiani e stranieri di fede musulmana, abbiamo presentato stamani, ai sensi del D.Lgs. 215/2003 e del D.Lgs. 286/1998, un ricorso al Tribunale Civile di Milano contro la Lega Nord e il Popolo della Libertà” dichiara l’avv. Pietro Massarotto presidente del Naga, “Abbiamo denunciato il linguaggio e i contenuti altamente discriminatori delle affissioni e delle dichiarazioni, ma anche il fatto di aver utilizzato l’esistenza stessa di cittadini stranieri e Rom come fattore di paura sociale.” Prosegue il presidente del Naga, “Proviamo a sostituire alcuni termini utilizzati nella cartellonistica della Lega Nord con altri relativi ad altri gruppi sociali e/o minoranze: “Milano giudeopoli con Pisapia” “Milano finocchiopoli con Pisapia” oppure “La più grande chiesa cattolica/sinagoga d’Europa”, cosa sarebbe successo? Abbiamo pensato che fosse urgente intervenire e cercare di porre argini ad un processo di normalizzazione della discriminazione chiedendo al giudice, con provvedimento di urgenza, la rimozione dei manifesti e la cancellazione dai siti di queste inaccettabili dichiarazioni”, conclude Massarotto.

Augurandoci di vedere una città dove tutte le minoranze saranno accolte, tutelate e valorizzate, come Naga continueremo a dare assistenza a chiunque e a denunciare ogni forma di discriminazione. Info: naga@naga.it 349 16 03 305 – 02 58 10 25 99

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

maggio 25th, 2011 at 9:56 pm

Inviato in Notizie,Politica

Tagged with

Milano vota, Triboniano si svuota. La denuncia del Naga

without comments

Milano, 29 aprile 2011 Apprendiamo da alcune famiglie Rom che risiedono presso il campo autorizzato di Via Triboniano che questa mattina è partita l’ultima fase di svuotamento del campo stesso.

“Poche le famiglie rimaste nel campo. La maggior parte ha sottoscritto “liberamente” un progetto per il rientro in Romania e per ricevere un compenso per la ristrutturazione della loro abitazione nel loro Paese di origine. Progetto discutibile sia per quanto riguarda la libertà di scelta concessa alle famiglie (che non avevano alternative), sia per quanto riguarda l’erogazione del contributo, l’obbligo di restare in Romania per un anno e di rinunciare alla residenza presso il Comune di Milano. Poche le famiglie più fortunate che hanno ricevuto le case dell’ALER e solo dopo un ricorso che ha condannato il Comune.” Affermano i volontari del Naga.
Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

aprile 29th, 2011 at 9:04 pm

NAGA, la Doppia Malattia-Invito Conferenza Stampa

without comments

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

aprile 13th, 2011 at 1:15 am

Inviato in Notizie,Politica

Tagged with

Sanatoria truffa: attenzione a false notizie!

without comments

Milano, 26/11/2010

A seguito della pubblicazione di notizie e dichiarazioni poco chiare relative alla possibilità di ottenere un permesso di soggiorno in caso di denuncia delle truffe subite per la cosiddetta “Sanatoria Colf e Badanti”, abbiamo ricevuto moltissime richieste di chiarimento da parte di cittadini stranieri che si sono rivolti al Naga.

Per evitare gravi conseguenze sulla vita dei cittadini stranieri sentiamo la necessità di chiarire con urgenza che, secondo l’applicazione attuale e prevalente della normativa, purtroppo, se un cittadino straniero  ancora in fase di emersione denuncia il datore di lavoro o il soggetto che lo ha truffato, non ottiene automaticamente un permesso di soggiorno ma rischia di ricevere un’espulsione dal territorio nazionale e addirittura una denuncia a suo carico per aver aggirato le norme sull’emersione.

Tuttavia, come Naga, insieme ad altre associazioni e ai sindacati, ci stiamo battendo affinché la situazione cambi e sia davvero e concretamente possibile per i cittadini stranieri truffati poter denunciare le estorsioni subite così da far emergere i meccanismi truffaldini e discriminanti patiti anche a causa delle pesanti contraddizioni presenti nella sanatoria stessa, peraltro come già sta accadendo attraverso l’intervento dei Pubblici Ministeri dei Tribunali di Verona, Varese,  Massa Carrara, Modena.

Invitiamo, pertanto, tutti i cittadini stranieri a rendersi ben conto dei rischi che potrebbero correre e di rivolgersi agli sportelli delle associazioni e dei sindacati per qualsiasi ulteriore informazione.

Per maggiori informazioni NAGA  02 58 10 25 99   – 349 16 033 05 –349 16 02 391- 345 67 30 211 – naga@naga.it

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

novembre 26th, 2010 at 2:42 pm

Repressione e isolamento, la preoccupazione del Naga.

without comments

Milano 17/11/2010
Nove cittadini stranieri rimpatriati, notifiche di espulsione, uno dei soggetti di spicco della protesta di Brescia trattenuto in isolamento all’interno del CIE di via Corelli. E’ questa la risposta repressiva delle Istituzioni di fronte alle legittime richieste dei migranti.

Ancora una volta le Istituzioni si sono dimostrate chiuse alle ragioni dei cittadini stranieri giustamente indignati di fronte ad una sanatoria intrinsecamente truffaldina e iniqua dato che divideva arbitrariamente i lavoratori immigrati, tra immigrati utili (colf e badanti) e quindi da regolarizzare e immigrati disutili da criminalizzare, sommergendoli in una clandestinità eterna” commenta Pietro Massarotto presidente del Naga. “La reazione delle Istituzioni non ci stupisce, ma ci preoccupa profondamente. Da anni ormai l’unica risposta da parte dei ‘gestori della sicurezza’ è quella violenta, sorda, aggressiva e criminalizzante; si preferisce, ancora una volta, relegare nel limbo giuridico quella fetta importantissima di lavoro nero senza la quale interi settori produttivi e dei servizi imploderebbero in tempi brevissimi. Faremo di tutto per evitare i rimpatri nei Pesi di origine e continueremo comunque a sostenere le lotte dei migranti; lotte che evidentemente riguardano tutti.”conclude il presidente del Naga.

Il Naga continuerà a monitorare la situazione e a difendere e assistere tutti i cittadini stranieri che ne avranno bisogno.

Info: naga@naga.it – 349 160 23 91 – 349 16 03 305

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

novembre 17th, 2010 at 5:39 pm

Rom e Sinti perseguitati a Milano. Il Naga denuncia alla Commissione Europea la politica di sgomberi dell’Amministrazione Moratti-De Corato.

without comments

Milano, 19/07/2010

Di fronte agli oltre 100 sgomberi effettuati dal Comune di Milano a danno delle famiglie Rom e Sinti che si trovano sul territorio, il Naga presenta oggi alla Commissione Europea una denuncia formale.

“La nostra denuncia si concentra sugli oltre 100 sgomberi avvenuti nei primi sei mesi del 2010 e che si sono abbattuti spesso contro gli stessi nuclei familiari”, dichiarano i referenti del Servizio Legale del Naga. “Attraverso una dettagliata documentazione dei fatti integrata con riferimenti alla normativa italiana ed europea, denunciamo come gli sgomberi avvenuti a Milano e quelli preannunciati per i prossimi mesi abbiano violato e violeranno diritti umani fondamentali e assumano i tratti di una in una vera e propria persecuzione contro le minoranze Rom e Sinti presenti all’interno del territorio”, proseguono i referenti del Naga.

“Di fronte allo sconcertante silenzio delle Istituzioni milanesi ed italiane su questi fatti gravissimi, ci auguriamo che la Commissione Europea faccia valere le sue prerogative di vigilanza sulla corretta applicazione del diritto europeo e richiami, quindi, l’Italia alle sue responsabilità di garanzia e tutela dei diritti fondamentali di tutti i cittadini” concludono i referenti del Servizio Legale del Naga.

Come Naga continueremo a portare assistenza legale e sanitaria nei campi Rom e Sinti e a monitorare gli sviluppi di una situazione destinata a peggiorare.

Per maggiori informazioni:  NAGA  02 58 10 25 99   – 349 16 033 05 – 349 160 23 91 – naga@naga.it

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

luglio 19th, 2010 at 4:14 pm

Inviato in Associazioni No Profit,Notizie

Tagged with

Secondo il Sindaco di Milano, i clandestini delinquono normalmente.

without comments

La reazione del Naga alle dichiarazioni del Sindaco Moratti.

“I clandestini delinquono”,  “Gli zingari rubano” e “Gli italiani arrivano in ritardo”.
Ovviamente “le donne guidano male e i popoli del sud sono più calorosi”.

Purtroppo la prima dichiarazione non è un luogo comune sentito su un mezzo pubblico, ma è stata pronunciata, questa mattina, dal Sindaco di Milano in occasione di un convegno presso l’Università Cattolica di Milano.

Se non fosse stata pronunciata dalla Signora Moratti, tale banalità potrebbe essere frutto dei tanto diffusi pregiudizi da cui siamo sommersi. Provenendo invece da una carica istituzionale, ciò piuttosto dimostra, ancora una volta, la pervicacia del Comune di Milano nel “rimodellare” a suo uso e consumo la realtà, nella criminalizzazione dell’immigrazione e nella messa in atto di politiche discriminatorie e razziste.

Di pari passo vanno le dichiarazioni del Ministro dell’Interno sul cosiddetto “rischio banlieu”.

Certo su una cosa il Sindaco ha sicuramente ragione: effettivamente i cittadini stranieri irregolari, dall’8 agosto 2009, con l’entrata in vigore del “reato di clandestinità”, delinquono per il solo fatto di essere sul nostro territorio.

Delinquono quando lavorano promuovendo settori interi dell’economia del nostro Paese, delinquono quando curano anziani e bambini, delinquono quando costruiscono le case nelle quali abitiamo, delinquono quando consegnano le merci e i pacchi degli spedizionieri, delinquono quando vanno a scuola d’italiano, delinquono quando tappezzano, di notte, le città di manifesti elettorali.

Di fatto delinquono per il solo fatto di esistere.

Purtroppo non crediamo che il Sindaco di Milano intendesse questo, parlando in università.

Per maggiori informazioni
NAGA  02 58 10 25 99   – 349 16 033 05 –
naga@naga.it

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

maggio 11th, 2010 at 1:00 am

Fermare gli sgomberi ERRC e Naga richiedono un intervento internazionale per fermare gli sgomberi

without comments

Budapest, Milano, 5 Maggio 2010, ERRC – European Roma Rights Centre (organizzazione internazionale che lavora per combattere le violazioni e le discriminazioni dei diritti dei rom) e NAGA hanno inviato una lettera alle principali istituzioni di tutela dei diritti umani, europei ed internazionali, per l’ondata, senza precedenti, di sgomberi forzati di famiglie rom e sinti a Milano.

Dal momento che, nel solo 2010, le autorità milanesi hanno ordinato ed eseguito almeno 61 sgomberi forzati, lasciando più e più volte le famiglie rom e sinti per la strada, ERRC e NAGA hanno richiesto con urgenza al Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d’Europa, allo Special Rapporteur ONU sull’abitazione e all’Agenzia dell’Unione Europea per i Diritti Fondamentali, di denunciare pubblicamente le gravissime violazioni di diritti umani e di organizzare una missione di emergenza in Italia.

Il testo completo della lettera è disponibile sul sito di ERRC: http://www.errc.org/cikk.php?cikk=3589

La stessa lettera è stata mandata, per conoscenza, al Ministro degli Interni Maroni

Per maggiori informazioni
NAGA  02 58 10 25 99   – 349 16 033 05 –349 16 02 391 – naga@naga.it

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

maggio 6th, 2010 at 6:12 pm

Il diritto alla salute è ancora un diritto di tutti in Lombardia?

without comments

La preoccupazione del Naga a seguito della morte della bimba nigeriana di 13 mesi.

12/04/2010 Milano

Leggiamo con allarmata preoccupazione la notizia riportata dai giornali in data odierna concernente la morte, a Cernusco sul Naviglio, di una bambina nigeriana di 13 mesi avvenuta per cause ancora tutte da verificare. La bambina ha avuto grossissime difficoltà nell’accesso alle strutture sanitarie tanto che solo l’intervento paradossale dei carabinieri ha permesso il ricovero nel reparto di degenza probabilmente con un irreparabile e colpevole ritardo.

“Pur guardandoci da sbrigative e colpevolizzanti spiegazioni non possiamo non leggere quest’episodio come una possibile spia del peggioramento dell’accoglienza nelle strutture sanitarie pubbliche degli immigrati, specie se irregolari“ dichiara il Dott. Stefano Dalla Valle della Direzione Sanitaria del Naga, “ogni giorno presso l’ambulatorio medico del Naga incontriamo stranieri che denunciano la difficoltà e spesso l’impossibilità ad accedere alle cure sanitarie presso gli ospedali lombardi che, violando la legge nazionale che prevede l’acceso alle cure anche per i cittadini stranieri irregolari (art.35 T.U. Immigrazione), rifiutano l’accesso alle cure e rimandano paradossalmente alle strutture del volontariato come il Naga” prosegue il Dott. Dalla Valle, “Non possiamo non chiederci se questi episodi non costituiscano un sintomo di un atteggiamento progressivamente escludente da ricondursi alla legislazione razzista del c.d Pacchetto sicurezza e del generale clima di criminalizzazione dell’immigrazione” conclude il medico del Naga.

Come Naga, pur rifiutando di sostituirci ai doveri delle strutture sanitarie pubbliche, continueremo a fornire assistenza medica gratuita e quotidiana a tutti i cittadini stranieri indipendentemente dal loro status giuridico fino a quando ce ne sarà bisogno e continueremo a monitorare e a denunciare i casi di violazione del diritto alla salute. Invitiamo, inoltre, cittadini stranieri ed italiani a segnalarci ogni eventuale caso di mancato accesso alle cure.

Per maggiori informazioni   NAGA 02 58 10 25 99 – 339 62 43 771 naga@naga.it

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

aprile 12th, 2010 at 4:56 pm

Inviato in Associazioni No Profit,Notizie

Tagged with

Per una volta affermato il principio di non discriminazione. Il cittadini Sinti possono restare, l’estrema soddisfazione del Naga

without comments

Milano,09/04/2010

I cittadini Sinti italiani di Gambolò possono rimanere. Il TAR di Milano ha annullato, questo pomeriggio, con sentenza, l’ordinanza di sgombero del Comune della Lomellina.

Il TAR di Milano accoglie il ricorso presentato per conto dei cittadini Sinti con il patrocinio del Naga riconoscendo che:

“Non sussiste la situazione contingente di emergenza sanitaria prevista […] in quanto la comunità Sinti risiede nell’area in oggetto dal molti decenni.

[…]

Inoltre, la situazione esistente sarebbe stata causata dallo stesso Comune di Gambolò che avrebbe omesso di realizzare il campo nomadi avvalendosi del disposto della legge regionale 77 del 1989.

[ …]

Il reale scopo dell’ordinanza impugnata sarebbe quello di allontanare i cittadini di etnia Sinti dal Comune di Gambolò per motivazioni politiche e razziali in violazione del disposto della legge regionale n. 77 del 1989 laddove prevede la tutela del patrimonio culturale delle etnie tradizionali nomadi e semi nomadi, nonché la partecipazione delle popolazioni nomadi alla predisposizione degli interventi che li riguardano.”

“Siamo molti soddisfatti” dichiara l’avvocato Pietro Massarotto, presidente del Naga e, estensore del ricorso, “perché in controtendenza rispetto al clima dominante è stata, per una volta, riaffermata la prevalenza della tutela delle minoranze a scapito di presunti motivi di ordine pubblico, dichiarati, di fatto, dal Tar del tutto strumentali”.

Si allega la sentenza completa.  La sentenza in formato PDF Per maggiori informazioni  NAGA 02 58 10 25 99 – 349 16 33 05 – 339 62 43 771 naga@naga.it

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

aprile 11th, 2010 at 9:44 pm

Inviato in Associazioni No Profit,Notizie

Tagged with

Il Naga al Festival del Cinema Africano, Asia e America Latina di Milano 20°edizione

without comments

Il Naga inaugura quest’anno la collaborazione con il Festival del Cinema Africano, Asia e America Latina di Milano proponendo una proiezione ed un aperitivo per venerdì 19 marzo 2010 dalle 18.00.

Per coinvolgere i cittadini stranieri all’interno delle proiezioni del festival e perchè anche gli spazi del cinema possono diventare luoghi di incontro e di accoglienza quotidiana.

Per invertire la logica dell’esclusione, aprendo le porte del Festival anche ai cittadini stranieri senza alcuna distinzione, per una volta.

Programma:

Venerdì 19 marzo 2010

Ore 18.00 – Spazio OberdanV.le Vittorio Veneto, 2 Milano – MM Porta Venezia

Proiezione di:

Atlantici, (Atlantiques), Di Mati Diop, Senegal/Francia, 2009, 15’

Un trasporto in comune – Saint Louis Blues (Un transport en commun – Saint Louis Blues), di Dyana Gaye, Senegal/Francia, 2009, 48’

Due film, due viaggi: uno drammatico, uno esilarante.

Dalle 19.15 alle 20.30 – Casa del Pane – Casello ovest di Porta Venezia

Aperitivo con assaggi di cibo di strada…

Ingresso libero

Entrambi i film sono sottotitolati in italiano

Info: naga@naga.it – 02 58 10 25 99 – 349 16 03 30  http://www.naga.it/

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

marzo 19th, 2010 at 1:30 am

Inviato in Notizie

Tagged with

Continuano gli sgomberi, continua il silenzio. La denuncia del Naga.

without comments

Milano, 11 marzo 2010

Nuovi continui sgomberi di famiglie rom a Milano: martedì 9 marzo sgombero da via Bonfadini; mercoledì 10 marzo sgomberi in zona Bovisa, e, questa mattina, riferiscono i volontari del Naga, otto uomini, sette donne e una bambina di due anni gravemente malata, sgomberati ieri dalla Bovisa, sono stati fermati in Piazza Bausan da agenti in borghese che per un’ora hanno controllato i loro documenti per poi seguirli con le macchine.

Il vice sindaco De Corato ringrazia gli “ortisti” per le segnalazioni: il verde pubblico è tutelato, i diritti fondamentali delle famiglie sgomberate sono calpestati.

Non sono servite, invece, le segnalazioni del Comitato Europeo dei diritti sociali, che ha da poco condannato il comportamento di altri Paesi europei nei confronti delle famiglie rom, né quelle dell’Alto Commissario per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, Navy Pillay, che si è detta “allarmata per le notizie di sgomberi forzati di campi rom in Italia”.

Anzi. L’amministrazione comunale ordina di presidiare le zone “liberate” onde evitare “nuove intrusioni”: la persecuzione delle famiglie sgomberate, ovunque tentino di trovare riparo, è divenuta la prassi politica ordinaria.

Chi se ne accorge?

Le voci di dissenso, pressoché assenti a livello politico e deboli e inascoltate nella società civile, rendono tutto ciò ancora più preoccupante.

Come Naga continueremo a portare assistenza nelle aree dismesse della città, nei campi rom e ovunque ce ne sia bisogno e a denunciare ogni violazione dei diritti tentando di rompere questo silenzio assordante.

Per maggiori informazioni http://www.naga.it/index.php
NAGA  02 58 10 25 99   – 349 16 033 05 –339 62 43 771 – naga@naga.it

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

marzo 11th, 2010 at 8:10 pm

Inviato in Associazioni No Profit,Notizie

Tagged with

Il Naga, dopo i controlli, la festa sabato 20 febbraio in Centro Naga-Har

without comments

Milano, 18/02/2010

Il giorno dopo i controlli al Centro Naga-Har per richiedenti asilo, rifugiati e vittime della tortura il Naga desidera ringraziare tutte le realtà ed i singoli che ci hanno espresso solidarietà e vicinanza.

Comunichiamo, inoltre, con piacere che sabato 20 febbraio in Centro Naga-Har, ovvero i volontari e i cittadini stranieri che lo frequentano, parteciperanno alla sfilata di carnevale del quartiere.
Partecipare al carnevale, la festa popolare che da sempre irride i poteri, crediamo sia il modo migliore per reagire a quanto successo e per dire che andremo avanti nelle nostre attività con forza, convinzione e, soprattutto in questi tempi bui, con ironia.  La locandina dell’evento del Naga a Milano

Per maggiori informazioni  NAGA  02 58 10 25 99   – 349 16 033 05 – naga@naga.it


PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 20th, 2010 at 2:02 am

Sgombero a Segrate: un nuovo solito caso. La denuncia del Naga.

without comments

Milano, 16/02/2010

Stamani all’alba è iniziato l’ennesimo sgombero. E’ stato il turno del campo rom di Segrate dove vivevano più di 130 persone e dove, anche in questo caso, erano in atto processi positivi d’integrazione.

Anche in questo caso, i bambini residenti nel campo frequentavano le scuole locali e anche in questo caso le maestre, stamani, erano in prima fila per dare sostegno alle persone sgomberate e per cercare di portare i bambini a scuola.

Anche in questo caso, non sono state trovate soluzioni abitative alternative e condivise. Anche in questo caso, l’unica proposta è stata quella di separare le donne e i bambini dai mariti.

Anche in questo caso, vengono calpestati diritti e libertà fondamentali di uomini, donne e bambini che, da mesi ,vengono rincorsi e stanati dove tentano di trovare rifugio.

Anche in questo caso, non sono servite le mobilitazioni:  l’accanimento prosegue imperterrito e insensato.

Anche in questo caso, abbiamo incontrato famiglie che erano state sgomberate prima dal campo rom di Rubattino, poi dalla zona di Bacula, poi da Bovisasca, poi ancora da Rubattino e, stamani, da Segrate.

Anche in questo caso, per un giorno, staranno accesi deboli riflettori sull’ennesimo sgombero e poi tutto tornerà come prima.

Anche in questo caso, la città è assuefatta.

Il Naga continuerà a portare assistenza nelle aree dismesse della città, nei campi rom e ovunque ce ne sia bisogno e continueremo a denunciare ogni violazione dei diritti di chicchessia.

Per maggiori informazioni
NAGA  02 58 10 25 99   – 349 16 033 05 –
naga@naga.it

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 16th, 2010 at 2:26 pm

Inviato in Associazioni No Profit,Notizie

Tagged with

Via Padova: il Naga denuncia le strumentalizzazioni

without comments

Milano, 15/02/2010.

A seguito dei fatti di via Padova è preoccupante costatare come episodi deplorevoli e luttuosi che si verificano costantemente in contesti del tutto differenti (es. tifoserie negli stadi, risse in locali notturni o tra automobilisti, ecc.) vengano automaticamente, secondo un meccanismo ben oleato, scaricati sul fronte delle problematiche legate al fenomeno migratorio. Peraltro si continua – da ogni parte – a fare strumentale confusione quanto all’eventuale implicazione di immigrati irregolari.
Sarebbe, quindi, opportuno soppesare con più lucidità ed equilibrio avvenimenti di questo tipo.

Per questo,  il Naga condanna ogni strumentalizzazione avanzata da tutti i partiti e dal governo cittadino che nulla ha fatto per migliorare le condizioni sociali, abitative e lavorative dei cittadini stranieri e che continua a peggiorarle nel tentativo, purtroppo fruttuoso, di avvantaggiarsene in termini elettorali.

Per maggiori informazioni
NAGA  02 58 10 25 99   – 349 16 033 05 – naga@naga.it

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 15th, 2010 at 5:10 pm

Inviato in Associazioni No Profit,Notizie

Tagged with

Sgomberi e affermazioni prive di fondamento: la politica del Comune di Milano nei confronti dei rom. La denuncia del Naga.

without comments

Milano,10 febbraio 2010

Alla ventiquattresima tacca dall’inizio dell’anno (cioè al ventiquattresimo sgombero, di cui tredici nel solo mese di Febbraio) il Vice Sindaco di Milano e assessore alla Sicurezza si sente in dovere di dichiarare che l’amministrazione comunale “non agisce arbitrariamente ma seguendo una direttiva dell’Unione Europea che prevede l’allontanamento dei comunitari che non hanno mezzi per sostenersi”.

“L’amministrazione comunale, questa volta offrendo un’interpretazione sbrigativa e fuorviante della norma europea,  prosegue imperterrita nella sua politica di distruzione dei campi, di marginalizzazione degli insediamenti e di disgregazione dei legami sociali con i soliti obiettivi standard della “sicurezza” e della rimozione” dichiara Pietro Massarotto presidente del Naga. ”Appare addirittura evidente come la lettura giuridica del Vice Sindaco sia strumentale. Peraltro non risulta che mai a nessuno dei cittadini allontanati sia stata contestata la carenza di mezzi di sussistenza nè addirittura che mai a nessuno sia stata notificata alcuna intimazione di sgombero” prosegue Massarotto, “proprio la Direttiva 2004/38/CE – ovviamente citata solo parzialmente da De Corato – prevede, peraltro, che in nessun caso una misura di allontanamento debba  essere presa nei confronti di lavoratori subordinati, lavoratori autonomi o richiedenti lavoro”.

Tuttavia l’amministrazione comunale di questo non si cura. Read the rest of this entry »

Scritto da Staff_NelParmense

febbraio 11th, 2010 at 11:09 pm

Inviato in Notizie

Tagged with